Le statistiche al giro di boa

Dopo la terza giornata della fase gironi di UEFA Champions League, UEFA.com esamina le statistiche più intriganti della competizione, come il potenziale record di gol dell'Arsenal e il doppio primato di Samuel Eto'o.

Dopo la terza giornata della fase gironi di UEFA Champions League 2009/10, UEFA.com passa in rassegna le statistiche più intriganti della competizione, come il potenziale record di gol dell'Arsenal FC e il doppio primato di Samuel Eto'o.

Arsenal a valanga
La squadra di Arsène Wenger ha iniziato con il piede sull'accelaratore nel Gruppo H e, mantenendo questo ritmo, sorpasserà il record di 20 gol totali stabilito dal Manchester United FC nel 1998/99. In quella stagione, conclusasi con la vittoria del torneo, lo United ha realizzato "appena" 11 reti nelle prime tre giornate, mentre quest'anno l'Arsenal ne ha già messe a segno 14: sei contro l'SC Braga, tre contro l'FK Partizan e cinque contro l'FC Shakhtar Donetsk.

Bursaspor a secco
Ironicamente, quest'anno lo United è ai minimi storici con due reti in tre partite del Gruppo C, il totale più basso fra le prime in classifica nei gironi. Però, è anche una delle due squadre che deve ancora subire gol insieme al Real Madrid CF di José Mourinho. L'unica formazione a non aver ancora segnato è il Bursaspor, che affronta i Red Devils in casa al prossimo incontro.

Eto'o capocannoniere
Samuel Eto'o dell'FC Internazionale Milano, che con Rafael Benítez è tornato al ruolo di centravanti, guida la classifica cannonieri con sei reti in tre partite. Il camerunese è andato in gol tre volte contro l'SV Werder Bremen, diventando il settimo giocatore ad aver realizzato una tripletta con due squadre diverse dopo Filippo Inzaghi (Juventus e AC Milan), Roy Makaay (RC Deportivo La Coruña ed FC Bayern München), Ruud van Nistelrooy (PSV Eindhoven e Manchester United), Marco Simone (Milan e AS Monaco FC), Didier Drogba (Olympique de Marseille e Chelsea FC), Michael Owen (Liverpool FC e Manchester United) e Andriy Shevchenko (FC Dynamo Kyiv e AC Milan).

Bale in evidenza
L'altra tripletta finora realizzata è stata quella di Gareth Bale del Tottenham Hotspur FC nella gara persa 4-3 contro l'Inter a San Siro. Bale è diventato il secondo giocatore dopo il brasiliano Ronaldo ad aver segnato una tripletta in Champions League perdendo la partita. Tuttavia, quando Ronaldo ha compiuto l'impresa nella gara persa 4-3 contro il Manchester United ai quarti di finale del 2003, il suo Real Madird si è comunque qualificato. Con quattro gol, il 21enne gallese si trova al secondo posto nella classifica marcatori insieme a Lionel Messi e Nicolas Anelka ed è preceduto solo da Eto'o.

Ronaldo fuori bersaglio
Se i gol di Eto'o sono stati fondamentali, non meno importanti sono stati i suoi tre assist, che lo vedono in testa anche in questa categoria a pari merito con Juan Culio del CFR 1907 Cluj. La statistica più incredibile, però, dice che i sei gol di Eto'o sono arrivati su altrettanti tiri in porta. All'estremo opposto troviamo Cristiano Ronaldo, che conta il più alto numero di tiri in porta (11) e fuori porta (12) ma ha messo a segno una sola rete.

Giovani e meno giovani
Per gli statistici, la gara tra Inter e Tottenham è stata una chicca anche perché, con una rete che mancava dal dicembre 1998, Javier Zanetti è diventato il marcatore più vecchio nella storia del torneo a 37 anni e 71 giorni. L'argentino ha superato Laurent Blanc che, con la maglia del Manchester United, aveva segnato contro l'Olympiacos FC nel 2002 a 36 anni e 339 giorni. Charis Mavrias del Panathinaikos FC è invece diventato il secondo giocatore più giovane dal 1992 a oggi entrando a 12' dal termine contro l'FC Rubin Kazan. Il greco, che ha esordito a 16 anni 242 giorni, è preceduto solo da Celestine Babayaro, che nel 1994 ha debuttato con l'RSC Anderlecht contro l'FC Steaua Bucureşti a 16 anni e 87 giorni.

A un passo dalla qualificazione
Quel che più conta, ovviamente, sono però i punti in classifica. Alla quarta giornata, cinque squadre hanno la possibilità di centrare la qualificazione con due giornate di anticipo: Olympique Lyonnais, Bayern, Chelsea, Real Madrid e Arsenal. Un identico numero di squadre si trova nella condizione opposta, ovvero a zero punti: Hapoel Tel-Aviv FC, Bursaspor, MŠK Žilina, AJ Auxerre e Partizan.

In alto