Raúl si tiene stretto il record

Quanto fatto da Raúl con lo Schalke durante la vittoria 3-1 contro l'Hapoel lo ha aiutato a superare Inzaghi come miglior marcatore assoluto nelle competizioni UEFA per club.

©Getty Images

Impegno, una lunga carriera e tanta qualità sono quello che ci vuole per fissare record su record. Quanto fatto da Raúl González con l'FC Schalke 04 mercoledì, durante la vittoria per 3-1 contro l'Hapoel Tel-Aviv FC, lo ha aiutato a superare Filippo Inzaghi dell'AC Milan come miglior marcatore assoluto nelle competizioni UEFA per club.

Ora Raúl è a quota 70, e 68 di quei gol sono arrivati in UEFA Champions League. Il passaggio del 33enne in Germania sembra avergli dato nuova vita e due gol precisi, uno con ciascun piede, hanno mandato in delirio la Arena AufSchalke.

Raúl ha collezionato tutti gli onori che un calciatore può desiderare ma segnare in UEFA Champions League è una cosa che dà sempre grande soddisfazione: "Non avrei mai immaginato di segnare così tanti gol in una competizione come la Champions League, e anche per me è davvero speciale. Ho vinto la Champions League tre volte con il Real Madrid, ma oggi è un grande giorno perché ho segnato i miei primi due gol in Champions League con lo Schalke".

José Manuel Jurado ha fatto la sua parte aiutando il compagno a segnare e trovando la rete a sua volta, ma le sue prime parole sono per il compagno. "Sono contento per Raúl che ha segnato due gol storici", ha detto l'ex giocatore del Club Atlético de Madrid Jurado a UEFA.com. "Penso sia importante, e anche la gente in Spagna sarà contenta. Non ho ancora controllato il mio telefono, ma ci saranno probabilmente diversi messaggi da leggere".

I due spagnoli e l'olandese Klaas-Jan Huntelaar stanno facendo più che bene in questo inizio di stagione, e nonostante la vittoria il pensiero corre alla prossima sfida europea: "Abbiamo due settimane per prepararci alla prossima partita con l'Hapoel] and e abbiamo buone probabilità di qualificarci".

In alto