Il blasone del Celtic non spaventa il Braga

Braga e Gent, all'esordio assoluto nel torneo, dovranno vedersela contro avversarie del calibro di Celtic e Dynamo Kiev nel terzo turno preliminare, ma non per questo intendono perdere le speranze.

Il trofeo della UEFA Champions League
Il trofeo della UEFA Champions League ©Sportsfile

SC Braga e KAA Gent, entrambe all'esordio assoluto in UEFA Champions League, se la vedranno contro Celtic FC e FC Dynamo Kyiv, entrambe protagoniste della fase a gironi nell'edizione 2009/10, nel terzo turno preliminare del torneo. Due sfide difficili, ma proprio per questo ancora più esaltanti.

Il Celtic ha ricordi felici del Portogallo, avendo conquistato la sua unica Coppa dei Campioni proprio a Lisbona, nel 1967, ma se la vedrà contro un'avversaria di cui conoce poco o nulla. Il Braga, secondo nello scorso campionato lusitano, è infatti all'esordio nella principale competizione continentale per club e il direttore sportivo Fernando Couto, vincitore della Coppa delle Coppe UEFA da giocatore con FC Barcelona e S.S. Lazio, ha ammesso che l'avvio sarà tutto in salita per l sua squadra.

"Affronteremo un'avversaria difficile, forse la più difficile in assoluto - ha dichiarato Couto -. In ogni caso, quando si gioca ad alti livelli tutte le squadre sono temibili. Sarà una sfida complicata, ma abbiamo le armi per uscirne vincitori. Se vogliamo rimanere a certi livelli dovremo battere squadre di grande prestigio e sono convinto che avremo una chance, anche se gioheremo in uno stadio difficile".

Il centrocampista della Dynamo Ognjen Vukojević ha invece espresso soddisfazione per l'accoppiamento con il Gent, l'altra esordiente nel torneo insieme al Braga. "Sono felice di come è andato il sorteggio, avevo detto che mi sarebbe piaciuto affrontare Gent o Young Boys e sono stato accontentato - ha dichiarato il giocatore -. Credo che il nostro livello sia decisamente più alto rispetto a quello dei nostri avversari".

Francky Dury, fresco di approdo sulla panchina del Gent, non si lascia tuttavia intimorire. "Le altre possibili avversarie erano altrettanto temibili - ha dichiarato -.Affrontare l'Ajax avrebbe significato un viaggio più breve, mentre Zenit, Fenerbahçe e Braga sono tutte squadre fortissime. Sono felice di aver accettato questo incarico, mi sento pronto e sono sicuro he la squadra saprà fare bene su un palcoscenico tanto importante.".

I quattro volte campioni d'Europa del'AFC Ajax, giustizieri del Gent in occasione dell'ultima partecipazione dei belgi alle competizioni UEFA per club (primo turno di Coppa UEFA 2000/01) se la vedranno contro i greci del PAOK. "I nostri avversari possono contare su molti sudamericani, tutti ottimi giocatori - ha dichiarato il tecnico dei Lancieri, Martin Jol -. Giocare in Grecia non è mai facle, perché i tifosi sono molto calorosi, quindi dovremo fare risultato in casa per evitare spiacevoli complicazioni".

L'FC Unirea Urziceni, che la scorsa stagione era arrivato ad un passo dagli ottavi di finale, affronterà l'FC Zenit St. Petersburg, trionfatore nella Coppa UEFA 2007/08, nella quinta sfida tra squadre romene e russe negli ultimi 50 anni. Per entrambe le formazioni si tratterà di un'esperienza inedita: le gare di andata si disputerano il 27/28 luglio, quelle di ritorno la settimana successiva.   

In alto