Akinfeev: 'Inter tra le più forti in Europa'

Se il PFC CSKA Moskva è ancora in corsa nei quarti di UEFA Champions League gran parte del merito è del portiere che ha saputo limitare il passivo: "Per dieci minuti ci hanno chiusi in area tirando da ogni posizione".

©Getty Images

Se il PFC CSKA Moskva è ancora in corsa nei quarti di finale di UEFA Champions League gran parte del merito è del portiere Igor Akinfeev che ha saputo limitare il passivo contro l'FC Internazionale Milano.

Akinfeev è stato battuto solo da Diego Milito e nell'assalto finale dei nerazzurri è stato più volte decisivo, soprattutto su Esteban Cambiasso e Dejan Stankovic. "Abbiamo affrontato una delle migliori squadre europee quindi l'1-0 va bene - ha detto Akinfeev -. Per dieci minuti ci hanno chiusi in area tirando da ogni posizione. Sapevamo che sarebbe successo. I difensori hanno respinto il 70-75% dei loro tiri ma non abbiamo potuto fare niente in occasione del gol".

In attacco il CSKA si è visto davvero poco. "Non abbiamo creato molto e quindi era quasi impossibile segnare - ha continuato Akinfeev -. Dovremo rifarci nel ritorno anche se mancheranno Aldonin e Krasic per squalifica. Le loro assenze sono molto pesanti per noi".

La pensa così anche il centrocampista Deividas Šemberas. "Non abbiamo giocato come speravamo e abbiamo capito che stavamo affrontando una grande squadra. Il risultato non è dei migliori, ma neanche dei peggiori. Abbiamo ancora una chance – non credo che l'Inter sia imbattibile – ma a Mosca dovremo fare di più in difesa, a centrocampo e, soprattutto, in attacco. Dovremo sfruttare al meglio ogni occasione perché non siamo il Barcellona e non ne avremo tante".

In alto