UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

FedEx Performance Zone: i giocatori da tenere d'occhio

Quali giocatori occuperanno le zone alte della classifica in questa stagione? UEFA.com ne seleziona sei valutando le prestazioni nella scorsa UEFA Champions League.

Karim Benzema, Luis Díaz, Steven Berghuis, Christopher Nkunku, Milan Škriniar e Jude Bellingham
Karim Benzema, Luis Díaz, Steven Berghuis, Christopher Nkunku, Milan Škriniar e Jude Bellingham UEFA.com

FedEx Performance Zone è stata una bella novità nella passata edizione della UEFA Champions League, ma quali giocatori potrebbero seguire le orme del primo classificato Karim Benzema in questa stagione?

Per l'intera competizione, le prestazioni dei giocatori vengono monitorate e i dati vengono inseriti in un algoritmo studiato appositamente per creare classifiche, che vengono aggiornate dopo ogni giornata di gara.

FedEx Performance Zone: guida completa

I punti per alcune azioni, come gol, assist e palloni recuperati, sono uguali per tutti i giocatori, mentre altri vengono assegnati in base al ruolo specifico di ogni giocatore. Ad esempio, i clean sheet, i tackle e i tiri intercettati sono considerati fondamentali per i difensori, mentre i tiri e i passaggi completati sono importanti per i centrocampisti e gli attaccanti.

I punti vengono assegnati dopo ogni partita disputata da un giocatore e sommati a quelli ottenuti nelle partite precedenti. Le prestazioni nella fase a gironi sono ponderate in egual misura, mentre quelle ai turni successivi acquisiscono un peso crescente.

FedEx Performance Zone: come funziona

UEFA.com sceglie sei giocatori da tenere d'occhio in vista del ritorno di FedEx Performance Zone nella massima competizione europea per club.

Karim Benzema

Tutti i gol di Karim Benzema nel 2021/22

L'attaccante del Real Madrid ha conquistato la vetta della classifica grazie soprattutto ai suoi 15 gol (385 punti) in stagione. Il suo enorme margine di vittoria (270,5 punti) è stato notevole perché 10 reti sono arrivate nelle fasi a eliminazione diretta: i gol agli ottavi valgono infatti 22,5 punti, quelli ai quarti 30 punti e quelli in semifinale 37,5 punti. Decisivi anche i suoi 23 tiri nello specchio in tutto il torneo (177,5 punti). Mentre il francese, 34 anni, sembra migliorare con l'età, chi ha il coraggio di scommettere contro la sua difesa del titolo?

Luis Díaz

Il talentuoso giocatore colombiano ha segnato due gol nella fase a gironi con il Porto (30 punti), ma ha chiuso la stagione al settimo posto in classifica grazie alle folgoranti prestazioni dopo il trasferimento al Liverpool a gennaio. Altre due reti (67,5 punti), un assist (18 punti) e un'elevata precisione nei passaggi agli ottavi e in semifinale (39 punti) gli hanno regalato 258 punti solo in queste quattro partite: più della metà del suo totale in stagione (427,5 punti). La sua prima stagione completa con il club di Anfield potrebbe vedere aumentare ulteriormente questi numeri.

Steven Berghuis

Solo Sébastien Haller e Antony hanno totalizzato più punti per l'Ajax la scorsa stagione, ma dopo la loro partenza molto dipenderà da Berghuis e dal neoacquisto Steven Bergwijn. Tre gol (45 punti) e un assist (nove punti) nella fase a gironi sono stati un discreto trampolino di lancio per Berghuis, che ha totalizzato punti in tutte le otto partite per la precisione dei passaggi (42 in totale). L'olandese ha concluso la stagione con 190,5 punti ma dovrebbe vedere aumentare le sue cifre perché avrà più responsabilità

Christopher Nkunku

Guarda la tripletta di Nkunku contro il Man City

Il Lipsia si è classificato terzo nel girone, ma il prolifico Nkunku non avrebbe potuto fare di più per portarlo alla fase a eliminazione diretta. Il giocatore ha rubato la scena alla prima giornata con una tripletta contro il Manchester City (45 punti) e ha gonfiato la rete altre tre volte (45 punti) nel resto della fase a gironi. Inoltre, ha ottenuto punti per la precisione nei passaggi in quattro gare (24 punti in totale), dimostrando che il suo gioco va oltre la capacità di finalizzazione.

Milan Škriniar

L'Inter ha messo a dura prova il Liverpool agli ottavi di finale ed è stata una delle poche squadre uscite da Anfield con un clean sheet (12 punti). Škriniar è stato fondamentale per questa impresa e in tutta la fase a gironi, giocando per intero otto partite (45 punti per le presenze totali). È stato il giocatore più alto in classifica tra quelli che militano in Italia e le sue due gare più importanti sono state proprio quelle contro i Reds: 14 palloni recuperati (21 punti), 11 passaggi (16,5 punti), tre tackle (12 punti) e tre conclusioni bloccate (sei punti) hanno contribuito a un totale di 79,5 punti.

Jude Bellingham

Il centrocampista inglese è stato il giocatore con meno di 20 anni più in alto in classifica. La stagione del Dortmund è durata solo sei partite, ma Bellingham ha contribuito con un gol (15 punti) e tre assist (27 punti). Ha registrato punti in tutte e sei le giornate grazie alla precisione nei passaggi (39 in totale) e ha anche recuperato 24 palloni (24 punti), dimostrando di avere molte frecce al suo arco

Scarica l'app della Champions League