UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

In the Zone: l'analisi di Liverpool - Villarreal 2-0

Gli osservatori tecnici UEFA analizzano la vittoria del Liverpool nell'andata della semifinale contro il Villarreal.

Il Liverpool mercoledì scorso ha fatto un passo avanti verso la terza finale di UEFA Champions League dell'era Jürgen Klopp con la vittoria nell'andata della semifinale sul Villarreal.

In questo articolo offerto da Fedex, il team degli osservatori tecnici UEFA ha analizzato la vittoria del Liverpool soffermandosi sulle geometrie dettate da Thiago Alcántara e sull'assetto dei Reds.

La cronaca di Liverpool-Villarreal 2-0

I gol

Highlights: Liverpool - Villarreal 2-0 
Highlights: Liverpool - Villarreal 2-0 

1-0: autogol Pervis Estupiñán (53')
Questo gol ha evidenziato due caratteristiche del Liverpool: gli scambi rapidi in fase di costruzione e il movimento di tanti giocatori. Jordan Henderson è stato uno dei tanti del Liverpool che ha lasciato costantemente la sua posizione per provare a scardinare il solido assetto difensivo del Villarreal, e questa scelta ha dato i suoi frutti in occasione dell'1-0. Mohamed Salah si è sovrapposto sulla destra al capitano aprendogli uno spazio che ha permesso a Henderson di crossare verso il centro. Il suo traversone ha incontrato la deviazione decisiva di Estupiñán finendo in rete.

2-0: Sadio Mané (55')
Il 20esimo gol di Mané in questa stagione tra tutte le competizioni è arrivato grazie al prezioso lavoro di Salah che ha confezionato il suo primo assist di questa Champions League. Dopo aver ricevuto il pallone da Trent Alexander-Arnold spalle alla porta, l'egiziano si è girato rapidamente e si è involato verso l'area lasciando partire un filtrante sul quale si è avventato Mané.

Player of the Match: Thiago Alcántara

Il team degli osservatori tecnici UEFA ha commentato così la prestazione del centrocampista spagnolo: "Ha dimostrato visione di gioco e precisione nei passaggi. In fase di possesso è stato in grado di liberarsi degli avversari e vincere duelli decisivi. Ha dominato il campo per l'intera gara".

Le formazioni

Liverpool
Il Liverpool si è schierato col suo classico 4-3-3. Di fatto è un assetto molto libero nel quale solo pochi restano fermi nel proprio ruolo, ovvero i centrali di difesa Virgil van Dijk (4) e Ibrahima Konaté (5), il centrale della mediana Fabinho (3) e Salah (11) sulla destra dell'attacco.

Di conseguenza tutti gli altri giocatori hanno libertà di movimento e spesso sono 'fuori posizione'. Nel caso di Henderson (14), spesso ha agito da fantasista, con anche Alexander-Arnold (66) che si è spinto in quella zona di campo.

Villarreal
Gli ospiti si sono schierati con un compatto 4-4-2, con i quattro di dietro protetti dai centrocampisti difensivi Daniel Parejo (5) ed Etienne Capoue (6), costringendo di fatto il Liverpool ad attaccare sulle fasce.

In casa del Bayern München nel turno precedente, Giovani Lo Celso arretrava per dare copertura al terzino destro Juan Foyth, così come avvenuto ad Anfield quando anche Francis Coquelin (19) è sceso per coprire le incursioni offensive di Estupiñan (12) sulla sinistra.

Player of the Match: partita e commento di Thiago Alcántara
Player of the Match: partita e commento di Thiago Alcántara

Le parole degli allenatori

Jürgen Klopp, allenatore Liverpool: "Quello che mi piace di più del Villarreal è che anche quando è sotto pressione, non appena può ripartire, crea subito un pericolo. Immediatamente passa dal centro e devi riconquistare il prima possibile il pallone altrimenti può farti male. Fortunatamente l'abbiamo fatto quasi sempre molto bene.

"Quando abbiamo parlato all'intervallo, ho visto che non eravamo particolarmente stanchi. È dispendioso fare il nostro tipo di gioco, ma lo è anche per l'avversario che si deve difendere".

Unai Emery, allenatore Villarreal: "Volevamo vincere, volevamo prendere il controllo, ma loro non ce l'hanno permesso. Non potevamo correre dietro di loro. Abbiamo resistito difensivamente il più possibile per avere più opzioni nel ritorno".

"Gerard [Moreno] è un giocatore che ci permette di fare certe cose in campo, essendo in grado di tenere la palla davanti e di dare maggiore peso all'attacco. Avevamo un piano ma non ha funzionato. Poteva andare peggio perché ci sono stati un paio di gol annullati. Ma sappiamo che in casa può essere diverso. Ci crediamo ancora".