UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

In the Zone: analisi di Atlético - Man. City 0-0

Gli osservatori tecnici UEFA analizzano il quarto di finale della scorsa settimana che, nonostante le difficoltà, ha suggellato la qualificazione del City.

Atlético's midfield pressure cut the supply lines as Manchester City were made to "suffer" in their UEFA Champions League quarter-final decider.
In the Zone: il pressing a centrocampo dell'Atlético

Se le partite del Manchester City sono spesso un esempio di calcio offensivo, quella di ritorno dei quarti di finale di UEFA Champions League contro l'Atlético de Madrid è stata un'eccezione.

L'Atlético è infatti riuscito a estromettere dal gioco il City, che ha dovuto ripiegare in difesa. In questo articolo presentato da Fedex, gli osservatori tecnici UEFA analizzano entrambi gli elementi di una gara che, nonostante le difficoltà, si è conclusa con la qualificazione della squadra inglese in semifinale di UEFA Champions League.

La partita minuto per minuto: Atlético - Man. City 0-0

Player of the Match: John Stones (Manchester City)

Player of the Match: highlights e reazioni a caldo di John Stones
Player of the Match: highlights e reazioni a caldo di John Stones

In una serata in cui il City effettua un solo tiro in porta, il difensore centrale del City ha un ruolo importante nella sua area, meritando il premio PlayStation® Player of the Match. "È stato sempre attento a fermare l'Atlético e ha difeso l'area con grande efficienza", commentano gli osservatori tecnici UEFA. "Per il City era fondamentale mantenere la porta inviolata".

Il 5-4-1 dell'Atlético
Il 5-4-1 dell'Atlético
Il 4-3-3 del City
Il 4-3-3 del City

La partita

L'Atlético difende con aggressività e intensità a centrocampo, spezzando la circolazione di palla del City. Il video mostra qualche esempio di questa strategia che costringe Kyle Walker (clip 1 e 2) e Aymeric Laporte (clip 3) a sbagliare i passaggi.

Highlights: Atlético - Man. City 0-0
Highlights: Atlético - Man. City 0-0

L'osservatore tecnico UEFA nota che, nel secondo tempo, l'Atlético mantiene la sua struttura ma pressa ancora più alto, acquisendo un vero slancio. I passaggi e i diagonali lunghi rappresentano la sua principale minaccia, con Félix o Griezmann sull'ultimo uomo quando l'Atlético attacca la metà campo ospite.

È da notare che, dopo aver corso pochi rischi (in attacco e soprattutto in difesa) nei primi 135 minuti di questa sfida, l'Atlético mostra tutt'altro intento negli ultimi 45 minuti, spinto dal chiassoso pubblico del Metropolitano. Una squadra che aveva effettuato zero tiri nella sconfitta per 1-0 dell'andata, e solo uno nel primo tempo del ritorno, ne totalizza 13 nella seconda frazione di gioco (due nello specchio).

Mentre i Rojiblancos totalizzano 26 tocchi nell'area del City dopo l'intervallo, la squadra di Pep Guardiola ne effettua solo uno, insieme a un tiro in porta di Іlkay Gündoğan sventato da Jan Oblak nel recupero.

Highlights: Man. City 1-0 Atlético
Highlights: Man. City 1-0 Atlético

La gara offre la prova che il City - che tornerà a Madrid il mese prossimo per la semifinale di ritorno contro il Real - può essere messo fuori gioco. A titolo esemplificativo, la sua percentuale di completamento dei passaggi è la seconda più bassa della stagione (86,9%). Tuttavia, il fatto che il City sia riuscito a qualificarsi è la prova della sua resilienza, che è valsa quattro clean sheet consecutivi nella fase a eliminazione diretta.

Oltre a Stones, ad attirare l'attenzione dell'osservatore UEFA è Rodri, al ritorno nel suo ex club. Il giocatore vince cinque duelli aerei su cinque ed effettua quattro contrasti con una percentuale di successo dell'80%. Per evidenziare la pressione subita dal City nel finale, quando l'Atlético ha in campo quattro nuovi attaccanti, il subentrato Nathan Aké totalizza più disimpegni (cinque) di ogni altro giocatore in campo, nonostante entri in gara solo al 72'.