UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Chelsea-Real Madrid 1-3: Benzema incanta, tris del Real

A Stamford Bridge, la squadra dell'ex Ancelotti batte i detentori del trofeo e mette un'ipoteca alla qualificazione in semifinale: ancora decisivo l'attaccante francese, alla sua seconda tripletta consecutiva.

Guarda la tripletta di Karim Benzema che ha regalato al Real Madrid una sontuosa vittoria all'andata dei quarti.
Highlights: Chelsea - Real Madrid 1-3

Dopo la decisiva tripletta contro il Paris Saint-Germain, Karim Benzema si ripete e trascina a un’importantissima vittoria sul campo del Chelsea il Real Madrid, che si avvicina alle semifinali di UEFA Champions League. A Stamford Bridge, nell’andata dei quarti, i giocatori di Carlo Ancelotti – un ex – hanno la meglio 3-1 grazie ai tre gol del loro straordinario accante, che affossa le speranze di rimonta dei detentori del trofeo alimentate dalla rete di Kai Havertz.

Momenti chiave

10' Vinícius Júnior colpisce la traversa
21' Benzema con un gran colpo di testa firma il vantaggio
24'
L'attaccante del Real Madrid, sempre di testa, realizza il raddoppio
40' Havertz raccoglie il cross di Jorginho e dimezza lo svantaggio
46' Benzema festeggia la sua tripletta approfittando di uno svarione dei padroni di casa

Nella riedizione della scorsa semifinale, le merengues si sono prese una - per ora parziale - rivincita, sbancando il campo dove lo scorso 5 maggio erano state sconfitte 2-0. Per la squadra guidata da Ancelotti, che a Londra sulla panchina del Chelsea vinse il double nel 2010, si tratta della settima vittoria nelle ultime otto partite giocate.

La partita in breve: Benzema di nuovo sugli scudi

Il portiere del Chelsea, il franco-senegalese Edouard Mendy, non riesce a opporsi al colpo di testa di  Benzema
Il portiere del Chelsea, il franco-senegalese Edouard Mendy, non riesce a opporsi al colpo di testa di Benzema AFP via Getty Images

L’inizio degli spagnoli è su alti livelli e sorprende i Blues di Thomas Tuchel. Vinícius Júnior, sul quale il danese Andreas Christensen – schierato titolare – appare subito in difficoltà, colpisce la traversa in apertura, poi al 21’ firma l’assist che “apre” la partita: Benzema: che aveva ispirato l’azione, ringrazia e di testa batte Édouard Mendy per l’1-0.

Siamo al 21’ e dopo tre minuti arriva subito il bis, sempre firmato Benzema: l’attaccante francese, con un altro meraviglioso colpo di testa sul cross al bacio di Luka Modrić, mette il pallone all’angolino dove il portiere senegalese di casa non può proprio arrivare.

Il Chelsea non ci sta e prima dell’intervallo riesce a riaprire la partita. Havertz, che aveva deciso la finale tutta inglese della scorsa stagione contro il Manchester City, batte l’ex Thibaut Courtois di testa sulla bella giocata del nazionale azzurro Jorginho. Benzema ha un’altra grande chance per segnare, apparentemente più semplice di quelle che aveva concretizzato in precedenza, ma la sbaglia.

L’appuntamento con la tripletta è solo rimandato per l’ex bomber del Lione, perché a inizio ripresa approfitta del clamoroso svarione del Chelsea – protagonisti il portiere Mendy e il difensore tedesco Antonio Rüdiger – e a porta vuota insacca in porta la rete del 3-1: per il numero 9 del Real Madrid è l’undicesimo gol in otto partite di UEFA Champions League, il 37esimo in 36 gare stagionali.

Il Chelsea, che a inizio ripresa aveva inserito l’ex Mateo Kovačić e Hakim Ziyech, getta nella mischia anche Romelu Lukaku, ma i padroni di casa non riescono a trovare il secondo gol. L’ex attaccante di Everton, Manchester United e Inter difetta un paio di volte del killer instinct sotto porta, mentre Courtois si esalta sulle conclusioni di César Azpilicueta e Reece James.

Finisce con il successo del Real Madrid, un successo dal forte sapore di semifinale; il Chelsea di Tuchel cercherà una complicata rimonta tra sei giorni al Santiago Bérnabeu.

PlayStation® Player of the Match: Karim Benzema (Real Madrid)

"Non solo per i gol, ma per la sua qualità con il pallone e la sua leadership. Lavora davvero sodo e le prime due reti sono state di eccezionale qualità".
Commissione Osservatori Tecnici UEFA

Chelsea-Real Madrid 1-3: la partita minuto per minuto e le reazioni

Reazioni 

Karim Benzema, al fischio finale, applaude i tifosi del Real Madrid in trasferta a Londra
Karim Benzema, al fischio finale, applaude i tifosi del Real Madrid in trasferta a LondraUEFA via Getty Images

Karim Benzema, Player of the Match: "Sono notti magiche, come l'altra al Bernabéu contro il Paris. Oggi siamo venuti qui per vincere, per dimostrare che siamo il Real Madrid. Le cose sono andate bene per noi e abbiamo giocato bene, dal primo all'ultimo minuto".

Carlo Ancelotti, allenatore Real Madrid: "Abbiamo avuto un buon controllo del gioco, siamo stati pericolosi in contropiede. È stata una buona serata ma è solo l'andata e dobbiamo guardare avanti.

Rio Ferdinand, BT Sport

"Siamo verso la parte finale della stagione e Benzema continua a segnare. Ora è il talismano, il leader. In tutti gli aspetti del suo gioco è salito su un altro livello".

Statistiche chiave

  • Soltanto tre giocatori in passato avevano segnato una tripletta in due partite consecutive di Champions League: Cristiano Ronaldo e Lionel Messi nel 2016/17, Luiz Adriano nel 2014/15.
  • Benzema è arrivato a quota 82 reti in Champions League, appena tre in meno di Robert Lewandowski, terzo nella classifica di tutti i tempi.
  • Benzema, in questa stagione, ha realizzato 37 gol in 36 presenze in tutte le competizioni.
  • Prima di questo incontro, il Chelsea aveva vinto tutti e sei quelli di Champions League giocati a Stamford Bridge senza incassare gol.
  • David Alaba ha collezionato la sua presenza numero 100 in Champions League, considerando i gironi e la fase a eliminazione diretta: l'esordio risale al marzo 2010, quando indossava la maglia del Bayern Monaco.

Fantasy star performers

A seguire

Formazioni

Chelsea: Mendy; Christensen (Kovačić 46'), Thiago Silva, Rüdiger; James, Kanté (Ziyech 46'), Jorginho (Loftus-Cheek 64'), Mount, Azpilicueta; Havertz, Pulišić (Lukaku 64')

Real Madrid: Courtois; Carvajal, Éder Militão (Nacho 64'), Alaba, Mendy; Kroos (Camavinga 74'), Casemiro, Modrić; Valverde (Ceballos 86'), Benzema (Bale 86'), Vinícius Júnior