UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

In the Zone: analisi di Paris - Real Madrid 1-0

Gli osservatori tecnici UEFA analizzano la vittoria allo scadere del PSG contro il Real Madrid.

In the Zone: i movimenti di Mbappé

Kylian Mbappé si è guadagnato le prime pagine grazie al lampo di genio che ha regalato al Paris l'1-0 all'andata degli ottavi di UEFA Champions League contro il Real Madrid.

In questo articolo presentato da FedEx, gli osservatori tecnici UEFA evidenziano le strategie della squadra di Mauricio Pochettino che hanno aperto la strada alla vittoria e impedito al Real Madrid di effettuare un solo tiro in porta.

La partita minuto per minuto: Paris - Real Madrid 1-0


Gol

Highlights: Paris - Real Madrid 1-0

1-0: Kylian Mbappé (90'+4)
Dopo aver raccolto un passaggio di tacco di Neymar lontano dalla sua posizione preferita, l'attaccante si avvicina all'area e superato Lucas Vázquez ed Éder Militão con uno scatto fulmineo, battendo Thibaut Courtois con un rasoterra sul secondo palo leggermente deviato da Federico Valverde. L'osservatore UEFA scrive: "Un'azione diretta tipica di Mbappé, capace di far vincere una partita di UEFA Champions League".

Migliore in campo: Kylian Mbappé

I padroni di casa effettuano 21 tiri, otto dei quali in porta, ma vincono solo grazie a una fiammata di Mbappé, che si era anche guadagnato il rigore sbagliato da Lionel Messi.

Moduli

Il modulo del Paris in fase di possesso
Il modulo del Paris in fase di possesso

Paris
Il 4-3-3 del Paris vede Mbappé (7) nella posizione prediletta a sinistra, con Messi (30) libero di trovare spazio al centro. Ángel Di María (11), teoricamente attaccante di destra, si sposta all'interno mentre i terzini avanzano.

Dietro di loro è importante la posizione di Danilo, che da centrocampo arretra per supportare i difensori centrali quando gli esterni spingono. Questo permette ad Achraf Hakimi (2) di salire e allargarsi, cercando al tempo stesso di contrastare il pericoloso Vinícius Júnior (20) in contropiede. In fase di non possesso, Danilo usa le sue qualità difensive per ostacolare Toni Kroos (8) e aiuta Hakimi a fermare Vinícius Júnior. Nel complesso, il giocatore è attento a qualsiasi avversario che entra nella sua zona di campo, compreso Karim Benzema (9).

Senza palla, il Paris passa a un solido e compatto 4-5-1. La disciplina e la concentrazione in difesa riguardano anche i giocatori più creativi. Ad esempio, sui calci di rinvio del Real Madrid, Messi si unisce a Marco Verratti (6) e Leandro Paredes (8) e forma un triangolo in mezzo al campo per chiudere gli spazi ai tre centrocampisti ospiti.

l modulo del Madrid in fase di possesso
l modulo del Madrid in fase di possesso

Real Madrid
Il Real Madrid schiera un 4-3-3 come i padroni di casa ma arriva solo al 43% di possesso palla, passando molto tempo a difendersi con 4-5-1 e il solo Benzema (9) più alto. Nel miglior periodo delle merengues (gli ultimi dieci minuti del primo tempo), Dani Carvajal (2) rimane più indietro dei due terzini, mentre Ferland Mendy (23) si spinge in avanti e cerca di penetrare all'interno lasciando la fascia a Vinícius Junior (20). Il giocatore del Real Madrid più vicino al gol è però Kroos (8), che sfiora la traversa al 9' della ripresa.

La partita

Dal primo minuto, i francesi mostrano più ritmo e intensità. L'osservatore UEFA nota che la squadra cerca di costringere il Real Madrid a tornare indietro ad ogni occasione, battendo velocemente i falli o le rimesse in gioco per sostenere il ritmo.

Il Real non riesce a tenere la palla abbastanza a lungo per influenzare la gara con i suoi attaccanti. Faticano Kroos, Luka e (di conseguenza, anche per infortunio) Benzema.

Probabilmente, il tratto più notevole della prestazione del Paris è la sua reazione difensiva quando perde palla. Difendendo alto, la squadra effettua più recuperi (61) che in qualsiasi altra partita di Champions League della stagione.

Il Madrid in fase di non possesso
Il Madrid in fase di non possesso

Di conseguenza, il Real non riesce a trovare il modo di aggirare il pressing furioso dei padroni di casa. Courtois non riesce a trovare linee di passaggio sicure. Nel primo tempo, Benzema appare frustrato dalla mancanza di intensità e a un certo punto esorta i compagni a farsi avanti.

Nel secondo tempo, Courtois cerca di trovare Vinícius Júnior negli spazi con passaggi più lunghi, ma sempre senza risultati. Ancelotti effettua cinque sostituzioni ma non riesce a cambiare l'inerzia della partita; significativamente, anche il gol arriva dopo una palla persa dal Real in mezzo al campo.

Le parole degli allenatori

Mauricio Pochettino, allenatore Paris
"Abbiamo interrotto le loro linee di passaggio pressando i centrocampisti. Abbiamo lavorato molto per fermarli e recuperare palla il più in alto possibile, controllando bene il gioco per 90 minuti. Abbiamo concesso pochissime occasioni".

Carlo Ancelotti, allenatore Real Madrid
"Non siamo riusciti a uscire con la palla e abbiamo sbagliato molti passaggi a causa del loro pressing alto. Lo hanno fatto bene e ci hanno messo in difficoltà. Al ritorno dobbiamo pressare di più. Siamo in svantaggio e dobbiamo sfruttare meglio la palla, come non abbiamo fatto oggi".