UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Inter-Liverpool 0-2: Firmino e Salah gelano il Meazza

In casa dell'Inter, nell'andata degli ottavi, il Liverpool vince e ipoteca la qualificazione: decidono i gol nella ripresa di Firmino e Salah, dopo la traversa di Çalhanoğlu.

Getty Images

Il Liverpool passa a Milano e mette una seria ipoteca sulla qualificazione ai quarti di UEFA Champions League. Davanti ai suoi tifosi, l'Inter di Simone Inzaghi si inchina nella ripresa ai gol di Roberto Firmino e Mohamed Salah: finisce 2-0 per i Reds di Jürgen Klopp.

Contro una corazzata come quella inglese, reduce da sei successi consecutivi e sempre vittoriosa nel suo girone di UEFA Champions League, i Nerazzurri hanno giocato un'ottima partita e creato diverse occasioni, senza però concretizzarle. Il cinismo e l'abilità sulle palle inattive sono risultate le armi vincenti del Liverpool, che ha portato dalla sua parte la partita nel finale e ora potrà completare l'opera il prossimo 8 marzo ad Anfield.

L'avvio dell'Inter, che in attacco presenta Lautaro Martínez e non Alexis Sánchez come partner di Edin Džeko, è incoraggiante. Prima l'attaccante argentino calcia fuori non di molto, poi è Hakan Çalhanoğlu a costruire la migliore azione del primo tempo: sul cross di Ivan Perišić, il fantasista turco controlla e centra la traversa con il sinistro.

La reazione dei Reds è in un colpo di testa di Sadio Mané che termina alto non di molto, poi è Milan Škriniar a "prendere l'ascensore" sull'angolo di Çalhanoğlu senza però trovare lo specchio della porta.

La ripresa si apre con Klopp che presenta l'attaccante brasiliano Firmino al posto di quello portoghese Diogo Jota, ma è sempre l'Inter di Inzaghi a pungere: Lautaro, però, non arriva di pochissimo sulla bella giocata di Perišić.

Gli inglesi cambiano ancora, con Luis Díaz, Naby Keïta e Jordan Henderson che prendono il posto di Mané, Harvey Elliott e Fabinho. Škriniar è molto bravo a chiudere proprio il colombiano Díaz, pronto a calciare a rete, poi termina la partita di Lautaro, che lascia il posto ad Alexis Sánchez.

Inter-Liverpool: la partita minuto per minuto e le reazioni

A un quarto d'ora dalla fine arriva l'episodio che incanala la partita. Sull'angolo di Andrew Robertson, Firmino in avvitamento "brucia" Alessandro Bastoni e batte Samir Handanović sul palo più lontano, trovando l'1-0.

Fantasy star performers

Hakan Calhanoglu dell'Inter ha colpito una traversa contro il Liverpool allo Stadio Meazza
Hakan Calhanoglu dell'Inter ha colpito una traversa contro il Liverpool allo Stadio MeazzaNurPhoto via Getty Images

Non basta, perchè otto minuti dopo Salah chiude i giochi sugli sviluppi di un cross di Trent Alexander-Arnold: il sinistro dell'egiziano ex Fiorentina e Roma, dopo la sponda di Virgil van Dijk, supera il capitano Nerazzurro malgrado l'opposizione di Marcelo Brozović. Per l'Inter una punizione forse troppo severa, ora le speranze di qualificazione si assottigliano molto. Per il Liverpool un'ulteriore dimostrazione di forza.

Inter-Liverpool: testa a testa ottavi
Inter-Liverpool: testa a testa ottavi

Formazioni
Inter: Handanović; Škriniar, De Vrij (87' Ranocchia), Bastoni (90' Dimarco); Dumfries (87' Darmian), Vidal (87' Gagliardini), Brozović, Çalhanoğlu, Perišić; Džeko, Lautaro Martínez (70' Alexis Sánchez)
Liverpool: Alisson; Alexander-Arnold, Konaté, Van Dijk, Robertson; Elliott (60' Keita), Fabinho (60' Henderson), Thiago Alcântara (86' Milner); Salah, Diogo Jota (46' Firmino), Mané (60' Luis Díaz).
Marcatori: 75' Firmino, 83' Salah
Arbitro: Szymon Marciniak (Polonia)