UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Qual è la miglior esultanza nella storia della UEFA Champions League?

Celebriamo l'inizio del 30 Seasons of That #UCLFeeling riproponendovi alcune esultanze memorabili della UEFA Champions League.

Pianificato o spontaneo, il modo in cui i giocatori esultano per un proprio gol è uno dei momenti più spettacolari del calcio moderno. Mentre ci apprestiamo a celebrare i 30 anni della competizione attraverso l'iniziativa 30 Seasons of That #UCLFeeling, vi proponiamo le esultanze più belle che racchiudono gioia, spirito ed emozioni della competizione.

VOTA E VINCI!

Nel corso della stagione 2021/22, la UEFA chiederà ai tifosi di votare i momenti più iconici da quando, all'inizio degli anni '90, la Coppa dei Campioni si è rinnovata diventando UEFA Champions League. '30 Seasons of That #UCLFeeling' darà ai tifosi l'opportunità di votare su tutto, dai gol alle esultanze memorabili, alle rimonte indimenticabili, alle giocate più belle sino alle parate impossibili.

La corsa a perdifiato di José Mourinho

La corsa di Mourinho è la tua esultanza preferita?
La corsa di Mourinho è la tua esultanza preferita?

Manchester United - Porto 1-1
09/03/2004, ritorno ottavi di finali

Lo United di Sir Alex Ferguson aveva perso 2-1 all'andata ma nel ritorno sembra vicino alla qualificazione per la regola dei gol in trasferta dopo essere andato sull'1-0 all'Old Trafford grazie a una rete di Paul Scholes al 31'. I vincitori della Coppa UEFA 2002/03, tuttavia, riescono a ribaltare la situazione allo scadere quando Costinha ribadisce in rete una respinta corta del portiere Tim Howard dopo una punizione di Benni McCarthy dal limite dell'area.

Travolto dalla gioia, l'allenatore del Porto, José Mourinho, lascia la panchina per correre dai giocatori a festeggiare il gol. Al termine della gara saluta a modo suo il tecnico dei Red Devils: "Capisco perché Ferguson è così provato. Chiunque sarebbe triste se la propria squadra venisse dominata in maniera così evidente da un avversario costruito col 10% del tuo budget".

Cristiano Ronaldo fa spallucce

Ronaldo che fa spallucce è la tua esultanza preferita?
Ronaldo che fa spallucce è la tua esultanza preferita?

Manchester United - Sporting CP 2-1
27/11/2007, fase a gironi

"Vuole sempre fare bene contro il suo vecchio club perché deve molto allo Sporting", spiega Sir Alex Ferguson parlando di Cristiano Ronaldo dopo che una sua splendida punizione nei minuti di recupero ha regalato la vittoria per 2-1 allo United, col portoghese che esulta facendo spallucce come se per lui fosse ordinaria amministrazione.

Sulle ali di quella splendida vittoria, il numero 7 dei Red Devils si sbilancia sulle ambizioni del club: "Abbiamo la squadra, il gruppo, l'allenatore per vincere la Champions League". E in effetti non ha sbagliato dato che nella finale di Mosca il suo United ha avuto la meglio ai calci di rigore sul Chelsea.

Il bacio di Lionel Messi alla sua scarpa

Il bacio di Messi alla sua scarpa è la tua esultanza preferita?
Il bacio di Messi alla sua scarpa è la tua esultanza preferita?

Barcellona - Manchester United 2-0
27/05/2009, finale

Lionel Messi aveva saltato la finale di UEFA Champions League del 2006 vinta contro l'Arsenal ma questa volta non vuole lasciarsi sfuggire l'occasione. Prima della finale del 2009, racconta ai microfoni di UEFA.com: "Voglio godermi questa finale perché giocare e vincere la Champions League è un'occasione che non capita a tutti i calciatori".

La partita viene presentata come una sfida tra Messi e Ronaldo, già giganti del calcio mondiale. A spuntarla è però l'argentino che segna la rete del raddoppio del Barça con una torsione di testa e festeggia togliendosi la scarpa destra e baciandola davanti a tutti.

La danza di Ronaldinho

La danza di Ronaldinho è la tua esultanza preferita?
La danza di Ronaldinho è la tua esultanza preferita?

Milan - Real Madrid 1-1
03/11/2009, fase a gironi

Probabilmente il giocatore più funambolico della sua generazione, i suoi movimenti senza palla sono stati altrettanto spettacolari dei suoi tocchi. Il brasiliano ha festeggiato tanti gol ballando la samba in campo, ma l'esultanza dopo il rigore al Real Madrid è stato forse il più indimenticabile di tutti.

E in effetti quell'esultanza è stata in linea col personaggio Ronaldinho che negli anni ha incantato con le maglie di Paris e Barcellona. "Quando hai la palla ai piedi, sei libero", ha scritto una volta. "È quasi come se sentissi la musica. Questa sensazione trasmette gioia anche agli altri. Sorridi perché il calcio è divertente, e allora perché dovresti essere serio? L'obiettivo di un calciatore è diffondere gioia".

Didier Drogba guida la coppa

La corsa di Drogba con la coppa in mano come un volante è la tua esultanza preferita?
La corsa di Drogba con la coppa in mano come un volante è la tua esultanza preferita?

Bayern - Chelsea 1-1 (dts, vittoria Chelsea 4-3dcr)
19/05/2012, finale

Dopo otto anni passati a inseguire il sogno della UEFA Champions League col Chelsea, con tanto di cartellino rosso nella finale persa nel 2008, Didier Drogba ha tutto il diritto di essere travolto dalla gioia dopo aver segnato di testa il gol del pari nella finale del 2012 contro il Bayern, e poi aver trasformato con freddezza il rigore della vittoria dopo i tempi supplementari.

"Sono davvero felice e non so se esistano parole per descrivere come mi sento adesso", ammette l'ivoriano dopo il fischio finale. La sua esultanza con il trofeo dice più di quanto le parole potrebbero mai dire. "Abbiamo dato tutto. Non so se abbiamo abbastanza energie per festeggiare stasera, ma le troveremo".

L'esultanza 'Zen' di Erling Haaland

L'esultanza 'Zen' di Haaland è la tua preferita?
L'esultanza 'Zen' di Haaland è la tua preferita?

Dortmund - Paris 2-1
18/02/2020, andata ottavi di finale

Erling Haaland ha sollevato un polverone quando ha festeggiato il primo dei suoi due gol contro il Paris negli ottavi di finale 2019/20 facendo una sorta di meditazione zen in campo. "Mi piace molto la meditazione", ha detto. "Mi fa sentire calmo e mi dà tranquillità. Ecco perché a volte festeggio così quando segno".

Ai giocatori del Paris evidentemente non è sfuggito questo dettaglio. Dopo aver vinto la partita di ritorno per 2-0, infatti, i giocatori del PSG al termine della partita hanno festeggiato anche loro con un momento di meditazione zen. Haaland l'ha presa bene. "Uscire dalla Champions League mi ha dato fastidio, ma sono stato contento che abbiano fatto questa esultanza", ha detto. "Ad esser sinceri non mi dispiace affatto".

VOTA E VINCI!