UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Lionel Messi lascia il Barcellona: un omaggio a uno come nessuno

"Sono arrivato a 13 anni... ora è il momento di andare", ha detto Lionel Messi: riviviamo tutti i successi dei suoi 21 anni a Barcellona.

Lionel Messi confirms his departure on Sunday
Lionel Messi confirms his departure on Sunday Getty Images

Lionel Messi ha confermato il suo addio al Barcellona domenica, durante un'emozionante conferenza stampa che ha posto fine a un rapporto ininterrotto che durava da oltre 20 anni.

"Il fuoriclasse argentino detiene tutti i principali record nella storia dell'FC Barcelona", così recita il sito web del club, e in effetti alcuni dei suoi primati, come i 91 gol realizzati nel 2012, sono record mondiali. Ma con Messi, naturalmente, non si tratta solo di quantità, bensì di una qualità assoluta e forse ineguagliata nella storia del calcio. Analizziamo i numeri chiave della sua esperienza nel Barcellona e riviviamo alcuni dei suoi momenti magici.

I titoli conquistati con il Barcellona

UEFA Champions League: 3
Liga: 10
Coppa del Re: 7
Supercoppa UEFA: 3
Supercoppa Spagnola: 7
Coppa del Mondo FIFA: 3

Presenze complessive: 778 (record del club)
Reti complessive: 672 (record del club)

La storia di Messi al Barcellona

Messi è approdato al Barcellona nel 2000 all'età di 13 anni, firmando notoriamente il suo primo contratto su un tovagliolo. Ben presto ha scalato le gerarchie, facendo il suo debutto in prima squadra in un'amichevole contro il Porto il 16 novembre 2003 a soli 16 anni, quattro mesi e 23 giorni. Poco meno di un anno dopo ha fatto il suo debutto ufficiale nella Liga, subentrando a Deco in un derby contro i rivali cittadini dell'Espanyol. Il resto, come si dice, è storia.

L'esordio di Messi in Champions League

Messi ha fatto la sua prima apparizione in Champions League contro lo Shakhtar il 7 dicembre 2004; il suo primo gol nella competizione è arrivato contro il Panathinaikos il 2 novembre 2005.

I momenti magici di Messi

Il primo gol, 1 maggio 2005: Messi aggancia un passaggio filtrante di Ronaldinho e scavalca il portiere dell'Albacete, regalando il 2-0 alla squadra di casa.

La tripletta nel Clásico,, 10 marzo 2007: ormai Messi sta diventando una figura di spicco per i campioni d'Europa in carica e si annuncia al mondo firmando una tripletta, comprensiva del gol del pareggio all'ultimo minuto, nel 3-3 contro il Real Madrid.

Highlights finale 2009: Barcellona - Manchester United 2-0
Highlights finale 2009: Barcellona - Manchester United 2-0

Il Triplete, 2008/09: il Barça sbaraglia tutti con il nuovo tecnico Josep Guardiola in panchina, centrando il primo triplete nella storia del calcio spagnolo: Liga, la Coppa del Re e Champions League. Messi, come sempre, gioca un ruolo fondamentale e firma un gol di testa straordinario nella finale continentale vinta 2-0 contro il Manchester United a Roma.

Il 2012: Messi realizza l'incredibile cifra di 91 reti in sole 69 partite dopo aver vinto la Champions League 2011. Così facendo, supera di sei gol il record di marcature in un anno solare detenuto dal leggendario Gerd Müller (oltre a battere il record del club stabilito da César Rodríguez di 190 gol nella Liga con la maglia del Barcellona).

Il tridente MSN: Messi, insieme ai compagni d'attacco Luis Suárez e Neymar, guida il Barça alla gloria nazionale e continentale ancora una volta nel 2015. L'attaccante argentino contribuisce con 58 gol e 29 assist in 57 partite fra tutte le competizioni, tra cui la rete che regala il titolo spagnolo al Barcellona e una doppietta nel successo 3-1 sull'Athletic Club in finale di Coppa del Re.

La punizione-capolavoro di Messi da ogni angolazione
La punizione-capolavoro di Messi da ogni angolazione

Quel calcio di punizione, 1 maggio 2019: il Barcellona ospita il Liverpool in semifinale di Champions League ed è già in vantaggio 2-0, con Messi che aveva segnato il suo 599esimo gol per il club, quando l'asso argentino va a bersaglio con una strepitosa punizione dalla distanza all'82'. La sua parabola perfetta si insacca nel sette e fa letteralmente ribollire di gioia il catino del Camp Nou: lo scenario perfetto per la sua 600esima rete con il Barça. E per aggiudicarsi il Gol della Stagione UEFA, naturalmente...

Riconoscimenti individuali

Pallone d'Oro/Pallone d'Oro FIFA : 6
UEFA Best Player in Europe: 2
Squadra dell'Anno Maschile dei tifosi di UEFA.com: 12
Squadra della Stagione di UEFA Champions League: 7
Scarpa d'Oro Europea: 6

La grandezza di Messi in parole

Le più belle punizioni di Messi
Le più belle punizioni di Messi

"È il miglior giocatore che abbia mai visto. La cosa migliore di lui non è quello che fa, ma come fa sembrare tutto semplice. Non è il miglior giocatore solo perché è in grado di dribblare tre o quattro avversari, ma perché lo fa meglio di chiunque altro al mondo".
Josep Guardiola, a lungo allenatore di Messi al Barcellona

"Messi è senza dubbio il miglior calciatore al mondo, è capace di ispirare i compagni al punto che se la squadra non sta avendo una buona giornata, finirà per farle avere una giornata indimenticabile".
Diego Simeone, allenatore Atlético

"Messi è il miglior giocatore al mondo, non c'è altro da aggiungere".
Ronaldinho, ex compagno nel Barcellona

"È il miglior giocatore che abbia mai conosciuto nella storia del calcio. È molto difficile immaginare che ne vedremo un altro come lui. Nessuno ha fatto la differenza così costantemente in circostanze così diverse. È straordinario vederlo giocare. Per me, è il migliore di sempre".
Julen Lopetegui, allenatore Siviglia

Lionel Messi e Ivan Rakitić
Lionel Messi e Ivan RakitićAFP via Getty Images

"Non importa chi sei, devi solo guardare e goderti lo spettacolo. È di un altro livello. Con tutto il rispetto per gli altri grandi, c'è solo un numero uno - ed è Leo. Giocare 311 partite accanto a lui è stato un sogno. Me la sono goduta fino in fondo. Voglio solo dire questo: 'Grazie di tutto, Leo, perché non saprai mai quanto ha significato per me giocare accanto a te'".
Ivan Rakitić, ex compagno nel Barcellona

Record individuali

Maggior numero di gol nella Liga: 474 (520 presenze)
Maggior numero di gol in una stagione della Liga: 50 (2011/12)
Maggior numero di gol in un anno solare: 79 – o 91 contando quelli con l'Argentina (2012)
Maggior numero di triplette nella Liga: 36
Maggior numero di gol nella fase a gironi di UEFA Champions League: 71
Maggior numero di presenze con l'Argentina: 151
Maggior numero di gol con l'Argentina: 76

Messi vs Ronaldo

Messi è anche secondo nella classifica dei migliori marcatori nelle competizioni UEFA alle spalle di Cristiano Ronaldo (123 gol per l'argentino, 137 per il portoghese) e dei migliori marcatori in UEFA Champions League/Coppa dei Campioni (120 gol Messi, 134 Ronaldo). Messi, tuttavia, detiene il record di gol segnato nella competizione con un singolo club, dal momento che Ronaldo si è fermato a 105 reti con il Real Madrid.

Le parole di addio di Messi

"È giunto il momento di dire addio. È passato tanto rempo. Sono arrivato a soli 13 anni, ero un ragazzino. 21 anni dopo, è giunto il momento di andare avanti.

"È passato molto tempo. È difficile scegliere un momento, ma forse il mio esordio. È stato l'inizio di tutto, era il mio sogno che si realizzava. Tutto quello che è successo dopo è stato meraviglioso. Sceglierei il mio esordio, quando tutto è iniziato.

"Sono molto grato al Barcellona per la carriera che ho avuto qui, i trofei che ho vinto; anche le sconfitte mi hanno aiutato a imparare e a crescere. Abbiamo avuto molti più momenti belli che brutti, con tanti bei ricordi e tanti trofei vinti. Conservo un sacco di ricordi straordinari.

"Voglio ancora vincere un'altra Champions League. Siamo andati vicini a un'altra finale contro il Liverpool [nel 2019], poi c'è stata la sconfitta contro il Chelsea con Guardiola in panchina [nel 2012]. Avremmo potuto vincere un altro paio di Champions League. E voglio davvero vincerne un'altra; è uno dei miei obiettivi, vincere di nuovo la Champions League. Voglio provare ad essere come Dani Alves, che vince ovunque vada. Cercherò di avvicinarmi al suo bottino di trofei".