UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

I legni fermano l'Inter: ancora un pari per i Nerazzurri

In casa dello Shakhtar Donetsk, nella seconda giornata del Gruppo B, la squadra di Conte è fermata sullo 0-0 e deve accontentarsi di un punto, come contro il Borussia Mönchengladbach: Barella e Lukaku centrano la traversa nel primo tempo.

 Lautaro Martinez dell'Inter e Dodo dello Shakhtar Donetsk si contendono il pallone durante la sfida di UEFA Champions League
Lautaro Martinez dell'Inter e Dodo dello Shakhtar Donetsk si contendono il pallone durante la sfida di UEFA Champions League Getty Images

Secondo pareggio consecutivo per l'Inter in UEFA Champions League. All’NSK Olimpiyskiy di Kiev, contro uno Shakhtar Donetsk che una settimana fa era riuscito a espugnare il campo del Real Madrid, i Nerazzurri devono accontentarsi dello 0-0, dopo il 2-2 nella giornata inaugurale contro il Borussia Mönchengladbach. La squadra di Antonio Conte colpisce due traverse, con Nicolò Barella e Romelu Lukaku, ma non riesce ad avere la meglio sugli ucraini.

Le chance migliori nel primo tempo sono tutte dell’Inter. Lukaku, servito da Arturo Vidal, prova a calciare ma trova sulla sua strada Anatoliy Trubin: l’attaccante belga serve Barella, ma il tiro dal limite del centrocampista della nazionale si stampa sulla traversa.

Lo stesso Lukaku sfiora il vantaggio sull’angolo battuto sempre da Vidal, dopo aver anticipato addirittura Danilo D'Ambrosio, poi è Lautaro Martínez ad avere una grandissima occasione. Sull’ottimo lancio del croato Marcelo Brozović, però, l’attaccante argentino supera il portiere avversario ma si allarga troppo, trovando solo una conclusione sporca.

A tre minuti dall’intervallo la squadra di Conte va di nuovo a un passo dal vantaggio, ma sulla punizione di Lukaku è determinante la deviazione di Trubin che manda il pallone a sbattere sulla traversa.

Nella ripresa il portiere dei campioni d’Ucraina si oppone al tentativo di Brozović, il pallone finisce ancora a Lautaro Martínez ma il “Toro”, da distanza ravvicinata, spedisce sul fondo. L’ultimo brivido è la protesta in area di Lukaku per il contatto con Valeriy Bondar, che l’arbitro giudica però regolare.

La sfida di Kiev finisce 0-0. Lo Shakhtar resta al comando del girone con 4 punti, l’Inter di Conte sale invece a 2.