Cinquina dell'Inter, poker dell'Atalanta alla Lazio

Nei recuperi della prima giornata, i Nerazzurri e la Dea vincono d'autorità in trasferta e restano a punteggio pieno. Lukaku firma una doppietta nel 5-2 con cui la squadra di Conte espugna Benevento, la Dea passa 4-1 all'Olimpico con due gol del Papu Gómez.

Romelu Lukaku ha trascinato l'Inter alla vittoria sul campo del Benevento
Romelu Lukaku ha trascinato l'Inter alla vittoria sul campo del Benevento Getty Images

Benevento-Inter 2-5 (Caprari 34’, 76'; Lukaku 1’, 28’, Gagliardini 25’, Hakimi 42’, Lautaro Martínez 71')
L’Inter vince in casa del Benevento e resta a punteggio pieno in vetta alla classifica della Serie A. Allo Stadio Ciro Vigorito, i Nerazzurri di Antonio Conte battono con un secco 5-2 la neopromossa: Romelu Lukaku realizza una doppietta, segnano anche Roberto Gagliardini, il nuovo acquisto Achraf Hakimi e Lautaro Martínez. Non bastano, alla squadra di Filippo Inzaghi, i due gol di Gianluca Caprari.

Conte conferma solo quattro giocatori della formazione schierata all’esordio contro la Fiorentina, ma i suoi trovano subito gli automatismi, dopo meno di trenta secondi. Hakimi, il nazionale marocchino arrivato dal Borussia Dortmund, duetta con Alexis Sánchez e serve un grande assist a Lukaku, che da due passi fa centro: 1-0.

Al 24’ Gagliardini trova il raddoppio, con una conclusione sul primo palo sull’appoggio di Ashley Young. Quattro minuti e Lorenzo Montipò è ancora costretto a raccogliere il pallone in fondo al sacco, trafitto da Lukaku che fa doppietta sull’assist ancora di Gagliardini.

Un errore in disimpegno del capitano Samir Handanović fa sperare la squadra di Pippo Inzaghi, che trova il gol grazie a Caprari. L’Inter va però all’intervallo avanti 4-1, grazie al primo gol italiano di Hakimi, che approfitta di un’esitazione di Gaetano Letizia.

Arturo Vidal, di testa, sfiora il quinto gol, mentre nella ripresa Gabriele Moncini colpisce il palo e Gagliardini la traversa. A diciannove minuti dalla conclusione, il “Toro” Lautaro Martínez - in campo al posto di Lukaku - realizza il 5-1 su assist di Alexis Sánchez, mentre Caprari sigla la sua doppietta personale su assist del centrocampista finlandese Përparim Hetemaj.

La partita finisce 5-2, malgrado l’occasione sciupata da Ivan Perišić e la clamorosa traversa centrata da Christian Eriksen. Per la squadra di Conte, nove reti in due partite…

Lazio-Atalanta 1-4 (Caicedo 57’; Gosens 10’, Hateboer 32’, Gómez 41’, 61’)
Una super Atalanta passa d’autorità sul campo della Lazio e resta a punteggio pieno dopo due partite di campionato. All’Olimpico, nel recupero della prima giornata, la Dea di Gian Piero Gasperini supera 4-1 i Biancocelesti presa per mano dal suo capitano, Alejandro “Papu” Gómez, autore di una doppietta.

Gli ospiti sbloccano il risultato dopo dieci minuti. Sugli sviluppi di un cross, Duván Zapata prova a fare la sponda, il tocco di testa di Ștefan Radu diventa un assist per Robin Gosens che sotto misura mette nel sacco. Poco dopo la mezzora arriva il bis: cross dalla sinistra proprio del tedesco e piatto al volo vincente dell’olandese Hans Hateboer.

La squadra di Simone Inzaghi non è fortunata perché Ciro Immobile colpisce la traversa dopo che Marco Sportiello aveva perso il pallone in uscita, ma a quattro minuti dall’intervallo arriva il 3-0 realizzato da Gómez.

I Biancocelesti non demordono e nel secondo tempo tornano a sperare grazie al gol di Felipe Caicedo, rapido e preciso su un cross di Sergej Milinković-Savić. Immobile potrebbe riaprire la partita, ma a tu per tu con il portiere avversario fallisce il gol del 3-2.

Così, dopo quattro minuti, arriva il poker, grazie a un meraviglioso gol del Papu che di sinistro trova l’incrocio dei pali e batte Thomas Strakosha sullo scarico del centrocampista Ruslan Malinovskyi. Per la Dea di Gasperini è un’altra grande vittoria.