Griezmann risponde a Mertens, pari a Napoli

Termina 1-1 l'andata degli ottavi di finale di UEFA Champions League tra Napoli e Barcellona: al vantaggio di Mertens nel primo tempo risponde Griezmann a inizio ripresa.

Getty Images

Chissà se alla vigilia Gennaro Gattuso avrebbe firmato per il pari: davanti a Lionel Messi e al FC Barcelona dei fenomeni, il SSC Napoli fa una gran bella figura, trova il gol alla mezzora del primo tempo con Dries Mertens, si fa raggiungere da Antoine Griezmann all’alba della ripresa, sciupa due buone occasioni con Lorenzo Insigne prima e José Callejón poi, e non riesce a capitalizzare gli ultimi minuti in superiorità numerica dopo l’espulsione di Arturo Vidal.

NAPOLI - BARCELLONA: LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

Paradossalmente, chi ha più recriminare è proprio il Napoli, che pure conserva l’imbattibilità europea in questa stagione altalenante. Per centrare la prima storica qualificazione ai quarti di finale di UEFA Champions League, però, servirà l’impresa al Camp Nou.

Nella notte della stelle brilla forte la stella di Mertens: il gol che spinge avanti gli azzurri è il 121esimo con la maglia del Napoli e vale l’aggancio a Marek Hamsik nella speciale classifica all time: nessuno meglio di loro, nemmeno Diego Armando Maradona, fermo a 115.

Nessuna sorpresa negli undici iniziali né nella chiave tattica della partita: il Barcellona palleggia (forse troppo lentamente) e il Napoli si chiude bene abbassando undici uomini dietro la linea della palla senza concedere spazio ai tre centrocampisti blaugrana. Stretto in una gabbia, Messi non riesce quasi mai ad accendersi e nell’unica occasione in cui prova il tiro (dopo 8 minuti, palla alta) viene subissato dai fischi del San Paolo.

Serve un episodio per sbloccare il match e al 30’ l’episodio è favorevole al Napoli: Piotr Zieliński vince una carambola su Junior Firpo e scappa via sulla destra, cross arretrato per Mertens che arriva a rimorchio, controlla palla al limite dell’area e pennella un destro sul palo più lontano che Marc-André ter Stegen nemmeno prova a parare.

Il primo tempo si chiude col Napoli avanti, il secondo si apre col pareggio del Barcellona: alla prima vera occasione, infatti, Griezmann batte David Ospina e mette una seria ipoteca sui quarti di finale. Minuto 57: Busquets imbuca sulla corsa di Nélson Semedo che parte alle spalle di Mário Rui e serve una palla facile facile che Griezmann gira in rete anticipando Manolas.

La reazione del Napoli - che nel mezzo perde Mertens, toccato duro da Busquets e costretto a uscire - è veemente e porta Insigne e Callejón due volte davanti a ter Stegen tra il 61’ e il 62’ ma il portiere tedesco abbassa la saracinesca e salva il risultato. Finisce 1-1 e il più rammaricato di tutti - chi lo avrebbe mai detto - è proprio Gattuso.

Man of the Match: Sergio Busquets (Barcellona)

Dopo ogni gara della fase a eliminazione diretta di UEFA Champions League, la UEFA consegna il premio ufficiale Man of the Match per dare un riconoscimento ai migliori giocatori del torneo.