Approfondimento: Shakhtar - Bayern

Lo Shakhtar Donetsk è "un avversario pericoloso" secondo il capitano del Bayern Monaco Philipp Lahm, mentre Taras Stepanenko descrive i bavaresi come "il club più forte d'Europa". 

Lucescu: i miei dieci anni allo Shakhtar

• Bayern e Shakhtar non si sono mai sfidate in precedenza.

• Le dieci partite del Bayern contro squadre ucraine sono state tutte contro l'FC Dynamo Kyiv, che superò la squadra bavarese per 3-0 tra andata e ritorno vincendo la Supercoppa UEFA del 1975.

• La sconfitta per 1-0 nell'andata di quella sfida è l'unico ko interno del Bayern contro squadre ucraine; poi sono arrivate quattro vittorie.

• Lo Shakhtar ha perso in Germania nelle ultime due stagioni, 4-0 in casa del Bayer 04 Leverkusen nella fase a gironi 2013/14 di UEFA Champions League e 3-0 in casa del Borussia Dortmund negli ottavi dell'edizione precedente (5-2 complessivo).

• Il club ucraino ha vinto il suo primo trofeo europeo battendo una squadra tedesca in finale, il SV Werder Bremen 2-1 ai supplementari nell'ultimissima edizione della Coppa UEFA, a Istanbul nel 2009.

Taras Stepanenko, centrocampista Shakhtar 
Prima del sorteggio volevo il Real Madrid, ma alla fine aveva ragione il nostro tecnico Mircea Lucescu. Si sentiva che avremmo pescato il Bayern e il suo istinto non l'ha tradito. Il Bayern è la squadra più forte d'Europa ed ha grandissimi giocatori. Finora abbiamo sempre faticato contro compagini tedesche. L'anno scorso siamo andati bene in casa contro il Borussia Dortmund, dove purtroppo abbiamo solo pareggiato prima di perdere in trasferta.

Ovviamente non è solo un onore giocare contro una squadra con tanta qualità ma è anche molto emozionante. Tutti sognano partite così. E' un peccato che salterò l'andata per squalifica ma faremo di tutto per sorprendere il mondo del calcio. Sarebbe un grande regalo per il nostro paese.

Darijo Srna, capitano Shakhtar
E ' un bene essere stati sorteggiati contro un top club europeo. Queste partite sono un'ottima opportunità per mettersi alla prova contro una squadra blasonata e vincente. Non bisogna avere timore del Bayern. Rispettiamo il club e i giocatori, ma meritiamo di essere qui in loro compagnia. Avremo 180 minuti a disposizione per mostrare il nostro calcio e ottenere un risultato positivo. Teoricamente il Bayern è favorito, ma questo non significa nulla. Sono convinto che ogni giocatore dello Shakhtar darà il amssimo per avere la meglio.

Buona fortuna Bayern! Che vinca il migliore!

Josep Guardiola, tecnico Bayern 
Hanno giocatori giovani e di talento. Saranno due ottime partite di sicuro.

Philipp Lahm, difensore Bayern
Lo Shakhtar Donetsk è molto pericoloso, ma nonostante ciò dobbiamo passare il turno. L'obiettivo minimo dell'FC Bayern München è sempre quello di arrivare almeno ai quarti di finale.

Manuel Neuer, portiere Bayern 
Lo Shakhtar è la grande incognita degli ottavi. Preparare questa partita non sarà facile. Ma i nostri tecnici ci daranno tutte le informazioni necessarie. Personalmente non ho mai giocato contro questa squadra. Con la nazionale abbiamo giocato a Lviv quando abbiamo battuto il Portogallo 1-0 a EURO 2012. E' un buon segno. Sono ottimista sul fatto che raggiungeremo i quarti di finale.

Lewandowski ha già affrontato lo Shakhtar: "Sono bravi tecnicamente, ma se daremo il massimo ci qualificheremo

Thomas Müller, attaccante Bayern
Non ci siamo mai incrociati con il Donetsk finora, ma hanno fatto bene nella fase a gironi. Li affronteremo con il rispetto necessario per approdare ai quarti.

Arjen Robben, ala Bayern 
Mi piace, almeno non è il solito Arsenal. Ma dovremo stare attenti, loro hanno degli ottimi brasiliani in rosa. Li studieremo e giocheremo con grande concentrazione.

Franck Ribéry, ala Bayern
Di sicuro poteva andare peggio, ma dovremo comunque stare attenti. Il Donetsk è un'ottima squadra. Ma se giocheremo con la giusta concentrazione, possiamo farcela.

Sergei Palkin, amministratore delegato Shakhtar
Tra tutte le avversarie possibili il Bayern è una delle più forti, se non la più forte, ma questo è l'esito del sorteggio. Dovremo fare la nostra partita, perché solo affrontando i più forti si può migliorare. Il nostro obiettivo è giocare la Champions League tutte le stagioni e il presidente sogna di vincerla, ma per riuscirci è necessario essere protagonisti anno dopo anno. Solo così si può crescere.

Ecco perché la sfida contro il Bayern è fondamentale, affronteremo una delle squadre migliori in circolazione. Credo che il Bayern di oggi sia in assoluto il più forte, perché sta giocando il miglior calcio della sua storia. Questo è un bene, perché ci permetterà di capire quali errori dobbiamo correggere per essere competitivi a questi livelli. Il calcio è sempre calcio, non bisogna dimenticarlo, perciò lotteremo dando il massimo fino alla fine. Ci aspettiamo un grande sostegno da parte dei nostri tifosi perché ci sarà molta attenzione intorno alla sfida, e con il loro aiuto proveremo ad avere la meglio.

Contenuti attinenti

In alto