La storia finora: FC Shakhtar Donetsk

Luiz Adriano ha eguagliato il record di gol nella fase a gironi stabilito da Cristiano Ronaldo mettendone a segno nove dei 15 realizzati nel Gruppo H dallo Shakhtar, che ha così centrato l'accesso agli ottavi di finale.

La storia finora: FC Shakhtar Donetsk
La storia finora: FC Shakhtar Donetsk ©AFP/Getty Images

L'FC Shakhtar Donetsk è approdato agli ottavi di finale per la terza volta in cinque stagioni al termine di un emozionante percorso nel Gruppo H. La squadra di Mircea Lucescu si è piazzata al secondo posto alle spalle dell'FC Porto e lo ha fatto rendendosi protagonista di un record.

La storia finora
Lo Shakhtar si è qualificato con una gara di anticipo grazie al successo dell'FC Porto sul campo dell'FC BATE Borisov alla Giornata 5. Luiz Adriano è diventato il miglior marcatore nella storia del club ucraino il 21 ottobre, quando ha messo a segno cinque gol nel 7-0 contro i Bielorussi eguagliando così il record di Lionel Messi in UEFA Champions League. Nella sfida a campi invertiti lo Shakhtar ha segnato altri cinque gol e Luiz Adriano ha firmato una tripletta.

Il club non è riuscito a battere nessun'altra squadra del girone, perdendo punti contro il Porto nelle battute finali di entrambe le sfide. Lo  0-0 di Bilbao e la sconfitta casalinga per 1-0 contro l'Athletic Club hanno precluso allo Shakhtar la possibilità di chiudere in testa al raggruppamento già prima della sfida della Giornata 6 contro i Dragoni. 

Il momento chiave
Jackson Martínez è entrato in campo in Ucraina con lo Shakhtar in vantaggio 2-0 e ha firmato due gol nel finale, consentendo al Porto di ottenere un punto. Il risultato ha posto fine alle speranze ucraine di primato, anche a causa dei pareggi ottenuti nelle prime due gare del girone.

Il giocatore chiave: Alex Teixeira
Il brasiliano è diventato il leader dello Shakhtar dopo gli addii di Henrik Mkhitaryan, Fernandinho e Willian. Centrocampista veloce ed esplosivo, oltre ad essere ambidestro, Alex Teixeira è il punto di riferimento del contingente brasiliano del club grazie al suo talento e alla sua abnegazione. Il centrocampista 24enne è il primo interprete sul campo delle idee di Lucescu e in questa stagione è stato protagonista di ottime prestazioni in Europa. 

In rampa di lancio:  Fred
Pur non partendo sempre titolare, Fred è cresciuto significativamente nei 18 mesi trascorsi in Ucraina e ha giocato cinque delle sei gare dello Shakhtar nel Gruppo H. Centrocampista di talento che basa il suo gioco su velocità e agilità, ha di fronte a sé un futuro pieno di promesse. 

Il numero: 120
I due exploit contro il BATE hanno reso Luiz Adriano il quarto giocatore capace di segnare più di due triplette in UEFA Champions League. L'attaccante brasiliano è inoltre diventato il miglior marcatore nella storia del club, superando le 114 reti di Andriy Vorobey durante una fase a gironi che si è rivelata ricca di soddisfazioni per lui. 

La frase
"Non è facile giocare tutte le partite in trasferta, ma siamo professionisti e dobbiamo adattarci a ogni situazione. Siamo felici di aver scelto Lviv per le nostre partite di UEFA Champions League. Lo stadio è bello, il campo ottimo e la gente è molto amichevole. in altre parole, Lviv è la sede ideale per la Champions League. Ancora una volta, abbiamo dimostrato che lo Shakhtar è un patrimonio di tutta l'Ucraina". 
Lucescu sulle gare casalinghe giocate lontano da Donetsk

Prossima avversaria: FC Bayern München
(In casa: 17 febbraio, in trasferta: 11 marzo)
Bayern e Shakhtar non si sono mai sfidate in precedenza. Lo Shakhtar ha perso in Germania nelle ultime due stagioni, 4-0 in casa del Bayer 04 Leverkusen nella fase a gironi 2013/14 di UEFA Champions League e 3-0 in casa del Borussia Dortmund negli ottavi dell'edizione precedente (5-2 complessivo).

Contenuti attinenti