UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Mazzarri e Mancini sanno accontentarsi

"Abbiamo dimostrato di essere cresciuti e di poter affrontare questo palcoscenico", ha detto il tecnico del Napoli. "Abbiamo giocato un gran primo tempo", il commento di quello del City.

Mazzarri e Mancini sanno accontentarsi
Mazzarri e Mancini sanno accontentarsi ©Getty Images

Una notte d’autore. Oltre ogni previsione. È dolce il ritorno dell'SSC Napoli nella massima competizione UEFA per club dopo ventuno anni: gli azzurri soffrono i ritmi alti del Manchester City FC nel primo tempo, alzano il baricentro nella ripresa, vanno in vantaggio con Edinson Cavani al 69’ ma subiscono il gol di Aleksandar Kolarov al 74’ per un pari più che prezioso che vale quanto una vittoria.

“Abbiamo dimostrato di poter competere con qualunque avversario”, esulta Cavani. Sì, l’impressione è giusta: se questo di Manchester era un esame di maturità, gli azzurri lo hanno superato a pieni voti. “Ora dobbiamo continuare così”, avverte il bomber uruguaiano. Senza paura, anche se il Napoli ha subito un po’ troppo la reazione dei Citizens: “Ma è normale che una squadra forte come il City abbia provato a cercare subito il pari - continua Cavani - Forse è dovuto alla nostra inesperienza, dobbiamo continuare a lavorare per migliorarci”.

Promuove tutti anche il presidente Aurelio De Laurentiis. Il concetto è sempre lo stesso: “Abbiamo dimostrato di essere cresciuti e di poter affrontare questo palcoscenico”. Se il patron è raggiante, il tecnico Walter Mazzarri quasi si rammarica per quel gol subito cinque minuti dopo il guizzo di Cavani: “Dispiace tornare a casa solo con un pareggio”, dice l’allenatore con un filo di voce, convinto che, soprattutto nel secondo tempo, il Napoli avrebbe meritato anche il secondo gol. “E a quel punto avremmo chiuso la partita, invece abbiamo voluto strafare e non siamo riusciti a concretizzare”.

La soddisfazione per avere giocato alla pari con il Manchester City, però, resta: “I ragazzi sono stati eccezionali, devo ringraziarli tutti. Questo è un gruppo vero, importante, nel quale i nuovi si sono inseriti al meglio”. Peccato per un primo tempo troppo timido: “Ma siamo stati costretti a stare bassi - osserva il tecnico - Nel secondo tempo, invece, abbiamo fatto girare meglio la palla e creato tante occasioni importanti”.

Di “ottimo Napoli” parla anche il tecnico dei Citizens Roberto Mancini, pure soddisfatto del pari e del gioco espresso dai suoi: “Abbiamo disputato una grande partita, soprattutto nel primo tempo. Siamo stati bravi in difesa ma poco scaltri sotto porta. A metà del secondo tempo, invece, abbiamo avuto un momento di difficoltà, abbiamo perso le distanze e il Napoli ne ha approfittato. Poi abbiamo reagito bene, creando anche diverse occasioni da gol.  E forse avremmo meritato qualcosa in più, siamo stati un po’ sfortunati”.