Il Barça espugna San Siro, Inter in Europa League

L'Inter viene sconfitta 2-1 dal Barcellona e chiude al terzo posto nel girone: apre le marcature Carles Pérez, pareggia i conti Lukaku; nel finale Ansu Fati spegne le speranze di qualificazione nerazzurre.

Il Barça espugna San Siro, Inter in Europa League
Il Barça espugna San Siro, Inter in Europa League ©AFP

L'Inter saluta la UEFA Champions League dopo la sconfitta per 2-1 a San Siro contro il Barcellona: Romelu Lukaku risponde al vantaggio iniziale di Carles Pérez, ma nel finale di secondo tempo Ansu Fati riporta avanti gli ospiti. Per i Nerazzurri sarà UEFA Europa League.

L'Inter inizia la gara con grande caparbietà e determinazione: dopo appena 5' ci prova con un'azione manovrata che libera alla conclusione da posizione invitante Danilo D'Ambrosio ma il suo destro finisce troppo alto.

Al 10' la squadra di Antonio Conte va vicinissima all'1-0: Matías Vecino controlla la sfera sulla trequarti e serve Lukaku che dribbla Samuel Umtiti e calcia da pochi passi. L'intervento in scivolata di Clément Lenglet è provvidenziale e salva il Barça.

L'Inter copre bene il campo e sembra avere il controllo della gara ma il Barca è letale alla sua prima occasione: al 23' il filtrante di Antoine Griezmann pesca al centro dell'area Arturo Vidal che si difende con esperienza dalla marcatura di Diego Godin e appoggia la sfera per Pérez. Il 21enne non perdona e firma il vantaggio blaugrana all'esordio in Champions League.

L'Inter cerca di riaccendersi prima con la bella conclusione di Lautaro Martinez e pochi minuti più tardi con il colpo di testa di D'Ambrosio che non inquadra il bersaglio. Il pareggio è questioni di minuti e porta la firma di Lukaku che al 44' scocca un sinistro potente dal limite dell'area dopo l'appoggio perfetto di Lautaro.

Nella ripresa la prima azione pericolosa è del Barcellona con Griezmann ma è Lukaku a divorarsi la chance più nitida: lanciato da Borja Valero, l'attaccante belga si destreggia in area ed evita la marcatura di Jean-Clair Todibo, ma il suo tiro viene respinto miracolosamente da Neto.

Ernesto Valverde mischia le carte e inserisce De Jong e Luis Suárez per Ivan Rakitić e Griezmann. Le emozioni fioccano da una parte e dall'altra: Vidal ci prova di precisione dal limite, Lautaro fa impazzire i difensori blaugrana e sfiora la rete in più di una circostanza.

Conte tenta il tutto per tutto e inserisce Sebastiano Esposito e Matteo Politano. Ma non basta perchè il neo-entrato Ansu Fati punisce l'Inter all'86' e la condanna al terzo posto nel Gruppo F. I Nerazzurri salutano la Champions tra gli applausi di San Siro ma ripartiranno dai sedicesimi di UEFA Europa League.