Come e dove potrebbe essere vinta o persa la finale di Champions League

Come e chi potrebbe decidere la finale in favore di Real Madrid o Liverpool? L'abbiamo chiesto ai nostri reporter.

Marcelo (Real Madrid) e Mohamed Salah (Liverpool)
Marcelo (Real Madrid) e Mohamed Salah (Liverpool) ©Getty Images

Quali sono i punti di forza e i punti deboli delle finaliste? Chi sono le loro punte di diamante? Dove si potrebbe decidere la partita in favore di una delle due? I reporter di UEFA.com, Joe Walker (Real Madrid) e Matt Howarth (Liverpool) fanno per noi un'attenta analisi in vista della finale di UEFA Champions League di sabato.

Real Madrid

Perché ha raggiunto la finale?

Troppo semplicistico dire: perché è il Real Madrid? La Champions League è la loro competizione e le Merengues hanno conoscenza e qualità per portare a termine il lavoro, anche quando non giocano bene. Questo fattore non è mai stato così evidente come nei quarti e in semifinale di questa stagione. In appena 20 minuti le Merengues possono decidere qualsiasi partita grazie al loro talento offensivo.

Dove potrebbe rischiare?

In difesa. Il tridente offensivo del Liverpool è in grado di mettere in difficoltà chiunque, e con Marcelo e Dani Carvajal votati all'attacco, si potrebbero aprire importanti spazi per i fulminei contropiedi di Sadio Mané e Mohamed Salah.

Chi potrebbe essere il giocatore decisivo?

La sforbiciata di Ronaldo e cinque altri indimenticabili gol di #UCL
La sforbiciata di Ronaldo e cinque altri indimenticabili gol di #UCL

Sembra scontato dirlo ma non può che essere Cristiano Ronaldo. Il capocannoniere della competizione, l'uomo di punta del Real, il numero 7 portoghese ama questa competizione quasi quanto la ama il Real Madrid, e in quanto ex Manchester United avrà un ulteriore motivazione in più per battere il Liverpool.

Qual è la chiave di volta della partita?

Il duello Marcelo - Mohamed Salah. Come precedentemente detto, Marcelo dovrà dosare il suo istinto offensivo per limitare l'uomo del Momo-mento (scusate il gioco di parole). In parole povere, se Marcelo giocherà al meglio e annullerà l'egiziano, allora il Madrid vincerà. Viceversa se si esporrà ai suoi attacchi, saranno problemi per il Real.

Liverpool

Perché ha raggiunto la finale?

Real Madrid - Liverpool: i precedenti
Real Madrid - Liverpool: i precedenti

La squadra di Jürgen Klopp ha raggiunto Kiev grazie al suo calcio offensivo col quale ha persino superato il record di sempre per gol fatti in una singola edizione di UEFA Champions League (46). L'inarrestabile tridente composto da Mohamed Salah, Roberto Firmino e Sadio Mané, è stato sensazionale ma anche l'acquisto di gennaio, Virgil van Dijk, ha svolto un ruolo cruciale portando leadership e solidità alla difesa dei Reds.

Dove potrebbe rischiare?

Nonostante l'evidente miglioramento della difesa a quattro, i dubbi continuano a persistere dopo il 4-2 subito nel ritorno della semifinale contro la Roma. Per stessa ammissione di Klopp, il Liverpool è andato sotto pressione arretrando troppo il baricentro allo Stadio Olimpico. Sebbene quindi sarebbe sciocco stare troppo alti contro il Real Madrid, sabato i Reds dovranno essere più compatti nella capitale ucraina.

Chi potrebbe essere il giocatore decisivo?

Marcelo: Nessun piano speciale per Mohamed Salah
Marcelo: Nessun piano speciale per Mohamed Salah

IDifficile non pensare al 'Faraone d'Egitto'. Salah ha battuto numerosi record alla sua stagione d'esordio ad Anfield - recentemente ha stabilito il nuovo record di gol in una stagione di Premier League a 38 partite segnando 32 reti. Nel ritorno contro la Roma è stato insolitamente tranquillo ma il più delle volte il numero 11 dei Reds sale in cattedra nelle partite importanti. Quando gioca bene, tutto il Liverpool gioca bene.

Qual è la chiave di volta della partita?

Marcelo è stato determinante nella vittoria in semifinale del Real Madrid sul Bayern München, segnando un gol e facendo un assist nel 4-3 complessivo. Il terzino sinistro tuttavia è stato colto spesso fuori posizione, come accaduto in Germania in occasione della rete di Joshua Kimmich. Se a Salah venisse concesso così tanto spazio sulla corsia di destra a Kiev, il 25enne egiziano potrebbe essere un flagello per la difesa del Real.