Bernardeschi, niente '10': "La devo meritare"

Federico Bernardeschi si è presentato ufficialmente ai suoi nuovi tifosi e ha svelato il suo nuovo numero di maglia, che non sarà il '10' come molti si aspettavano. "Devo prima dimostrare di meritarlo", ha dichiarato.

Bernardeschi, niente '10': "La devo meritare"
Bernardeschi, niente '10': "La devo meritare" ©Getty Images

Prima conferenza stampa ufficiale da giocatore della Juventus per Federico Bernardeschi. Il talento proveniente dall'ACF Fiorentina si è presentato ai suoi nuovi tifosi da Boston, dove la squadra si trova per la Tournée americana, svelando anche il suo nuovo numero di maglia.

Il 23enne toscano non indosserà la '10' come molti, tifosi bianconeri in primis, si aspettavano, ma ha scelto insieme al suo nuovo club il numero 33. "E' stata una scelta condivisa con la società, c'è rispetto per la maglia numero 10 e penso che sia la scelta giusta - ha dichiarato -. Devo dimostrare a società, allenatore e compagni di quadra di poterla indossare, bisogna meritarsela. Il prossimo anno poi si vedrà. Ho scelto il 33 perché sono credente. E forse è un numero addirittura più pesante".

"La Juventus è uno dei migliori club al mondo. Rappresenta la storia del calcio mondiale, è una grande emozione essere qua e voglio vivere tutto dall'inizio alla fine. In passato ci sono state trattative per trasferirmi qui, ma per un motivo o per l'altro poi non si sono concluse".

"Della Juve mi ha sempre colpito la mentalità, c'è sempre stata e l'ha conservata negli anni. Le prime sensazioni qui sono molto positive: sono stato accolto da parecchi tifosi e li ringrazio perché ho passato una giornata stupenda. Cercherò di ricambiarli sul campo".

Bernardeschi ha parlato anche degli obiettivi stagionali, suoi e della società, per la stagione che sta per iniziare: "Sono qui per aiutare la Juve a continuare a fare quello che ha fatto negli ultimi anni - ha detto -. Voglio contribuire a vincere il settimo Scudetto consecutivo. La UEFA Champions League è una competizione molto difficile, l'obiettivo è arrivare tra le prime quattro".