La vittoria non basta al Copenaghen

Due reti nei primi 15 minuti in casa della squadra belga non bastano ai danesi per centrare il terzo posto nel Gruppo G, conquistato dal Porto vittorioso sulla capolista Leicester.

Highlights: Club Brugge 0-2 København
Highlights: Club Brugge 0-2 København

Il Cøpenaghen supera 2-0 il Club Brugge, sfruttandone gli errori difensivi, ma deve accontentarsi del terzo posto nel girone a causa della contemporanea vittoria del Porto sul Leicester.

La squadra danese, obbligata a vincere sperando che il Porto perdesse, chiude praticamente la sua pratica in 15 minuti, con due reti propiziate da altrettanti errori di Brandon Mechele.

Prima, Mechele segna un’autorete deviando inavvertitamente un colpo di testa dello smarcato Thomas Delaney. Poi, su azione di corner, Mechele lascia colpevolmente smarcato Mathias Jørgensen, che sigla di testa il raddoppio. Il Brugge non riesce più a reagire di fronte a un FCK in grado di mantenere la porta inviolata da ben cinque partite.

Giocatore chiave: Thomas Delaney
Delaney gioca nell’FCK da 2009, quando esordì all’età di 18 anni. In Belgio mette in mostra tutto il suo repertorio: corsa, contrasti, assist e capacità di aprire le difese avversarie. È stata tuttavia, la sua penultima partita con la maglia del Copenaghen. A gennaio passerà al Werder Bremen.

Sconfitta senza appello
La fase a gironi ha evidenziato un Club Brugge privo di qualità e di carattere. Ci vorrà un grosso sforzo per ricostituire un certo livello di autostima, e ciò non potrà avvenire in Coppa del Belgio, dalla quale la squadra è già stata estromessa. Tutti i riflettori sono ora puntati sul campionato e sullo scontro di domenica in casa dell’Anderlecht.

©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images

.