Le big della Liga vincono, pari nel derby del nord di Londra

Real Madrid e Barcellona ottengono importanti vittorie, mentre terminano 1-1 le sfide tra Arsenal e Tottenham e tra Porto e Benfica, le grandi rivali del campionato portoghese.

Le big della Liga vincono, pari nel derby del nord di Londra
Le big della Liga vincono, pari nel derby del nord di Londra ©AFP/Getty Images

Gruppo A
Arsenal-Tottenham 1-1 (aut. Wimmer 42’; Kane 51’ su rig.)
L’Arsenal manca l’opportunità di conquistare la vetta della Premier League e deve accontentarsi di un pareggio nel derby del nord di Londra contro il Tottenham. Kevin Wimmer devia di testa nella sua porta sulla punizione di Mesut Özil e regala il vantaggio ai Gunners, ma Harry Kane pareggia per la squadra di Mauricio Pochettino trasformando un rigore concesso per fallo di Laurent Koscielny su Mousa Dembélé.

Paris Saint-Germain-Rennes 4-0 (aut. Fernandes 31’, Cavani 42’, Rabiot 67’, Verratti 79’)
Il Paris Saint-Germain si dimostra troppo forte per il Rennes e riduce a tre punti il distacco dalla capolista Nizza. Adrien Rabiot segna il primo gol della stagione, Edinson Cavani arriva a quota 11 in 11 partite di campionato ma si infortuna nell’azione del gol e viene sostituito prima dell’intervallo. In gol anche il centrocampista azzurro Marco Verratti.

Basilea-Losanna 2-1 (Suchý 90’+1’, Janko 90’+2’; Margiotta 42’)
I campioni in carica portano la loro imbattibilità stagionale in Svizzera a quattordici partite, ottenendo una vittoria incredibile. Marek Suchý nel recupero vanifica il bel gol di Francesco Margiotta, attaccante italiano in prestito dalla Juventus, e Marc Janko un minuto dopo trova la rete per una vittoria ormai insperata.

Ludogorets-CSKA Sofia 2-1 (Wanderson 28’, Moţi 62’; Culma 90’+2’)
Il Ludogorets ha vinto le ultime nove partite nelle competizioni nazionali: il tiro dalla distanza di Wanderson e il colpo di testa di Cosmin Moţi sugli sviluppi di un corner bastano a domare il CSKA, che segna dopo aver perso un uomo per espulsione.

Marek Hamšík dopo aver realizzato il vantaggio del Napoli
Marek Hamšík dopo aver realizzato il vantaggio del Napoli©AFP/Getty Images

Gruppo B
Napoli-Lazio 1-1 (Hamšík 52’; Keita 54’)
Marek Hamšík porta in vantaggio il Napoli con un gol bellissimo, superando un avversario prima di scagliare un gran tiro che passa sotto le gambe di un altro; ma per la seconda volta consecutiva la squadra di Maurizio Sarri è fermata sull’1-1: delle ultime otto partite - in tutte le competizioni - ne ha vinte soltanto due.

Beşiktaş-Trabzonspor 2-1 (Rhodolfo 7’, Cenk Tosun 17’ su rig.; Yusuf Erdoğan 41’)
Le Aquile Nere sono imbattute da quattordici partite ufficiali in questa stagione (otto successi e sei pareggi), quindici includendo la Supercoppa di Turchia. Il colpo di testa in apertura di Rhodolfo e un rigore calciato di destro da Cenk mettono al sicuro l’ultima vittoria.

Porto-Benfica 1-1 (Diogo Jota 15’; Lisandro López 90’+2’)
Il difensore Lisandro López ottiene il pareggio all’ultimo respiro e nega al Porto la vittoria nel Clássico numero 35. Il Benfica mantiene cinque punti di vantaggio in vetta al campionato portoghese.

Dnipro-Dinamo Kiev 1-2 (Rotan 24’; Besedin 21’, Sydorchuk 69’)
Gli uomini di Serhiy Rebrov tornano al secondo posto in Ucraina - in virtù della miglior differenza reti rispetto allo Zorya – dopo che Serhiy Sydorchuk mette a segno il gol decisivo contro il pericolante Dnipro.

Gruppo C
Siviglia-Barcellona 1-2 (Vitolo 15’; Messi 43’, Suárez 61’)
La squadra di Luis Enrique si riscatta dalla sconfitta sul campo del Manchester City e resta a due punti dal Real Madrid, ma ha bisogno di una rimonta. Lionel Messi dà il via alla riscossa con la 27esima rete personale contro il Siviglia, poi il fuoriclasse argentino serve a Luis Suárez l’assist per il gol-vittoria dopo una fantastica cavalcata.  

Sergio Agüero firma il gol numero 150 del Manchester City
Sergio Agüero firma il gol numero 150 del Manchester City©Getty Images

Manchester City-Middlesbrough 1-1 (Agüero 43’; De Roon 90’+1’)
Sergio Agüero mette a segno il suo gol numero 150 con la maglia del Manchester City raccogliendo lo splendido assist di Kevin De Bruyne. La giornata di gloria dell’argentino è rovinata in pieno recupero dal Middlesbrough, che trova il gol dell’insperato pareggio.

Hertha Berlino-Borussia Mönchengladbach 3-0 (Kalou 18', 33', 84')
Gli uomini di André Schubert non segnano ormai da cinque gare consecutive in Bundesliga, una partita in meno del loro record negativo del 1996; Christophe Kramer viene inoltre espulso a sei minuti dall’intervallo. .

Celtic-Inverness 3-0 (Sinclair 48’, Griffiths 63’, Rogic 83’)
Gli Hoops stanno costruendo un vantaggio scoraggiante per le avversarie ed è saldamente al comando della classifica in Scozia grazie alla quinta vittoria in campionato consecutiva. Scott Sinclair segna il suo nono gol in campionato in stagione, con l’Inverness ridotto in dieci uomini dopo 65 minuti.

I giocatori dell'Atlético delusi a San Sebastian
I giocatori dell'Atlético delusi a San Sebastian©AFP/Getty Images

Gruppo D
Real Sociedad-Atlético Madrid 2-0 (Vela 54’ su rig., Willian José 75’ su rig.)
Due rigori a San Sebastian condannano la squadra di Diego Simeone alla seconda sconfitta consecutiva in trasferta nella Liga. Per la terza volta in stagione, i Colchoneros non riescono a segnare.

Bayern Monaco-Hoffenheim 1-1 (aut. Zuber 34’; Demirbay 16’)
Steven Zuber mette il pallone alle spalle del suo portiere sul cross di Douglas Costa e consente al Bayern Monaco di pareggiare in casa contro l’ambizioso Hoffenheim; la squadra di Carlo Ancelotti vede però interrompersi la serie di cinque vittorie consecutive.

Rostov-Arsenal Tula 4-1 (Erokhin 26’, 90’, Azmoun 36’, Poloz 85’; Burmistrov 8’)
Il Rostov mette fine a una serie di cinque partite senza vittorie con un bel successo in rimonta. In campionato, su sette partite di campionato gli uomini di Ivan Daniliants ne hanno vinte sei.

PSV-Twente 1-1 (Moreno 62’; Enes Ünal 53’)
Il PSV è imbattuto da sei giornate in Eredivisie (tre vittorie e altrettant pareggi) grazie al gol di Héctor Moreno, che insacca sul tap-in dopo il salvataggio sul tiro di Gastón Pereiro. Per il messicano è il secondo gol in stagione con la maglia del PSV.

Radamel Falcao dopo aver sbloccato il risultato
Radamel Falcao dopo aver sbloccato il risultato©AFP/Getty Images

Gruppo E
Monaco-Nancy 6-0 (Falcao 25’, 30’ su rig., Mbappé 65’, Carrillo 87’, 90’+2’, Fabinho 90’ su rig.)
Radamel Falcao firma una doppietta per la seconda partita consecutiva, con un colpo di testa da opportunista e un rigore: il Monaco ottiene un’altra larghissima vittoria, dopo il 7-0 al Metz a inizio stagione. La formazione del Principato è imbattuta da cinque partite (tre successi e due pareggi).

Arsenal-Tottenham 1-1 (aut. Wimmer 42’; Kane 51’ su rig.)
Harry Kane segna nel giorno del suo ritorno dopo sette settimane di stop e gli Spurs conquistano un punto nel derby del nord di Londra. L’attaccante della nazionale inglese segna dal dischetto e ha altre occasioni per segnare, con la squadra di Mauricio Pochettino che controlla la gara nel finale e colpisce un legno con un calcio di punizione battuto da Christian Eriksen. 

Bayer Leverkusen-Darmstadt 3-2 (Çalhanoğlu 32’, Brandt 56’, Aránguiz 69’; Čolak 47’, Vrančić 85’)
Il Bayer Leverkusen vince la terza partita di fila, con un tiro da fuori area di Hakan Çalhanoğlu, un colpo di testa di Julian Brandt e una potente conclusione di Charles Aránguiz. Brandt e Aránguiz mettono a segno i primi gol della stagione.

CSKA Mosca-Amkar 2-2 (Ignashevich 18’ su rig., Tošić 45’+1’; Jikia 25’, Kostyukov 27’)
La squadra dell’Esercito retrocede al quarto posto in Russia e non riesce a gestire il vantaggio in apertura; deve comunque ringraziare Zoran Tošić, che realizza il gol del pareggio.

Thomas Tuchel ringrazia Pierre-Emerick Aubameyang
Thomas Tuchel ringrazia Pierre-Emerick Aubameyang©AFP/Getty Images

Gruppo F
Amburgo-Borussia Dortmund 2-5 (Müller 55’, 81’; Aubameyang 4’, 23’, 27’, 48’, Dembélé 76’)
Due tap-in e due belle conclusioni da distanza ravvicinata consentono a Pierre-Emerick Aubameyang di realizzare il suo primo poker in carriera, portando il suo totale stagionale in Bundesliga a undici reti. L’attaccante del Gabon offre inoltre l’assist a Ousmane Dembélé per il quinto gol del Dortmund.

Real Madrid-Leganés 3-0 (Bale 38’, 45’+1’, Morata 76’)
Gareth Bale festeggia il nuovo contratto firmato con il Real Madrid realizzando una doppietta nel primo tempo che consolida il primato dei Galacticos; nella ripresa Álvaro Morata, ex attaccante della Juventus, arrotonda il risultato. Nel secondo tempo in campo anche Luka Modrić, al rientro dopo un infortunio a un ginocchio.

Sporting Lisbona-Arouca 3-0 (Dost 9’, 68’, Campbell 55’)
Dopo tre pareggi consecutivi, lo Sporting torna a vincere e raggiunge il Porto al secondo in classifica. All’Estádio José Alvalade, i Leões di Jorge Jesus battono l’Arouca grazie alla doppietta dell’attaccante olandese Bas Dost e al guizzo di Joel Campbell, in prestito dall’Arsenal. 

Legia Varsavia-Cracovia 2-0 (Nikolić 43’, Radović 90’+2’)
Il Legia, dopo il lusinghiero pareggio contro il Real Madrid, ottiene il terzo successo consecutivo in campionato, con un gol per tempo.

Gruppo G
Leicester
 City-West Brom 1-2
 (Slimani 55’; Morrison 52’, Phillips 72’)
Malgrado gli ottimi risultati in UEFA Champions League, il Leicester continua a faticare in Inghilterra: questa volta le Foxes di Claudio Ranieri rimediano la prima sconfitta casalinga in Premier League da settembre dello scorso anno.

Cøpenaghen-SønderjyskE 4-0 (Cornelius 18’, Toutouh 25’, 66’, Delaney 28’)
Due gol di Youssef Toutouh aiutano il Cøpenaghen a proteggere il vantaggio dei sei punti in vetta alla classifica del campionato danese.

Porto-Benfica 1-1 (Diogo Jota 15’; Lisandro López 90’+2’)
Il Porto si morde le mani dopo aver fallito l’opportunità di ridurre a due i punti di distacco dagli arcirivali in vetta alla Liga. Diogo Jota porta i Dragons in vantaggio realizzando il quarto gol in sei giornate di campionato, ma Lisandro López pareggia nel secondo minuto di recupero.

Club Brugge-Genk 1-1 (Vossen 85’; Buffel 49’)
Il Club Brugge ha bisogno di un gol a cinque minuti dalla fine di Jelle Vossen per evitare la quinta sconfitta in quattordici partite di campionato, ma il pareggio non può essere considerato un risultato positivo visto che scivola a sei punti dalla capolista Zulte Waregem.

Gruppo H
Chievo-Juventus 1-2 (Pellissier 66’ su rig.; Mandžukić 53’, Pjanić 75’)
Miralem Pjanić firma la vittoria dei campioni d’Italia con uno splendido calcio di punizione, nel giorno in cui Gianluigi Buffon diventa il quarto giocatore della storia a festeggiare le 600 presenze in Serie A.

Siviglia-Barcellona 1-2 (Vitolo 15'; Messi 43', Suárez 61')
Il Siviglia perde per la prima volta dopo otto partite - in tutte le competizioni - malgrado il vantaggio iniziale realizzato da Vitolo, che approfitta di un errore di Sergi Roberto e porta avanti gli andalusi. I padroni di casa mancano l’opportunità di raddoppiare, prima che un Barcellona ispirato da Lionel Messi cambi volto alla partita e perfezioni la rimonta. 

Alexandre Lacazette hails his tenth of the season
Alexandre Lacazette hails his tenth of the season©AFP/Getty Images

Lione-Bastia 2-1 (Lacazette 37’ su rig., aut. Bengtsson 86’; Crivelli 90’+2’)
Alexandre Lacazette porta il suo bottino personale in Ligue 1 a dieci reti, trasformando il suo quinto rigore in stagione. L’autorete di Pierre Bengtsson mette al sicuro il risultato. Il Lione non perde da tre partite considerando tutte le competizioni.

Spalato-Dinamo Zagabria 0-1 (Stojanović 17’)
Il primo gol della stagione del difensore sloveno Petar Stojanović tiene la Dinamo a sei punti dal Rijeka capolista del campionato croato.