Arsenal super nel derby, Guardiola dieci e lode

Riepilogo del fine settimana: I Gunners non danno scampo al Chelsea e fanno piangere Conte, il Manchester City ottiene la decima vittoria consecutiva mentre il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti vince ancora.

Mesut Özil dell'Arsenal festeggia con i compagni dopo aver segnato il terzo gol nella sfida di Premier League contro il Chelsea
Mesut Özil dell'Arsenal festeggia con i compagni dopo aver segnato il terzo gol nella sfida di Premier League contro il Chelsea ©AFP/Getty Images

Gruppo A
Arsenal-Chelsea 3-0 (Alexis Sánchez 11’, Walcott 14’, Özil 40’)
Alexis Sánchez (100esima presenza) e Theo Walcott (350esima) vanno entrambi a segno in una giornata importante nella loro storia con i Gunners, che ottengono una netta vittoria nel derby londinese contro il Chelsea di Antonio Conte.

San Gallo-Basilea 1-3 (Aratore 14’; Delgado 25’, aut. Gelmi 75’, Doumbia 90’ su rig.)
Il pareggio nella prima giornata contro il Ludogorets Razgrad è l’unica partita che quest’anno il Basilea non è riuscita a vincere.

Tolosa-Paris Saint-Germain 2-0 (Bodiger 48' su rig., Durmaz 79')
Il Paris Saint-Germain incassa la seconda sconfitta in campionato della stagione - lo stesso numero di ko subiti nel 2015/16 in Ligue 1 – con Serge Aurier protagonista negativo: l'ivoriano rimedia il secondo giallo nell'azione che porta al rigore del Tolosa e spiana la strada alla vittoria degli avversari. 

Vereya-Ludogorets Razgrad 1-5 (Elias 84' su rig.; Misidjan 13', Jonathan Cafú 39', 68', Wanderson 49', Marcelinho 70')
Il Ludogorets porta a nove partite [in tutte le competizioni] la sua imbattibilità ottenendo la vittoria più larga in campionato da maggio. 

Gruppo B
Napoli-Chievo 2-0 (Gabbiadini 24’, Hamšík 39’)
Il Napoli resta secondo a un punto dalla Juventus capolista grazie all’ultima vittoria casalinga, un 2-0 contro il Chievo firmato da gol di Manolo Gabbiadini e Marek Hamšík. 

Beşiktaş-Galatasaray 2-2 (Marcelo 73’, Cenk Tosun 78’; Derdiyok 8’, Bruma 44’)
Il Beşiktaş rimonta due gol di svantaggio e conferma la sua imbattibilità stagionale.

Chaves-Benfica 0-2 (Mitroglou 69’, Pizzi 84’)
A segno due volte contro il Braga lunedì, Kostas Mitroglou firma un altro gol: le Aquile festeggiano al quindicesima vittoria esterna consecutiva in campionato.

Olimpik Donetsk-Dinamo Kiev 0-4 (Tsygankov 8’, Júnior Moraes 27’ su rig., González 59’, Fedorchuk 78’)
Il primo gol con la maglia della Dinamo del centrocampista 18enne Viktor Tsygankov spiana la strada agli uomini di Serhiy Rebrov per una netta vittoria, che pone fine a un digiuno che durava da quattro partite.  

Gruppo C
Sporting Gijón-Barcellona 0-5 (Suárez 29’, Rafinha 32’, Neymar 81’, 88’, Arda Turan 85’)
Niente Lionel Messi, ma non c’è problema. Il Barcellona ottiene i tre punti malgrado l’assenza del fuoriclasse argentino: tre dei cinque gol dei Blaugrana arrivano dopo l’espulsione al 74’ del capitano dello Sporting, Alberto Lora.

Swansea City-Manchester City 1-3 (Llorente 13’; Agüero 9’, 65’ su rig., Sterling 77’)
Di ritorno dopo una squalifica di tre giornate, Sergio Agüero riprende da dove aveva interrotto, segnando il decimo e l’undicesimo gol in campionato. Il Manchester City ottiene la decima vittoria consecutiva con Josep Guardiola in panchina, ma la giornata è rovinata dal sospetto infortunio al tendine subìto nel finale da Kevin De Bruyne.

Mönchengladbach-Ingolstadt 2-0 (Stindl 42’, Wendt 76’)
La rete di Oscar Wendt mette il sigillo all’undicesima vittoria casalinga consecutiva [in tutte le competizioni] per il Mönchengladbach. 

Celtic-Kilmarnock 6-1 (Dembélé 35’, 38’, Forrest 52’, Griffiths 66’, Sinclair 72’ su rig., Rogic 85’; Coulibaly 32’)
Scott Sinclair, acquistato questa estate, mantiene il suo record di aver segnato in ogni incontro di campionato quest’anno, mentre Leigh Griffiths - di nuovo a disposizione - trova anche lui la rete nella prima apparizione dopo un mese. 

Gruppo D
Atlético Madrid-Deportivo 1-0 (Griezmann 70')
Antoine Griezmann “oscura” la leggenda dell’Atlético, Kiko Narváez, realizzando il gol numero 49 nella Liga con la maglia dei Colchoneros: la squadra di Diego Simeone torna alla vittoria in Spagna. I padroni di casa perdono Augusto Fernández (ginocchio) e José María Giménez (coscia), vittime di infortuni nel primo tempo. 

Amburgo-Bayern Monaco 0-1 (Kimmich 88’)
Le eroiche parate di René Adler sembrano poter regalare al traballante Amburgo un prestigioso pareggio, ma Joshua Kimmich a due minuti dalla fine segna il quinto gol nelle ultime cinque partite con club e nazionale, consentendo a Carlo Ancelotti di restare a punteggio piano da allenatore del Bayern Monaco. Gli ospiti perdono dopo sei minuti del secondo tempo per infortunio il difensore Mats Hummels.  

Rostov-Lokomotiv Mosca 1-0 (Poloz 41’)
Il Rostov interrompe una serie di tre sconfitte consecutive e batte la Lokomotiv Mosca, malgrado l’espulsione di Aleksandr Erokhin a sette minuti dalla fine.

Excelsior-PSV Eindhoven 1-3 (Bruins 26’ su rig.; Narsingh 21’, Luuk de Jong 45’+2’, Pröpper 83’)
Il terzo gol in tre giorni di Davy Pröpper mette il punto esclamativo sulla tredicesima vittoria esterna del PSV, un record in Eredivisie. Siem de Jong raggiunge suo fratello Luuk sul campo in una partita ufficiale per la prima volta, dopo l’ingresso in campo nelle fasi finali al posto di Andrés Guardado.

Gruppo E
Monaco-Angers 2-1 (Glik 66’, aut. Nwakaeme 76’; Diedhiou 55’)
Kamil Glik segna dopo che l’Angers non riesce a liberare l’area su un calcio d’angolo e poi va alla conclusione che il portiere dell’Angers, Mathieu Michel, respinge addosso a Dickson Nwakaeme con il pallone che rotola poi in rete. Il Monaco era orfano di Radamel Falcao, a causa del colpo alla testa subito dall’attaccante colombiano nella sconfitta 4-0 sul campo del Nizza, mercoledì.

Mainz-Bayer Leverkusen 2-3 (Yunus Mallı 31’, Bell 35’; Hernández 32’, 66’, 90’+2’)
Due volte sotto, il Leverkusen riesce a centrare un’importante vittoria grazie al gol nel recupero di Javier Hernández. Per il Chicharito messicano è la seconda tripletta in Bundesliga.  

CSKA Mosca-Krasnodar 1-1 (L. Traoré 3’; Smolov 15’)
Il CSKA sciupa l’opportunità di scavalcare i rivali cittadini dello Spartak Mosca dal comando della Premier-Liga. 

Tottenham's match winner at Middlesbrough, Son Heung-Min
Tottenham's match winner at Middlesbrough, Son Heung-Min©AFP/Getty Images

Gruppo F
Borussia Dortmund-Friburgo 3-1 (Aubameyang 45, Piszczek 53, Guerreiro 90+1; Philipp 60)
Gli uomini di Thomas Tuchel portano il loro bottino a 20 reti nelle ultime quattro partite, ottenendo un altro largo e convincente successo. Pierre-Emerick Aubameyang tramuta in gol, allo scadere del primo tempo, il cross di Ousmane Dembele e realizza la quinta rete in quattro partite di Bundesliga, mentre Łukasz Piszczek segna in due partite consecutive per la prima volta dal maggio 2007, quando ancora giocava con lo Zagłębie Lubin. Il Dortmund eguaglia il record di 24 partite casalinghe consecutive in Bundesglia senza sconfitte.

Las Palmas-Real Madrid 2-2 (Tana 38’, Araujo 85’; Asensio 33’, Benzema 67’)
La squadra di Zinédine Zidane sciupa due gol di vantaggio nelle Isole Canarie ma resta comunque al comando della Liga. Con i Galacticos avanti 2-1, Cristiano Ronaldo è sostituito dopo 72 minuti da Lucas Vázquez.

Wisła Cracovia-Legia Varsavia 0-0
Guidato per la prima e unica volta dal tecnico ad interim Aleksandar Vuković, il Legia mette fine a una serie di tre sconfitte consecutive, ma non va oltre un pareggio a reti a reti inviolate sul campo del fanalino di coda Wisla.

Sporting Lisbona-Estoril 4-2 (Dost 13 62, Coates 59, André 90+1; Bruno Gomes 85 90+3)
Lo Sporting ottiene la sua quinta vittoria in sei partite stagionali di campionato portoghese: Bas Dost è andato a segno nelle sue prime tre partite di Liga con la squadra, mentre André firma il suo primo gol con i Leoni. 

Gruppo G
Manchester United-Leicester City 4-1 (Smalling 22’, Mata 37’, Rashford 40’, Pogba 42’; Gray 59’)
Con il Leicester sotto 4-0, Claudio Ranieri sostituisce all’intervallo le stelle Riyad Mahrez e Jamie Vardy. Per la terza volta nella stagione 2016/17 le Foxes incassano quattro reti in una sola partita.  

Cøpenaghen-AGF 2-0 (Santander 72’, Kusk 90’)
Il terzo gol nelle ultime due partite di Federico Santander spezza l’equilibrio al Parken Stadium. L’ultima sconfitta del Cøpenaghen risale al 22 maggio.

André Silva celebrates after one of his goals on Friday
André Silva celebrates after one of his goals on Friday©AFP/Getty Images

Mouscron-Péruwelz-Club Brugge 0-3 (Izquierdo 19 54, Vossen 76)
José Izquierdo realizza la sua prima doppietta dall'aprile 2015 e il Brugge ottiene due vittorie consecutive in campionato per la prima volta in stagione. 

Gruppo H
Lorient-Lione 1-0 (Cabot 51’)
Jimmy Cabot condanna al Lione alla terza sconfitta nelle ultime cinque partite di Ligue 1.

Palermo-Juventus 0-1 (aut. Goldaniga 49’)
Un tiro dalla distanza di Dani Alves deviato dal difensore del Palermo, Edoardo Goldaniga, firma il blitz della Juventus al Renzo Barbera. Juan Cuadrado prende il posto dell’infortunato Daniele Rugani dopo 33 minuti per la sua prima partita in maglia Bianconera da quando è tornato a Torino in prestito dal Chelsea.

Athletic Bilbao-Siviglia 3-1 (San José 26’, Balenziaga 66’, Aduriz 90’ su rig.; Nasri 55’)
Il portiere italiano Salvatore Sirigiu è espulso nel finale per una gomitata sulla schiena di Aritz Aduriz, mentre il Siviglia subisce la prima sconfitta nella Liga. Il rigore trasformato proprio da Aduriz suggella il successo dell’Athletic Bilbao.

Lokomotiv Zagabria-Dinamo Zagabria (Benković 82)
La Dinamo torna alla vittoria e ottiene il quarto successo esterno in cinque incontri, grazie al guizzo a pochi minuti dalla fine del 19enne Filip Benković.

Contenuti attinenti