Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Zidane orgoglioso, Simeone ferito

"Sono felice di far parte di questo grande club da tanti anni", ha detto Zidane dopo il successo ai rigori che lascia tanta amarezza a Simeone: "Due finali in tre anni sono un bel risultato ma non posso essere soddisfatto".

Highlights: See how Real Madrid claimed the 2016 crown
  • Il Real Madrid vince la sua 11esima Coppa dei Campioni grazie al successo contro l'Atlético ai rigori
  • Cristiano Ronaldo segna il gol decisivo della serie finale
  • Il subentrato Yannick Carrasco aveva pareggiato i conti dopo la rete di Sergio Ramos
  • Zinedine Zidane orgoglioso di essere il tecnico del Real
  • Diego Simeone parla di una ferita che deve rimarginarsi

Zinédine Zidane, allenatore Real Madrid
Fisicamente abbiamo sofferto un po', ma è normale. Mentalmente c'è molta pressione da sopportare. Alla fine devi lottare ed è quello che abbiamo fatto. Quando vinci qualcosa di così grande come la Champions League, significa molto - per i giocatori e per lo staff tecnico.

L'ho sognato. Sono molto ottimista. Quando il presidente mi ha dato questa occasione, con questo gruppo di giocatori - quando hai giocatori di questo calibro, con questo talento, puoi fare qualcosa di grande come noi abbiamo fatto stasera.

Sono felice perché ho fatto parte di questo grande club per molto tempo - prima come giocatore, poi come assistente e ora come allenatore. Sono molto orgoglioso.

©AFP/Getty Images

Entrambe le squadre hanno dato davvero tutto - i rigori ci hanno premiato ma sarebbe potuta andare diversamente. Congratulazioni all'Atlético e Simeone. E' un grande allenatore, ma ovviamente sono contento di questa vittoria. Carlo Ancelotti mi ha detto: "Se avrai l'occasione di vincere come allenatore, vedrai che è un'emozione completamente diversa dal vincere la Champions League da giocatore". E' molto speciale, sono molto, molto contento di aver vinto la Champions League da giocatore, assistente e allenatore.

Diego Simeone, allenatore Atlético
Per prima cosa congratulazioni al Real Madrid – ancora una volta ci sono stati superiori, questa volta ai rigori. Abbiamo iniziato male la partita, poi ci siamo riorganizzati tra il 20esimo e il 25esimo minuto.

©Getty Images

Nel secondo tempo avremmo potuto pareggiare in fretta, ma la nostra intenzione era chiara. Abbiamo saputo attaccare. Entrambe le squadre hanno avuto occasioni. Siamo riusciti a fare il gol dell'1-1 e poi nei supplementari le squadre erano molto stanche. Nessuno ricorda chi ha perso - perdere due finali è un fallimento. Dobbiamo superare la cosa e far rimarginare le nostre ferite.

La squadra che vince è sempre la migliore - il Real Madrid è stato migliore perché ha vinto. Abbiamo avuto la chance di diventare campioni e non l'abbiamo colta. Devo pensare ad alcune cose e comincerò subito.

Ora quello che devo fare è tornare a casa e provare a far rimarginare le ferite con le persone che mi sostengono sempre. Fai del tuo meglio, fai tutto quello che puoi - ma giochi due finali e le perdi entrambe. Quando perdi 4-1 dopo i supplementari, dopo essere stato in vantaggio 1-0 per larghi tratti, e poi perdi ai rigori, non è facile. Riuscire a giocare due finali in tre anni è un grande traguardo per l'Atlético, ma non posso essere soddisfatto.

In alto