UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Sfide classiche in semifinale di Champions League

Nella rassegna delle semifinali più indimenticabili, figurano una celebre rimonta del Liverpool, un poker di Robert Lewandowski e un Cristiano Ronaldo da record.

Semifinali UEFA Champions League, le classiche ©Bongarts

La UEFA Champions League 2022/23 è la 30esima edizione del torneo nell'attuale formato. UEFA.com vi racconta alcune sfide memorabili nel corso degli anni.

Più presenze per club (fino al 2021/22)

15 Real Madrid
12 Barcelona
12 Bayern München
8 Chelsea

Bayern - Ajax 0-0
Ajax - Bayern 5-2 (tot: 5-2)

1994/95Un Ajax giovane e rampante raggiunge la quinta finale del club a coronamento di una straordinaria prestazione nella gara di ritorno. Novanta minuti senza reti due settimane prima non avevano lasciato intravedere le emozioni che sarebbero seguite a Amsterdam, tra cui le due reti di Jari Litmanen, la seconda delle quali portava la formazione olandese sul 4-1 al 47'. Il Bayern era riuscito a pareggiare con Marcel Witeczek, ma un bolide di Finidi George e una rete di Ronald de Boer avevano spostato l'equilibrio dalla parte dei padroni di casa  prima dell'intervallo. Mehmet Scholl dà un barlume di speranza alla squadra di Giovanni Trapattoni ma un rigore al 75' di Marc Overmars spegne ogni velleità bavarese.

Dynamo - Bayern 3-3
Bayern - Dynamo 1-0 (tot: 4-3)
1998/99Una punizione di Stefan Effenberg e una rete di Carsten Jancker negli ultimi 12 minuti avevano permesso al Bayern di agguantare il 3-3 al termine di una gara d'andata vibrante in Ucraina. Già a segno due volte in casa nel turno precedente contro il Real Madrid CF, un 22enne di nome Andriy Shevchenko consolida la sua reputazione in ascesa firmando altri due gol, il settimo e l'ottavo della stagione europea, con la Dinamo che assume il controllo di una sfida che la vede avanti 3-1 dopo le reti di Michael Tarnat e Vitaliy Kosovskiy a cavallo dell'intervallo. Mario Basler certifica la qualificazione del Bayern alla finale di Barcellona firmando l'unico gol della gara di ritorno.

Man. United - Juventus 1-1
Juventus - Man. United 2-3 (tot: 3-4)
1998/99
A lungo la Juventus dà l'impressione di potere centrare la quarta finale consecutiva. All'andata, a Old Trafford, i bianconeri passano in vantaggio con il loro attuale allenatore, Antonio Conte. Nonostante il pareggio di Ryan Giggs nel recupero, Filippo Inzaghi impiega 11 minuti a portare la sfida sul 3-1 complessivo al ritorno. Un inizio da incubo per lo United, che si rimette in carreggiata con un colpo di testa di Roy Keane, più tardi ammonito e squalificato per la finale, su un corner di David Beckham. Trascinati dal loro capitano, gli inglesi pareggiano con un colpo di testa di Dwight Yorke su cross di Andrew Cole. Lo stesso Cole, dopo che Angelo Peruzzi aveva atterrato Yorke, completa l'incredibile rimonta dello United, che raggiunge dopo 31 anni la prima finale di Coppa dei Campioni, che avrebbe poi vinto contro il Bayern in un finale mozzafiato.

Valencia - Barcelona 4-1
Barcelona - Valencia 2-1 (tot: 3-5)
1999/2000Il Valencia ottiene una delle sue vittorie europee più importanti nell'ultima gara casalinga della sua stagione inaugurale di UEFA Champions League. Al Mestalla, il Valencia era stato irresistibile già nei quarti di finale, rifilando quattro reti all'SS Lazio, impresa bissata contro la formazione catalana, grazie al contributo decisivo di Miguel Ángel Angulo, autore di due gol nel primo tempo.

Il compito del Barcellona diventa ancora più arduo quando Gaizka Mendieta, a segno all'andata, firma un altro gol al 69' della gara di ritorno, portando il punteggio complessivo sul 5-1. Il Barcellona vincerà la partita con le reti di Frank de Boer e Phillip Cocu ma non basterà a impedire alla squadra di Héctor Cúper di raggiungere la finale, poi persa contro il Real Madrid CF.

Il Valencia supera la semifinale tutta spagnola

Barcelona - Real Madrid 0-2
Real Madrid - Barcelona 1-1 (tot: 3-1)

2001/02
Privo dello squalificato Luís Figo, il Real Madrid resiste agli attacchi dei padroni di casa e si impone 2-0. Il Barcellona era imbattuto da 19 anni in casa contro i rivali storici, ma si deve arrendere alle reti nella ripresa di Zinédine Zidane e Steve McManaman. La sfida è virtualmente chiusa già alla fine del primo tempo: Raúl González aggancia un pallone al limite dell'area e lo scaraventa in rete. L'autogol di Iván Helguera non cambia la dinamica della sfida e il Real Madrid raggiunge la finale. Chi lo avrebbe detto che 12 anni più tardi quella sarebbe rimasta ancora l'ultima finale del Real Madrid?

Real Madrid - Juventus 2-1
Juventus - Real Madrid 3-1 (tot: 4-3)
2002/03
A segno nella sconfitta per 2-1 contro i campioni d'Europa otto giorni prima, David Trezeguet colpisce di nuovo al 12' allo Stadio delle Alpi. Alessandro Del Piero raddoppia per i bianconeri prima dell'intervallo. La sfida si decide a metà ripresa. Figo ha l'occasione di rimettere in equilibrio il punteggio complessivo ma si fa parare il tiro dal dischetto da Gianluigi Buffon. Sei minuti più tardi, Pavel Nedvěd chiude il discorso qualificazione. Un gol nel finale di Zinédine Zidane, di ritorno nello stadio che lo aveva visto protagonista per cinque anni, è soltanto una magra consolazione per i campioni d'Europa uscenti. All'82', Nedvěd riceve un'ammonizione che lo esclude dalla finale di Old Trafford contro l'AC Milan.

AC Milan - PSV 2-0
PSV - AC Milan 3-1 (tot: 3-3, Milan vince grazie alla regola dei gol segnati in trasferta)
2004/05
Dodici mesi dopo che l'RC Deportivo La Coruña aveva realizzato la madre di tutte le rimonte da 4-1 sotto eliminando il Milan nei quarti di finale, i rossoneri rischiano di rivivere lo stesso incubo, questa volta contro il PSV. Battuta 2-0 all'andata a San Siro, la formazione olandese recupera lo svantaggio in casa grazie alle reti di Ji-Sung Park e Cocu, prima che un gol nel recupero di Massimo Ambrosini, con la fascia di capitano dopo l'uscita di Paolo Maldini nell'intervallo a causa di un infortunio alla testa, costringa il PSV a segnare altri due gol per andare avanti. Cocu riesce a segnarne soltanto uno. "Il PSV ha dominato per quasi 90 minuti. Non è questo il modo in cui dobbiamo giocare”, ha dichiarato il difensore del Milan Jaap Stam al termine della gara.

Dortmund - Real Madrid 4-1
Real Madrid - Dortmund 2-0 (tot: 3-4)

2012/13
La sfida è all'insegna di un solo uomo: Robert Lewandowski. L'attaccante polacco del Borussia Dortmund firma un poker nella gara d'andata. La sua prima rete è pareggiata da Cristiano Ronaldo, la 50esima del portoghese nel torneo. La squadra di José Mourinho va al tappeto, stordita da una grande prestazione degli avversari. "Ho abbracciato i miei giocatori perché se lo meritavano – ha dichiarato il tecnico del Borussia Jürgen Klopp -. E' stata una serata di calcio allo stato puro, i miei giocatori sono stati inarrestabili”. Altra storia al Santiago Bernabéu, dove le reti in rapida successione di Karim Benzema e Sergio Ramos nel finale assicurano un finale frenetico. “Ci siamo andati vicino. Se avessimo segnato prima, avremmo avuto più occasioni”, ha dichiarato Mourinho.
I punteggi indicati in testa si riferiscono al punteggio complessivo della doppia sfida.

Real Madrid - Bayern 1-0
Bayern - Real Madrid 0-4 (tot: 0-5)

2013/14
Il Real vince di misura la gara d'andata in casa, ma dilaga nella partita di ritorno a Monaco infliggendo al Bayern la peggior sconfitta casalinga nelle competizioni UEFA, mentre Ronaldo stabilisce un nuovo record nella competizione con i suoi 15esimo e 16esimo gol stagionali. "Questa squadra non smette mai di stupirmi", ha dichiarato a fine gara l'allenatore delle Merengues Carlo Ancelotti.

Record-breaking Ronaldo

Liverpool - Roma 5-2 
Roma - Liverpool 4-2 (tot: 6-7)
2017/18
I Reds segnano cinque gol in 34 minuti dell'andata, di cui due a testa di Mohamed Salah e Roberto Firmino, e la sfida sembra virtualmente chiusa. Tuttavia, due gol nel finale ridanno speranza ai giallorossi. Il secondo gol del doppio confronto, messo a segno da Edin Džeko, e una doppietta nei minuti finali di Radja Nainggolan lasciano la Roma con l'amarezza in bocca per la mancata impresa, ma garantiscono alla sfida di raggiungere il record di gol fatti tra andata e ritorno in una sfida a eliminazione diretta di Champions League. "È del tutto normale che si debbano mantenere i nervi saldi in situazioni come questa", ha sintetizzato Klopp, manager del Liverpool

Guarda la vittoria del Liverpool sulla Roma

Barcelona - Liverpool 3-0
Liverpool - Barcelona 4-0 (tot.: 4-3)
2018/19
Lionel Messi segna una doppietta nella grande partita del Camp Nou – una rimonta con tre gol di margine dopo un'andata di una semifinale non era mai successa prima. Il Liverpool, squadra avvezza a scrivere la storia, aveva però altre idee. Divock Origi inizia e chiude il tabellino dei marcatori del ritorno intervallato dalla doppietta di Georginio Wijnaldum. "Prima della partita avevo detto ai ragazzi che era impossibile, ma poiché loro erano diversi dagli altri, allora l'impresa era possibile", ha detto Klopp. È stata una delle rimonte più incredibili di sempre.

Guarda la rimonta del Liverpool col Barcelona

Tottenham - Ajax 0-1
Ajax - Tottenham 2-3 (tot.: 3-3, vittoria Tottenham per i gol in trasferta)
2018/19
Donny van de Beek aveva deciso l'andata prima delle reti nel primo tempo del ritorno ad Amsterdam di Matthijs de Ligt e Hakim Ziyech che sembravano aver chiuso il discorso qualificazione. Il brasiliano Lucas Moura, segna una tripletta nel secondo tempo, di cui un gol decisivo al 96'. "Il calcio ci regala momenti inimmaginabili come questo", ha dichiarato il vincitore della partita. "È il momento più bello della mia vita".

Guarda il gol qualificazione di Lucas Moura che manda gli Spurs in finale

Manchester City - Real Madrid 4-3
Real Madrid - Manchester City 3-1 dts (tot.: 6-5)
2021/22
L'andata è la festa delle punte, con le Merengues che restano in partita grazie alla doppietta di Benzema. Nel ritorno Riyad Mahrez sembra spegnere le loro speranze, ma la squadra di Ancelotti ribalta il discorso qualificazione con la doppietta di Rodrygo all'ultimo respiro. Benzema mantiene i nervi saldi dal dischetto completando la rimonta nei tempi supplementari. Un'altra notte folle", ha commentato Federico Valverde. Le semifinali hanno avuto l'ennesima serata di grande calcio.

Highlights: Real Madrid - Man. City 3-1