Che cosa guardare: la terza giornata

La sfida tra due degli attaccanti più in forma del momento e i possibili traguardi storici per il Porto, lo Zenit e Fernando Torres sono solo alcuni dei temi caldi della terza giornata di UEFA Champions League.

Nella sfida di martedì si affronteranno due tra gli attaccanti più in forma del momento: Alexis Sanchez dell'Arsenal e Robert Lewandowski del Bayern
Nella sfida di martedì si affronteranno due tra gli attaccanti più in forma del momento: Alexis Sanchez dell'Arsenal e Robert Lewandowski del Bayern ©Getty Images

Alexis contro Lewandowski
In tutta Europa nessun giocatore in questo momento ha la prolificità di Robert Lewandowski. L'attaccante del Bayern infatti ha segnato 15 reti nelle ultime sette partite con club e nazionale. In casa Arsenal anche Alexis Sánchez sta attraversando un buon momento di forma, prova ne sono le sue dieci reti nelle ultime sei partite. I Gunners avranno indubbiamente bisogno del cileno per avere la meglio sui tedeschi guidati dal polacco nella sfida di martedì del Gruppo F. Una sconfitta contro i bavaresi porterebbe gli inglesi a nove punti di distanza dalla capolista Bayern e lascerebbe le speranze di qualificazione appese a un filo.
Arsenal - Bayern, martedì

La fortezza Dragão
Il Maccabi Tel-Aviv al momento è ultimo nel Gruppo G con zero punti. A complicare una situazione già difficile arriva la trasferta di martedì in una delle roccaforti più temute d'Europa: l'Estádio do Dragão. Il Porto in casa ha vinto non meno delle ultime 19 partite – lì sono cadute squadre del calibro di Bayern e Chelsea (alla seconda giornata). Per evitare la 20esima vittoria dei padroni di casa, il Maccabi (che finora non ha segnato nemmeno un gol nella fase a gironi) dovrà trovare un modo per bucare l'arcigna difesa dei portoghesi che non subisce gol in campionato dal 14 dicembre 2014.
Porto - Maccabi Tel-Aviv, martedì

Fernando Torres ha segnato la sua prima rete con l'Atlético nel 2001
Fernando Torres ha segnato la sua prima rete con l'Atlético nel 2001©Getty Images

Torres: alla ricerca del gol numero 100
Dopo aver fallito domenica l'aggancio a quota 100 in casa del Real Sociedad, Fernando Torres adesso può contare sulla sfida contro l'Astana per segnare la 100esima rete con la maglia dell'Atlético Madrid. Il primo gol infatti risale a una sfida di circa 14 anni fa, in seconda divisione contro l'Albacete. Lo spagnolo non ha mai segnato con i Rojiblancos in UEFA Champions League, anche se ne ha fatti 18 nella competizione con le maglie di Liverpool e Chelsea. La speranza del 31enne è quella di realizzare questo storico traguardo mercoledì contro i kazaki.
Atlético Madrid - Astana, mercoledì

Il Paris alla prova del fuoco
Non essendo riuscito negli ultimi tre anni a arrivare sino in fondo, il Paris ha la possibilità contro il Real Madrid al Parc des Princes di dimostrare che quest'anno sarà tutta un'altra storia. Quando i campioni di Francia nelle ultime tre stagioni hanno incontrato le big europee ai quarti di finale, sono sempre usciti: due volte contro il Barcellona e una col Chelsea.

Nella sfida contro il Madrid, i francesi dovranno dimostrare soprattutto a loro stessi che quest'anno sarà diverso dalle altre stagioni, e per farlo servirà una vittoria contro una big come il Real Madrid. Con David Luiz (ginocchio), Marco Verratti (polpaccio), Kevin Trapp (coscia) e Presnel Kimpembé (caviglia) in forse, una vittoria del Paris lancerebbe un messaggio di intenti a tutta Europa, ma soprattutto darebbe la svolta alla loro mentalità e alle loro ambizioni europee.
Paris - Madrid, mercoledì

Lo Zenit ha vinto le prime due partite del Gruppo H
Lo Zenit ha vinto le prime due partite del Gruppo H©AFP/Getty Images

Lo Zenit punta al tris
Dopo le vittorie nelle prime due giornate contro Valencia e Gent, lo Zenit nella sfida di martedì contro gli ultimi del Gruppo H del Lyon, ha la possibilità di diventare la seconda squadra russa a iniziare la fase a gironi con tre vittorie di fila. Sono passati infatti circa 20 anni dalle sei vittorie in sei partite dello Spartak Moskva nella fase a gironi 1995/96 (i russi poi sono stati eliminati ai quarti di finale dal Nantes). La squadra di André Villas-Boas vorrebbe seguire le orme dello Spartak, e la terza vittoria di fila metterebbe una seria ipoteca sulla loro prima qualificazione agli ottavi.
Zenit - Lione, martedì

Akinfeev contro le statistiche
Se il CSKA Moskva vorrà davvero qualificarsi alla fase a eliminazione diretta, il portiere Igor Akinfeev dovrà essere più forte delle statistiche. Il portiere della nazionale russa, infatti, nelle ultime 33 partite di UEFA Champions League, qualificazioni comprese, ha sempre subito almeno un gol. L'ultima partita a reti inviolate risale allo 0-0 in casa dell'Arsenal del novembre 2006. Col Gruppo B in perfetto equilibrio – tutte e quattro le squadre hanno tre punti –, la sfida contro il Manchester United diviene il crocevia del passaggio del turno che la squadra di Leonid Slutski non raggiunge dal 2011/12.
CSKA Mosca - Manchester United, mercoledì