Alla scoperta di Imbula

Il Porto ha speso 20 milioni di euro per acquistare Giannelli Imbula dal Marsiglia, ma cosa avrà mai di speciale il centrocampista per meritare una cifra di ingaggio record? UEFA.com descrive tutte le qualità del giocatore.

Giannelli Imbula con il Marsiglia
Giannelli Imbula con il Marsiglia ©AFP/Getty Images

L'FC Porto ha speso 20 milioni di euro per acquistare Giannelli Imbula dall'Olympique de Marseille, ma cosa avrà mai di speciale il centrocampista? La formazione lusitana ha fissato una clausola di rescissione da 50 milioni di euro perché è sicura che il francese sia destinato a un futuro radioso, soprattutto in UEFA Champions League; altrimenti, non avrebbe mai superato i 19 milioni spesi nel 2008 per acquistare Hulk dai giapponesi del Tokyo Verdy.

Imbula è nato in Belgio da genitori congolesi e si è messo in luce con le nazionali Under 20 e Under 21. Nel 2009, con l'EA Guingamp, ha esordito in Ligue 2 a 17 anni, esibendo già un notevole talento e contribuendo alla promozione della squadra bretone nel 2012/13.

Imbula con il Marsiglia
Imbula con il Marsiglia©AFP/Getty Images

Grazie alle sue prestazioni, il giocatore ha guadagnato un trasferimento al Marsiglia nel 2013, collezionando 29 presenze in campionato.

Con tutti gli attributi indispensabili per un centrocampista difensivo (tempismo, resistenza e velocità), Imbula sa farsi avanti dalle retrovie e iniziare contropiedi letali, dimostrandosi bravo anche nel possesso palla e adattandosi perfettamente alle squadre che prediligono questo stile di gioco.

"Sono molto contento di aver firmato con il Porto - ha dichiarato -. È un club che ha vinto tanti trofei e spero di dare il mio contributo". La squadra lusitana, che nel 2014/15 non ha vinto niente, sembra aver trovato un degno sostituto a Óliver Torres (Club Atlético de Madrid) e Casemiro (Real Madrid CF), centrocampisti che torneranno in Spagna da un prestito, e spera di tornare ancora una volta competitiva in Europa.