Il talento della settimana: Riechedly Bazoer

Definito "il futuro del calcio olandese" dal tecnico dell'Ajax, il 18enne Riechedly Bazoer è già stato paragonato a grandi campioni come Frank Rijkaard e Clarence Seedorf.

Riechedly Bazoer è in ascesa all'Ajax
Riechedly Bazoer è in ascesa all'Ajax ©Getty Images

UEFA.com prosegue la ricerca di nuovi talenti nel panorama calcistica europeo. Questa settimana è il turno di Riechedly Bazoer, centrocampista dell'AFC Ajax.

Nome: Riechedly Bazoer
Squadra: AFC Ajax
Esordio: 28 ottobre 2014 contro l'SV Urk (Coppa d'Olanda)
Ruolo: centrocampista
Nazionalità: olandese
Data di nascita: 12/10/1996
Piede preferito: destro
Altezza: 184 cm

Dicono di lui…
"Ha un grande talento. Penso che sarà uno dei futuri trascinatori dell'Ajax e del calcio olandese".
Frank de Boer, allenatore Ajax

"Ci sono già grandi squadre europee interessate e questo lo dice lunga, considerando che ha solo 18 anni. Riechedly ha ancora molta strada da fare, ma ci sono già ottimi presupposti".
Marc Overmars, ds Ajax

"Penso che sia il Patrick Vieira dell'Ajax".
Fons Groenendijk, ex allenatore delle giovanili dell'Ajax

La sua storia...
Nato a Utrecht da una famiglia originaria di Curaçao (poco distante dalle coste del Venezuela), Bazoer è stato notato dal PSV Eindhoven mentre giocava a livello dilettantistico con l'USV Elinkwijk. Nonostante l'interesse di diverse squadre inglesi, nel 2012 ha scelto di andare all'Ajax. Ha esordito in prima squadra in Coppa d'Olanda il 28 ottobre 2014 e da allora ha collezionato 17 presenze e due gol.

Il Frank Rijkaard originale
Il Frank Rijkaard originale©Getty Images

Stile di gioco…
Energico, potente e veloce, viene normalmente schierato sulla fascia destra in un 4-3-3, aggiungendo qualità, visione di gioco e aggressività a metà campo. Insieme ad Anwar El Ghazi, Davy Klaassen e Jairo Riedewald, oltre che ai futuri protagonisti in prima squadra come Abdelhak Nouri, Donny van de Beek e Robert Murić, Bazoer fa parte della nuova generazione cresciuta dal leggendario vivaio De Toekomst. Con l'aiuto di un allenatore che ha vinto la UEFA Champions League nel 1995, il giovane può facilmente arrivare a grandi livelli.

Un mix di…
Pur essendo stato paragonato a Frank Rijkaard e Clarence Seedorf, Bazoer indica come suo idolo Patrick Vieira.

Momento magico...
Il giovane ha dimostrato le sue qualità tecniche e l'attitudine alle partite importanti segnando il primo gol in campionato a febbraio e dando inizio alla rimonta dell'Ajax contro l'FC Twente. Su un passaggio spiovente di Daley Sinkgraven, Bazoer ha controllato di petto e ha fatto partire un sinistro al volo che non ha dato scampo a Sonny Stevens. Con la vittoria finale per 4-2, i campioni d'Olanda sono rimasti in corsa per il titolo. Un mese dopo, il giocatore ha segnato in UEFA Europa League contro l'FC Dnipro Dnipropetrovsk.

La migliore delle ipotesi…
La dirigenza dell'Ajax vuole vederlo crescere ancora alla Amsterdam ArenA, dove rimarrà per contratto fino all'estate 2020. Il giocatore è nel radar di diverse squadre inglesi, ma al momento è contento della sua attuale squadra: "L'Ajax può costruire qualcosa di bello e io voglio farne parte. Qui posso diventare un giocatore migliore".

Lui dice…
"Credo in me stesso e non ho paura di nessuno. [Patrick Vieira] era molto calmo con la palla ai piedi, forte fisicamente e tecnicamente dotato. Queste qualità posso coltivarle anch'io".