I sei gol più belli di Ronaldo nel 2013/14

Cristiano Ronaldo ha infranto il record di gol segnati in una stagione di UEFA Champions League. Per rendergli il giusto omaggio, UEFA.com ririve sei delle 16 perle del portoghese.

Cristiano Ronaldo esulta dopo il 15esimo gol
Cristiano Ronaldo esulta dopo il 15esimo gol ©AFP/Getty Images

Con la doppietta nella semifinale di ritorno contro l'FC Bayern München, Cristiano Ronaldo ha infranto il record di gol segnati in una stagione di UEFA Champions League.

Per rendergli il giusto omaggio, UEFA.com ririve sei dei 16 gol realizzati dal portoghese, che in occasione della sfida del 24 maggio tra Real Madrid CF e Club Atletico de Madrid cercherà di diventare il quarto giocatore dopo Raúl González, Samuel Eto'o e Lionel Messi a segnare in due finali di UEFA Champions League.    

17 settembre 2013: Galatasaray AŞ - Real Madrid CF 1-6,  fase a gironi
La prima uscita di Ronaldo in questa edizione del torneo si è conclusa con una tripletta. L'ultimo gol del portoghese, al 91', è stato il più spettacolare (dopo due reti dalla corta distanza nel primo tempo) e ha suggellato la vittoria esterna più ampia del Real nel torneo. Ricevuto il pallone al limite dell'area, il No7 ha superato Aurélien Chedjou e Dany Nounkeu con due tipici doppi passi e ha fatto partire un sinistro che non ha dato scampo a Fernando Muslera. "Segnare sei gol in trasferta, specialmente qui, è un grande risultato e ci dà grande fiducia", ha dichiarato Ronaldo.

5 novembre 2013: Juventus - Real Madrid CF 2-2, fase a gironi
Servito da Karim Benzema, Ronaldo ha rimediato al gol su rigore di Arturo Vidal con un destro chirurgico. Un azzardato retropassaggio di  Martín Cáceres per Benzema è apparso subito pericoloso per la Juventus: il nazionale francese ha servito subito Ronaldo, che aprendo il corpo ha battuto Gianluigi Buffon in uscita.

10 dicembre 2013: FC København - Real Madrid CF 0-2, fase a gironi
Grazie a un insolito assist di Pepe, Ronaldo ha segnato l'800esimo gol europeo del Real Madrid e, soprattutto, è diventato il primo giocatore a segnare nove volte nella fase a gironi di Champions League. Pepe, avanzato dalle retrovie, è svettato su un passaggio diagonale di Marcelo e ha permesso al connazionale di trafiggere Johan Wiland, che però ha avuto l'ultima parola neutralizzando un cucchiaio del portoghese dal dischetto all'ultimo minuto, unico momento di frustrazione in una stagione altrimenti memorabile. "Ho segnato un altro gol e ho aiutato la squadra - ha commentato Ronaldo -. Sono contento, ma è solo un record e onestamente non me ne preoccupo troppo".

26 febbraio 2014: FC Schalke 04 - Real Madrid CF 1-6, andata degli ottavi
Ronaldo, autore di una doppietta, ha firmato il primo portando gli ospiti sul 3-0. Il Real ha centrato appena la seconda vittoria in Germania, diventando anche la prima squadra a segnare sei gol in trasferta nella fase a gironi di Champions League. Trovatosi davanti a Joel Matip, il portoghese lo ha ipnotizzato con un fulmineo gioco di gambe e ha insaccato. "Ronaldo, Gareth Bale e Benzema hanno segnato e sono stati bravissimi, ma è anche merito dei compagni - ha commentato Carlo Ancelotti -. I nostri tre attaccanti sono molto pericolosi".

2 aprile 2014: Real Madrid CF - Borussia Dortmund 3-0, andata dei quarti
Dieci anni e mezzo dopo l'esordio nella competizione, Ronaldo ha coronato la 100esima presenza in Champions League con il terzo gol del Real. A metà del primo tempo, Luka Modrić ha soffiato il pallone a Sebastian Kehl e ha servito immediatamente Ronaldo, che con un veloce dribbling destro-sinistro ha aggirato Roman Weidenfeller e ha insaccato il pallone a porta vuota.

29 aprile 2014: FC Bayern München - Real Madrid CF 0-4, semifinale di ritorno
Dopo aver eguagliato il record di 14 gol in una stagione di Coppa dei Campioni, detenuto da Messi e José Altafini, Ronaldo è arrivato a quota 16 contro i campioni in carica. La rete con cui ha superato il primato è arrivata su un veloce contropiede di Bale, che dopo una volata ha appoggiato al compagno e gli ha permesso di battere Manuel Neuer. "Ovviamente sono contento del record, ma non era un'ossessione", ha commentato Ronaldo nel dopo-partita.