Zenit sconfitto ma qualificato

FK Austria Wien - FC Zenit 4-1
La formazione di Luciano Spaletti accede agli ottavi nonostante il record minimo di punti e la sconfitta, che coincide con la prima vittoria dell'Austria Vienna in UEFA Champions League. 

Zenit sconfitto ma qualificato
Zenit sconfitto ma qualificato ©AFP/Getty Images

Philipp Hosiner contribuisce al primo successo dell'FK Austria Wien in UEFA Champions League realizzando un gol per tempo, mentre l'FC Zenit diventa la prima squadra a raggiungere gli ottavi con appena sei punti.

Aleksandr Kerzhakov aveva portato in vantaggio gli ospiti, secondi nel Gruppo G a più uno dall'FC Porto, al 35'. Hosiner pareggia prima dell'intervallo e firma il 3-1 a inizio ripresa. In mezzo, il gol da fuori di Tomáš Jun. Il neo entrato Roman Kienast fissa il punteggio nel recupero.

Lo Zenit parte bene. Il primo tiro è di Hulk, che calcia a lato. Hosiner spreca la prima occasione dei padroni di casa dopo uno scambio con Manuel Ortlechner calciando addosso al portiere dello Zenit, Yuri Lodygin.

Lo Zenit gioca meglio e Heinz Lindner si salva con la punta delle dita su una conclusione da fuori di Domenico Criscito. Il terzino destro dello Zenit Cristian Ansaldi è protagonista in entrambe le aree, prima con una conclusione violenta che impegna Lindner e più tardi prolungando una punizione degli austriaci in direzione di Kaja Rogulj, che conclude debolmente di testa tra le mani di Lodygin.

L'equilibrio si spezza quando Hulk offre un assist a Kerzhakov, che aggira il portiere e insacca. La squadra di Nenad Bjelica reagisce prima dell'intervallo e pareggia con il solito Hosiner: splendida combinazione con Marko Stankovic e conclusione angolata che batte Lodygin.

Lo Zenit va improvvisamente in affanno e nella ripresa incassa il raddoppio: cross del terzino sinistro Markus Suttner e deviazione ravvicinata di Jun. La formazione viennese è padrona del gioco e incrementa il vantaggio con Hosiner, che ribadisce in rete una deviazione di Lodygin su conclusione da fuori di Florian Mader.

Konstantin Zyryanov e Axel Witsel sprecano buone occasioni per accorciare, prima di una conclusione alta di Kerzhakov. Nel finale, Kienast trasforma in rete un cross da destra di Hosiner. Tuttavia, lo Zenit può festeggiare la vittoria del Club Atlético de Madrid per 2-0 contro il Porto che qualifica il club di San Pietroburgo agli ottavi con il record minimo di punti.

Contenuti attinenti