Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Stevens spiega il piano del PAOK

L’Olympiacos FC ha vinto 15 degli ultimi 17 campionati greci ma il PAOK FC è determinato a interrompere questo dominio e il tecnico olandese spiega a UEFA.com come farà.

Huub Stevens punta al titolo con il PAOK
Huub Stevens punta al titolo con il PAOK ©Getty Images

L’Olympiacos FC ha vinto 15 degli ultimi 17 campionati greci ma il PAOK FC è determinato a interrompere questo dominio.

La squadra di Salonicco non vince il titolo dal 1985, ma quest’anno sembra avere i mezzi – e il giusto tecnico – per puntare al massimo.

A giugno il PAOK ha infatti presentato l’olandese Huub Stevens. Il 59enne ha lavorato in Germania, Olanda e Austria ma si è fatto conoscere soprattutto tra il 1996 e il 2002 con l’FC Schalke 04 quando ha vinto due Coppe di Germania e la Coppa UEFA del 1997. Stevens ha avuto una seconda esperienza a Gelsenkirchen fino allo scorso dicembre e adesso ritroverà proprio lo Schalke negli spareggi di UEFA Champions League.

"Ho avuto l’occasione di poter lavorare con un club storico e carico di aspettative, non ho bisogno di ulteriori motivazioni”, ha spiegato Stevens a UEFA.com.

Il presidente Zisis Vryzas spiega invece la scelta ricaduta sull’ex difensore dell’Olanda. "Crede nel duro lavoro e nella disciplina, due caratteristiche che sono mancate al PAOK negli ultimi anni, insieme a spirito di squadra e qualità individuali".

La scorsa stagione la squadra ha sprecato troppe occasioni contro le squadre più piccole finendo seconda distaccata dall’Olympiacos. Riuscirà Stevens ad invertire la rotta?

"Voglio che tutto giri intorno al lavoro di squadra – l’organizzazione, le prestazioni – ha spiegato -. Nessun singolo è al di sopra della squadra. Vogliamo vincere ogni partita. A fine stagione vedremo quanto saremo arrivati lontano”.

Il PAOK ha già risolto parecchi problemi finanziari con l’arrivo di un russo di origini greche, Ivan Savvidis. Non solo è stata evitata la fine dell’AEK Athens FC, retrocesso in terza divisione e di un Panathinaikos FC in crisi – ma sono arrivati ottimi rinforzi come Miroslav Stoch e Tomáš Necid.

Stevens resta però realista: "Vogliamo lottare per il titolo, ma non siamo i soli a volere quel trofeo. Daremo tutto, non facciamo promesse ma a fine stagione vedremo se i nostri sforzi saranno stati premiati. Voglio che i miei giocatori puntino in alto, ma senza dimenticare le difficoltà che incontreranno”.

Il PAOK inizia la stagione contro lo Skoda Xanthi FC allo Stadio Toumba, casa dei tifosi più caldi di Grecia. "Durante un recente allenamento a Toumba c’erano 12.000 persone a sostenere la squadra – ha detto Stevens -. Sarà importante tenerli sempre al nostro fianco”.

In alto