Ludogorets la fortuna dei principianti

Stoicho Stoev è ancora scosso dopo che il PFC Ludogorets Razgrad ha strapazzato l'ŠK Slovan Bratislava nel secondo turno preliminare appena 24 ore dopo il suo arrivo in panchina.

Ivan Stoyanov in gol al suo compleanno
Ivan Stoyanov in gol al suo compleanno ©Getty Images

Il tecnico Stoicho Stoev non può certo lamentarsi del suo primo giorno di lavoro: grazie al 3-0 sull’ŠK Slovan Bratislava, il PFC Ludogorets Razgrad ha infatti raggiunto il terzo turno di qualificazione di UEFA Champions League contro l’FK Partizan.

Ingaggiato al posto di Ivailo Petev dopo la sconfitta per 2-1 all’andata contro lo Slovan e quella per 1-0 contro il PFC Lyumitets alla prima giornata del campionato bulgaro, il nuovo tecnico è partito come meglio non poteva. "Naturalmente non potevo stravolgere la squadra in così poco tempo, ma i ragazzi hanno risposto bene alle mie richieste e mi hanno accettato”, commenta Stoev.

"Quando vinci 3-0 non puoi che essere soddisfatto – aggiunge –. C’era molta pressione perché la squadra aveva perso due partite nelle ultime settimane, ma i giocatori hanno fatto del loro meglio e hanno meritato di vincere”.

Dopo aver allenato squadre minori come PFC Minior Pernik, PFC Montana, PFC Akademik Svishtov e PFC Chavdar Etropole, Stoev ha compiuto il grande passo con i campioni di Bulgaria. "Ho allenato squadre piccole, ma ho giocato ai massimi livelli – spiega –. Per crescere come allenatore ci vogliono anni, ma aspetterò e vedrò”.

L’esterno Ivan Stoyanov ha invece festeggiato i suoi 30 anni con il primo gol dell’incontro. "È il regalo più bello. Ora guardiamo avanti perché abbiamo ritrovato l’ottimismo. Speravamo di segnare a inizio gara e per fortuna ce l’abbiamo fatta. Abbiamo sprecato molto, ma l’importante è aver vinto”.

Contro il Partizan, Stoyanov avrà modo di rivedere Ivan Ivanov, suo compagno di squadra al PFC CSKA Sofia. "Ivan è un amico e non voglio che sbagli contro di noi, ma noi dobbiamo giocare meglio, anche per il calcio bulgaro”, aggiunge il giocatore.

Stoyanov rende anche omaggio al tecnico esonerato e spera che questo successo sia il punto di partenza per conquistare il terzo titolo consecutivo. "Vorrei ringraziare Ivailo Petev per l’ottimo lavoro, ma ora siamo a un nuovo  inizio e nel fine settimana non abbiamo giocato bene. Spero che questa vittoria sia la svolta della stagione”.