UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Vilanova: con Messi ci crediamo

Mentre Jupp Heynckes vuole un FC Bayern München che dimostri che il 4-0 della scorsa settimana contro l'FC Barcelona non è stato solo un caso, Tito Vilanova non si dà per vinto e spera nella rimonta.

Vilanova: con Messi ci crediamo
Vilanova: con Messi ci crediamo ©AFP/Getty Images

Il tecnico dell'FC Barcelona Tito Vilanova ha detto che se la sua squadra dovrà essere eliminata mercoledì, lo farà lottando, dato che per i catalani si tratta di una missione quasi impossibile: ribaltare il 4-0 subito all'andata contro l'FC Bayern München.

Sarebbe una rimonta da record in UEFA Champions League ma Vilanova crede che se c'è una squadra che può farcela è la sua - specialmente con Lionel Messi in campo. Il 25enne è la principale causa di preoccupazione per il tecnico del Bayern Jupp Heynckes. Il tedesco ha sottolineato di avere molto rispetto per gli spagnoli ma è determinato a dimostrare che "la partita di Monaco non è stata un caso".

Barcellona
Tito Vilanova, allenatore
Dobbiamo segnare e giocare un bel calcio. Non possiamo permetterci di subire reti, perché ciò renderebbe tutto più difficile. I giocatori sono consci delle difficoltà di questa partita. Siamo l'FC Barcelona e non possiamo considerare chiuso il discorso qualificazione. Se non dovessimo riuscire a recuperare, dovremo almeno uscire a testa alta, lottare fino alla fine e rendere i nostri tifosi orgogliosi di noi.

Non possiamo solo pensare a segnare. Dobbiamo cercare di capire come segnare e farlo attraverso un bel gioco. Dobbiamo fare ciò che abbiamo fatto finora, fare meglio del Bayern – un gol all'inizio ci aiuterebbe. Sappiamo di avere bisogno dei nostri tifosi. Il Bayern è stato molto aiutato dal suo pubblico, ma noi non possiamo sempre chiedere il supporto del nostro, ma dobbiamo anche ripagarlo con prestazioni all'altezza.

Sappiamo tutti quanto sia importante per noi Messi, specialmente quando si tratta di segnare. Meglio gioca lui, e maggiore è il vantaggio di tutta la squadra. Ma non possiamo caricare tutta la pressione sulle sue spalle, perché tutto il gruppo lo deve aiutare. Ovviamente Messi giocherà un ruolo importante nella gara di domani.

Se c'è una squadra che può mettere in difficoltà gli avversari in situazioni del genere è il Barcellona; se non ci riuscissimo dovremo lottare fino alla fine come abbiamo sempre fatto negli ultimi anni. 

Risultato nel fine settimana
Sabato: Athletic Club - Barcelona 2-2 (Susaeta 27', Hererra 90'; Messi 67', Alexis 69')
Valdés; Alves, Piqué, Abidal (Adriano 46'), Alba; Song; Xavi (Messi 59'), Thiago Alcántara; Alexis (Iniesta 78'), Fàbregas, Pedro.

• Lionel Messi, lasciato inizialmente a riposo, ha impiegato appena otto minuti a prolungare il suo record, andando a segno nella 20esima partita di Liga consecutiva. Nel frattempo, il Barcellona ha superato i 100 gol realizzati in campionato in questa stagione, con un vantaggio di 11 punti sul Real Madrid CF secondo in classifica.

Ultime dall'infermeria
Javier Mascherano dovrà restare fuori ancora un paio di settimane mentre Jordi Alba salterà la partita per il cartellino giallo rimediato in Germania. Sergio Busquets resta in dubbio per un problema all'inguine. Adriano è disponibile dopo una giornata di squalifica, ma Vilanova ha ammesso che potrebbe giocare con due difensori dietro.

Bayern
Jupp Heynckes, allenatore
Devo dire che il Barcellona è ancora la squadra più forte del mondo, quindi ci prepareremo di conseguenza. Al Camp Nou è capace di grandi cose e vogliamo evitare qualsiasi sorpresa. Giocheremo come a Monaco, attaccando e cercando di segnare. Vediamo se funziona. Non siamo una squadra difensiva, anche se abbiamo una buona difesa.

Non possiamo pensare a scenari negativi. Abbiamo un'idea molto chiara di come vogliamo giocare e la spiegherò in dettaglio ai miei giocatori. Sono una persona positiva e mi fido completamente della squadra. I giocatori daranno il massimo e sono molto motivati ad arrivare in finale. Vogliamo dimostrare che la partita a Monaco non è stata un episodio.

Il Barcellona ha giocato ad altissimi livelli per tanti anni, ha campioni come Messi e adesso ha un nuovo allenatore, ma rimane un club fantastico che gioca un calcio meraviglioso. Messi è il giocatore più forte del mondo, straordinario per il suo talento e per il suo comportamento sia in campo che fuori. Ora è più in forma che a Monaco, quindi ci renderà le cose molto più difficili

I miei ragazzi hanno giocato in tutte le situazioni e in tutti gli stadi, ma quello che ci aspetta al Camp Nou sarà spettacolare.

Risultato nel fine settimana
Sabato: Bayern - SC Freiburg 1-0 (Can 35')
Starke; Rafinha, Van Buyten, Boateng, Contento; Tymoshchuk (Javi Martínez 84'), Luiz Gustavo; Shaqiri, Can (Ribéry 74'); Mandžukić (Gomez 74'), Pizarro.

• Heynckes ha cambiato per dieci undicesimi la squadra scesa in campo contro il Barcellona (mantenendo solo Jérôme Boateng) ma ha comunque centrato la decima vittoria consecutiva. Nel frattempo, il Bayern ha stabilito altri due record in Bundesliga: maggior numero di punti in una stagione (84) e maggior numero di partite senza subire gol (20). Emre Can ha realizzato la sua prima rete in Bundesliga e ha deciso la gara.

Ultime dall'infermeria
Heynckes ha detto di avere problemi lievi, tra i quali una sindrome da raffreddamento per Dante, ma dovrebbe avere a disposizione l'intera squadra eccetto i lungodegenti Holger Badstuber e Toni Kroos. La sua preoccupazione più grande riguarda i sei diffidati, mentre Mario Mandžukić rientra dopo una giornata di squalifica.

Statistica
• Heynckes è uno dei tre allenatori che sono stati eliminati dopo aver vinto una gara d'andata con un margine di quattro gol. Al terzo turno di Coppa UEFA 1985/86, quando allenava il VfL Borussia Mönchengladbach, ha battuto 5-1 il Real Madrid CF ma ha perso 4-0 al ritorno.

Contenuti attinenti