Weidenfeller e l'equilibrio Dortmund

La bontà del calcio offensivo del Borussia Dortmund è stata sottolineata a più riprese, ma il club tedesco ha solide basi anche in difesa, come ha spiegato il portiere Roman Weidenfeller parlando di "stile aggressivo e propositivo".

Weidenfeller e l'equilibrio Dortmund
Weidenfeller e l'equilibrio Dortmund ©UEFA.com

Lo 0-0 di mercoledì sul campo del Málaga CF rappresenta un risultato piuttosto inusuale per il Borussia Dortmund, che finora aveva pareggiato solo un'altra gara in UEFA Champions League.

Campione di Germania nel 2011 e nel 2012, il Dortmund è stato elogiato a più riprese per il suo calcio offensivo, ma il club tedesco vanta anche un'invidiabile solidità arretrata, come si evince dai soli due gol subiti nelle ultime quattro gare giocate in Europa. L'estremo difensore Roman Weidenfeller ha spiegato che la squadra trae grande beneficio dall'approccio collettivo. "Sia il nostro sistema offensivo che quello difensivo si basano sulla volontà di mettere pressione agli avversari e di guadagnare campo - ha spiegato il portiere 32enne a UEFA.com -. Il nostro è un calcio aggressivo e propositivo".

L'equilibrio che ne risulta non è frutto solo della tattica, ma anche della comunione di intenti degli interpreti. "Perseguiamo tutti gli stessi obiettivi, vogliamo vincere insieme e sappiamo di essere forti solo se restiamo compatti - ha aggiunto Weidenfeller -. E' l'unione dell'entusiasmo dei più giovani con l'esperienza dei veterani a farci andare avanti".

I Gialloneri si sono comportati benissimo fino ai quarti e ora hanno nel mirino la prima partecipazione alle semifinali dal 1998, quando erano detentori del trofeo. Gli anni successivi non sono stati molto ricchi di soddisfazioni per il club e il portiere ha spiegato che i giocatori si limitavano a "sedersi sul divano e guardare con un pizzico di tristezza le gare altrui in televisione", mentre oggi "vivono sensazioni da pelle d'oca". "Ora c'è una grande atmosfera nel nostro stadio - ha aggiunto Weidenfeller -. La Champions League, giocare alle 20.45, è qualcosa di speciale. Siamo orgogliosi di quanto fatto finora, ma non finirà qui".

Clicca sul video per l'intervista completa.

Contenuti attinenti