Conte chiede un'altra Juve

Antonio Conte è convinto che i Bianconeri possano esprimersi "molto meglio rispetto a quanto fatto in Germania", mentre Jupp Heynckes ritiene che il 2-0 ottenuto all'andata "non cambi sostanzialmente nulla".

Conte chiede un'altra Juve
Conte chiede un'altra Juve ©UEFA.com

Indipendentemente dall'esito finale della sfida allo Juventus Stadium, il tecnico dei Bianconeri è convinto che la sua squadra possa esprimersi a livelli decisamente più alti rispetto alla gara di andata persa 2-0 in casa dell'FC Bayern München. Il collega Jupp Heynckes ritiene che, "nonostante il precedente risultato, non è cambiato niente di sostanziale".

Juventus
Antonio Conte, allenatore
L’umore è quello giusto, è quello buono. Affronteremo una squadra molto forte che ha dimostrato all’andata tutte le sue qualità. In noi c’è la volontà e la serenità di giocare un'altra partita rispetto a quella dell'andata.

L’andata ha confermato quello che sapevamo, che loro sono una squadra molto forte che gioca un calcio fisicamente e atleticamente importante.  Sono senza dubbio una delle squadre favorite per vincere la Champions League. Ripeto che il Bayern è una squadra che ha lavorato molto bene negli anni passati per arrivare dov'è ora.

E’ una squadra sempre stata protagonista, che ha raggiunto due finali negli ultimi tre anni. Noi abbiamo iniziato un percorso, è il nostro secondo anno. Siamo tornati in Champions League dopo diversi anni, per diverse ragioni. Abbiamo dovuto ricostruire ciò che era stato demolito: questo è il gap.

Se si vuole trovare un grattacielo già costruito, questo è il Bayern. Posso dire che noi siamo ad un terzo dell'opera. Questo è il gap tra le due squadre, ma siamo sereni perchè è qualcosa di normale. Le distanze tra noi e il Bayern non sono quelle viste all’andata. 

Sappiamo di aver fatto una partita sottotono, in noi c’è grande voglia di giocare un altro tipo di partita. Affrontiamo una squadra molto molto forte, ma possiamo esprimerci molto meglio di quanto fatto in Germania. Nei miei calciatori c’è voglia di dimostrare quello che non è riuscito in Germania. Vedremo cosa accade domani.

Risultato nel fine settimana
Sabato: Juventus - Pescara Calcio 2-1 (Vučinić 72' rig. 78'; Cascione 83')
Storari; Bonucci (Isla 81'), Marrone, Peluso; Lichsteiner, Vidal, Pogba, Giaccherini, Asamoah; Giovinco (Quagliarella 32'), Vučinić (Matri 79').

• Con un rigore di Mirko Vučinić (dopo l'espulsione di Giuseppe Rizzo) e un altro gol del montenegrino, i bianconeri hanno centrato la quinta vittoria casalinga consecutiva, nonostante l'assenza di Giorgio Chiellini e Andrea Barzagli per squalifica. Prima del gol di Cascione, non subivano gol in casa da 465 minuti.

Ultime dall'infermeria
Stephan Lichtsteiner e Arturo Vidal sono squalificati. Sebastian Giovinco, che ha subito un infortunio al ginocchio destro contro il Pescara, e Nicolas Anelka (polpaccio) sono indisponibili. Gianluigi Buffon dovrebbe scendere in campo dopo un attacco influenzale che lo estromesso dalla gara di sabato. Martín Cáceres torna in squadra dopo l'incidente d'auto del 17 marzo.

Bayern
Jupp Heynckes, allenatore
Nonostante il risultato dell'andata, non è cambiato niente di sostanziale. Giocheremo come martedì scorso, quindi cercheremo di vincere. Sia in Champions League che in Serie A, la Juventus ha dimostrato di essere una squadra di altissimo livello e domani proverà a fare l'impossibile. Resteremo fedeli al sistema di gioco che abbiamo adottato per tutta la stagione. Ovviamente vogliamo impedire alla Juventus di entrare in partita.

Non penso di essere l'unico a parlare bene della Juventus, perché è elogiata da tutti sia in Italia che in Germania, ma abbiamo molta esperienza in UEFA Champions League: per esempio, abbiamo sfortunatamente perso la finale dello scorso anno, quindi sappiamo cosa fare.

I calciatori non sono macchine e cercano sempre di giocare al meglio, ma all'andata Pirlo non ci è riuscito. È ancora uno dei centrocampisti più forti in Europa e spero che domani renda meno del previsto. Gianluigi Buffon è uno dei migliori portieri nella storia del calcio. È una brava persona è un ottimo giocatore.

Risultato nel fine settimana
Sabato: Eintracht Frankfurt - Bayern 0-1 (Schweinsteiger 52')
Neuer; Lahm, Boateng, Dante, Alaba; Martínez, Schweinsteiger; Robben (Ribéry 63'), Müller (Luiz Gustavo 63'), Shaqiri; Gomez (Pizarro 75').

• Nonostante un rigore sbagliato da David Alaba al 27', la squadra bavarese ha conquistato il 23esimo titolo con sei gare di anticipo (un record) e ha staccato ulteriormente l'1. FC Nürnberg, secondo nell'albo d'oro a quota nove. Il Bayern, inoltre, ha superato il record di vittorie consecutive in una stagione (11 su 11 nel 2013).

Ultime dall'infermeria
Javi Martínez è disponibile dopo aver saltato l'andata per squalifica, mentre Toni Kroos ha subito un infortunio all'adduttore che potrebbe tenerlo lontano dai campi per il resto della stagione.

Statistica
Contro le squadre tedesche, la Juventus ha superato i quarti di finale cinque volte su cinque e ha vinto gli ultimi otto confronti a eliminazione diretta. In totale ne ha disputati 14, perdendone appena due.