UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Chiellini non smette di crederci

Giorgio Chiellini assicura che giocatori e tifosi Bianconeri credono nell'impresa nonostante il 2-0 rimediato all'andata contro l'FC Bayern München. "Segnare sarebbe importante", confessa, invece, il bavarese Arjen Robben.

Giorgio Chiellini crede nelle chance della Juventus
Giorgio Chiellini crede nelle chance della Juventus ©Domenic Aquilina

La missione è senza dubbio proibitiva, ma Giorgio Chiellini è convinto che i tifosi della Juventus stiano "certamente sognando" di festeggiare il passaggio del turno contro l'FC Bayern München, una speranza viva anche nell'animo degli stessi calciatori bianconeri. 

La sconfitta 2-0 di settimana scorsa ha bruscamente interrotto la striscia di imbattibilità bianconera che durava da 18 partite in Europa. Un risultato che, tuttavia, non ha gettato al vento i sogni e le speranze dei tifosi della Juventus. "Certamente i nostri tifosi sognano l'impresa", ha dichiarato Chiellini.  

"Faremo la nostra partita, ma senza gettarci subito all’arrembaggio, sarebbe una follia dare loro la possibilità di ripartire", ha aggiunto il 28enne.

Solo cinque squadre nella storia della UEFA Champions League hanno centrato l'impresa di rimontare il deficit di due reti dell'andata. In ordine cronologico l'ultimo capolavoro è molto recente e porta la firma dell'FC Barcelona che ha travolto nella sfida decisiva l'AC Milan, dopo il 2-0 subito a San Siro.

"Vogliamo fare una super partita e vivere una splendida serata", sottolinea il difensore. "Abbiamo entusiasmo e il desiderio di giocarcela fino in fondo. Usciremo dal campo senza rimpianti, perché avremo dato tutto. Affrontiamo una grande squadra, ma anche noi sappiamo di poter far bene".

Sul versante bavarese il portiere Manuel Neuer resta con i piedi per terra: "Abbiamo ottenuto un buon risultato all'andata, ma non è finita. Dobbiamo avere la giusta concentrazione e il giusto atteggiamento". 

Conquistato il titolo in Germania, il Bayern ha ora la possibilità di concentrarsi pienamente sull'Europa. "Ci sarà una grande atmosfera e dovremo mantenere la solita freddezza", ha aggiunto il 27enne Neuer. "Non dobbiamo lasciarli calciare e ci auguriamo che i gol in trasferta possano darci una mano".

Un gol che, segnato in trasferta, potrebbe rivelarsi fondamentale per i bavaresi come conferma il centrocampista Arjen Robben: "Siamo qui per segnare, sappiamo quanto sarebbe importante". 

Contenuti attinenti