UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Scontro tra titani a Monaco

Il Bayern sfida in casa il Real Madrid nell'andata delle semifinali di Champions League forte del suo ruolino di marcia casalingo e della tradizione negativa degli spagnoli in terra di Germania.

Storia della partita: Bayern - Real Madrid ©Getty Images

L'FC Bayern München è a un solo passo dal raggiungere il sogno di giocarsi la finale di UEFA Champions League nel proprio stadio, ma per farlo dovrà superare il Real Madrid CF, che giocherà in Baviera l'andata di questo autentico scontro tra titani del calcio europeo.

• La sfida mette l'uno contro l'altro il tecnico del Bayern Jupp Heynckes, che ha guidato il Real Madrid al titolo europeo nel 1998, e José Mourinho, che al timone dell'FC Internazionale Milano ha battuto il Bayern nella finale del 2010 al Santiago Bernabéu.

• Il Bayern arriva a questa sfida forte di un cammino casalingo senza macchia fino alle semifinali e di una imbattibilità casalinga contro il Real Madrid.

• I due club assommano 13 Coppe dei Campioni, ma hanno voglia di aggiungere altri trofei nelle rispettive bacheche. Il Bayern, quattro volte campione d'Europa, cerca un titolo che manca dal 2001. Il Real Madrid, per contro, insegue il decimo titolo continentale dal 2002.

Precedenti
• Il Bayern è avanti dieci vittorie contro sei in 18 gare. Il bilancio casalingo della formazione bavarese contro il Real Madrid è di 8 vittorie, 1 pareggio e 0 sconfitte.

• Le due squadre si sono affrontate quattro volte in semifinale di Coppa dei Campioni. Il Bayern ha ottenuto tre qualificazioni (1976, 1987, 2001) contro una del Real Madrid (2000). Iker Casillas è l'unico giocatore ad avere disputato le ultime due semifinali.

• Le due squadre hanno ottenuto quattro qualificazioni a testa nel torneo. L'ultima sfida risale agli ottavi del 2006/07, con il Bayern vittorioso grazie alla regola dei gol segnati in trasferta: sconfitta in Spagna per 3-2 e vittoria a Monaco per 2-1.

• Le formazione in campo a Monaco il 7 marzo 2007:

Bayern: Kahn, Sagnol (Gorlitz 85'), Lúcio, Van Buyten, Lahm, Salihamidžić, Van Bommel, Hargreaves, Schweinsteiger, Makaay (Pizarro 69'), Podolski (Demichelis 88').

Madrid: Casillas, Torres, Ramos, Helguera, Roberto Carlos, Emerson (Guti 32'), Gago (Robinho 75'), Diarra, Raúl, Higuaín (Cassano 46'), Van Nistelrooy.

• Roy Makaay, con il gol più veloce nella storia della competizione, e Lucio sono andati a segno per la squadra di Ottmar Hitzfeld, prima di un rigore nel finale di Ruud van Nistelrooy per la squadra di Fabio Capello. Le squadre hanno terminato la gara in dieci per le espulsioni di Mark van Bommel e Mahamadou Diarra.

Storia della partita
• Il Real Madrid è imbattuto in questa edizione del torneo, ma il Bayern vanta sei vittorie consecutive in casa nel torneo e ha vinto complessivamente 12 delle ultime 13 gare casalinghe in Europa. L'unico passo falso risale agli ottavi dell'edizione 2010/11: vittoria dell'Inter per 3-2 a Monaco.

• Con quattro vittorie su cinque partite e un solo gol incassato, il ruolino di marcia esterno del Real Madrid parla da sé. Tuttavia, il suo bilancio esterno contro squadre tedesche non è incoraggiante. Il Real Madrid ha ottenuto su 22 partite 15 sconfitte e una sola vittoria: 3-2 contro il Bayer 04 Leverkusen nel 2000/01.

• Il Bayern, per contro, vanta un ottimo bilancio casalingo contro le squadre spagnole: 12 vittorie, 5 pareggi e 1 sconfitta. L'unico passo falso risale al 2-3 contro l'RC Deportivo La Coruña nel 2002/03.

• Il Bayern ha superato il turno sette volte su 13 doppi confronti contro squadre spagnole in competizioni UEFA. Il bilancio del Real Madrid contro le squadre tedesche è di 10 a 7.

• Il bilancio del Bayern nelle semifinali di Coppa dei Campioni è di otto qualificazioni contro cinque eliminazioni:

2009/10 Olympique Lyonnais, vinto 4-0 (1-0 in casa, 3-0 fuori casa)

2000/01 Real Madrid, vinto 3-1 (1-0 fuori casa, 2-1 in casa)

1999/2000 Real Madrid, perso 2-3 (0-2 fuori casa, 2-1 in casa)

1998/99 FC Dynamo Kyiv, vinto 4-3 (3-3 fuori casa, 1-0 in casa)

1994/95 AFC Ajax, perso 2-5 (0-0 in casa, 2-5 fuori casa)

1990/91 FK Crvena zvezda, perso 3-4 (1-2 in casa, 2-2 fuori casa)

1989/90 AC Milan 2-2, perso per la regola dei gol segnati in trasferta (0-1 fuori casa, 2-1 in casa)

1986/87 Real Madrid, vinto 4-2 (4-1 in casa, 0-1 fuori casa)

1981/82 PFC CSKA Sofia, vinto 7-4 (3-4 fuori casa, 4-0 in casa)

1980/81 Liverpool FC, 1-1, perso per la regola dei gol segnati in trasferta (0-0 fuori casa, 1-1 in casa)

1975/76 Real Madrid, vinto 3-1 (1-1 fuori casa, 2-0 in casa)

1974/75 AS Saint-Étienne, vinto 2-0 (0-0 fuori casa, 2-0 in casa)
1973/74 Újpest FC, vinto 4-1 (1-1 fuori casa, 3-0 in casa)

• Per il Real Madrid si tratta della 23esima semifinale di Coppa dei Campioni, 12 vinte e 10 perse in precedenza.

Il bilancio in semifinale è di 12 qualificazioni e 10 eliminazioni:

2010/11 FC Barcelona, perso 1-3 (0-2 in casa, 1-1 fuori casa)

2002/03 Juventus, perso 3-4 (2-1 in casa, 1-3 fuori casa)

2001/02 FC Barcelona, vinto 3-1 (2-0 fuori casa, 1-1 in casa)

2000/01 Bayern München, perso 1-3 (0-1 in casa, 1-2 fuori casa)

1999/2000 Bayern München, vinto 3-2 (2-0 in casa, 1-2 fuori casa)

1997/98 Borussia Dortmund, vinto 2-0 (2-0 in casa, 0-0 fuori casa)

1988/89 AC Milan, perso 1-6 (1-1 in casa, 0-5 fuori casa)

1987/88 PSV Eindhoven 1-1, perso per la regola dei gol segnati in trasferta (1-1 in casa, 0-0 fuori casa)

1986/87 Bayern München, perso 2-4 (1-4 fuori casa , 1-0 in casa)

1980/81 FC Internazionale Milano, vinto 2-1 (2-0 in casa, 0-1 fuori casa)

1979/80 Hamburger SV, perso 3-5 (2-0 in casa, 1-5 fuori casa)

1975/76 Bayern München, perso 1-3 (1-1 in casa, 0-2 fuori casa)

1972/73 AFC Ajax, perso 1-3 (1-2 fuori casa, 0-1 in casa)

1967/68 Manchester United FC, perso 3-4 (0-1 fuori casa, 3-3 in casa)

1965/66 FC Internazionale Milano, vinto 2-1 (1-0 in casa, 1-1 fuori casa)

1963/64 FC Zürich, vinto 8-1 (2-1 fuori casa, 6-0 in casa)

1961/62 R. Standard de Liège, vinto 6-0 (4-0 in casa, 2-0 fuori casa)

1959/60 FC Barcelona, vinto 6-2 (3-1 in casa, 3-1 fuori casa)

1958/59 Club Atlético de Madrid, vinto 2-1 in campo neutro 

1957/58 Vasas SC, vinto 4-2 (4-0 in casa, 0-2 fuori casa)

1956/57 Manchester United FC, vinto 5-3 (3-1 in casa, 2-2 fuori casa)

1955/56 Milan, vinto 5-4 (4-2 in casa, 1-2 fuori casa)

• Il Bayern ha superato due volte avversari spagnoli in finale di Coppa dei Campioni: il Club Atlético de Madrid al replay nel 1973/74 e il Valencia CF ai calci di rigore nel 2000/01.

• Il Real Madrid ha vinto tutte e tre le finali europee giocate contro squadre tedesche. Ha conquistato la Coppa dei Campioni 1959/60 grazie alla famosa vittoria per 7-3 contro l'Eintracht Frankfurt, la Coppa UEFA 1985/86 contro l'1. FC Köln, e la UEFA Champions League 2001/02 contro il Bayer 04 Leverkusen.

• La vincente se la vedrà contro una tra Chelsea e Barcellona nella finale di Monaco il 19 maggio.

Incroci
• Heynckes ha vinto la UEFA Champions League nella sua unica stagione al timone del Real Madrid nel 1997/98, piazzandosi al quarto posto in campionato. In Spagna ha allenato anche Athletic Club (1992-94 e 2000-03) e CD Tenerife (1996/97).

• Heynckes non ha mai superato una squadra spagnola in un doppio confronto europeo come allenatore. Tra le quattro sconfitte figurano il 7-0 esterno per mano dell'RC Celta de Vigo con l'SL Benfica nella Coppa UEFA 1999/2000 e un incredibile turno della Coppa UEFA 1985/86 alla guida del VfL Borussia Mönchengladbach: vittoria per 5-1 all'andata contro il Real Madrid e sconfitta al ritorno per 4-0 con conseguente eliminazione. Con il Leverkusen, la scorsa stagione, è uscito per mano del Villarreal CF negli ottavi di UEFA Europa League.

• Come giocatore del Mönchengladbach, Heynckes ha segnato quattro gol nel successo complessivo per 9-2 contro il Real Zaragoza nella Coppa UEFA 1974/75. Nell'edizione successiva della Coppa dei Campioni, è andato a segno contro il Real Madrid, salvo essere eliminato in virtù della regola dei gol segnati in trasferta.

• Oltre alla finale vinta nel 2010 contro l'Inter, Mourinho ha prevalso sul Bayern alla guida del Chelsea FC nei quarti di finale 2004/05, seppure squalificato in entrambe le gare: vittoria per 4-2 a Londra e sconfitta per 3-2 a Monaco.

• Casillas, Sergio Ramos e Xabi Alonso hanno contribuito al successo della Spagna per 1-0 nella finale di UEFA EURO 2008 contro la Germania, nelle cui file militavano Philipp Lahm, Bastian Schweinsteiger e Mario Gomez. Manuel Neuer, Jérôme Boateng, Toni Kroos, Sami Khedira e Mesut Özil hanno giocato al fianco dei suddetti sei calciatori in occasione del successo della Spagna con identico risultato nella semifinale del Mondiale FIFA 2010.

• Nei quarti di finale dello stesso torneo, Ángel Di María e Gonzalo Higuaín hanno perso 4-0 con l'Argentina contro la Germania. Higuaín è stato autore dell'unica rete argentina nel successo per 1-0 contro la Germania allo stadio di Monaco di Baviera a marzo 2010. 

• Kaká ha segnato per il Milan che ha eliminato il Bayern nel 2005/06 e nel 2006/07.

• Arjen Robben ha segnato 11 gol in 50 partite di campionato con il Real Madrid tra il 2007 e il 2009.

• Kaká è stato fra i marcatori quando il suo Milan ha eliminato il Bayern nella stagione 2005/06 e 2006/07. 

• Hamit Altıntop ha lasciato il Bayern per il Real Madrid nel 2011 con un bottino di 63 presenze e sette gol in Bundesliga accumulato in quattro stagioni a Monaco.

• Khedira ha affrontato il Bayern otto volte in tutte le competizioni durante la permanenza al VfB Stuttgart tra il 2006 e il 2010, ottenendo tre vittorie, quattro sconfitte e un pareggio.

• Özil ha ottenuto una vittoria in otto gare contro il Bayern giocando con FC Schalke 04 e SV Werder Bremen, e segnando due gol.