UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

City e Napoli sul palco più importante

Manchester City e Napoli tornano nella competizione per club più prestigiosa d'Europa dopo essere state assenti rispettivamente per 43 e 21 anni.

Sergio Agüero affronta il Napoli, squadra del suocero Diego Maradona
Sergio Agüero affronta il Napoli, squadra del suocero Diego Maradona ©Getty Images

Dopo 43 anni, il Manchester City FC torna ad ospitare la competizione per club più prestigiosa d'Europa e parte contro l'SSC Napoli nel Gruppo A.

• L'unica partecipazione del City in questa fase del torneo risale al 1968/69, quando ha incontrato il Fenerbahçe SK al primo turno di Coppa dei Campioni ed è stato eliminato dopo uno 0-0 casalingo e una sconfitta esterna per 2-1.

• Sia il Manchester City che il Napoli non hanno mai partecipato alla competizione nel suo formato moderno. I partenopei, però, hanno preso parte alle edizioni 1987/88 e 1990/91, raggiungendo il secondo turno in quest'ultima occasione.

Storia della partita
• Entrambe le squadre tornano nella massima competizione per club dopo una rinascita a livello nazionale. Il City si è qualificato per la Champions League grazie al terzo posto in campionato (piazzamento più alto dal 1977), mentre il terzo posto in Serie A è stato il miglior risultato del Napoli dal 1990 a oggi.

• Nel 2010/11, il City ha raggiunto gli ottavi di UEFA Europa League, arrendendosi all'FC Dynamo Kyiv. Contando le cinque vittorie e il pareggio nelle sei gare casalinghe della competizione, la squadra inglese non perde da 12 partite europee al City of Manchester Stadium. L'ultima sconfitta risale al secondo turno di qualificazione di Coppa UEFA 2008/09 contro l'FC Midtjylland.

• Il City non ha mai incontrato il Napoli ma ha vari precedenti contro le squadre italiane. Negli anni '70, ha battuto Juventus e AC Milan (sempre con gol di Brian Kidd, attuale assistente allenatore), mentre nella scorsa UEFA Europa ha registrato un 1-1 contro la Juventus.

• Prima di affrontare il Liverpool FC nella fase a gironi di Europa League 2010/11, il Napoli non era mai sceso in campo contro una squadra inglese. Dopo un pareggio a reti inviolate in Italia, i partenopei sono stati in vantaggio fino al 76' a Liverpool grazie a un gol di Ezequiel Lavezzi, subendo però una tripletta di Steven Gerrard nel finale.

• Il Napoli ha poi raggiunto gli ottavi di finale, ma è stato eliminato dal Villarreal CF, che sarà il prossimo avversario nel girone di quest'anno.

Incroci
• Roberto Mancini, tecnico del Manchester City, ha affrontato il Napoli sia da giocatore che da allenatore. Nel 2007/08, quando allenava l'FC Internazionale Milano, ha vinto 2-1 in casa e perso 1-0 fuori casa.

• Da giocatore dell'UC Sampdoria, Mancini ha segnato nella finale di Coppa Italia del 1989 vinta con un 4-1 complessivo sul Napoli. Sempre contro il Napoli, ha messo a segno quello che forse è il suo gol più bello, uno spettacolare tiro al volo nel 4-1 al San Paolo. Era il 1990/91, l'anno dello scudetto dei Blucerchiati. La stagione successiva, Mancini ha messo a segno cinque gol in Coppa dei Campioni, raggiungendo la finale.

• David Platt, ora nello staff tecnico del City, ha segnato il gol della vittoria quando la Juventus ha battuto il Napoli 4-3 nel marzo del 1993.

• Sergio Agüero è il genero di Diego Maradona, ispiratore degli Scudetti del Napoli del 1986/87 e del 1989/90.

• Agüero e Zabaleta giocano insieme a Federico Fernández e Lavezzi con l'Argentina.

• Andrea Dossena ha trascorso 18 mesi al Liverpool dal 2008 al 2010. Ha segnato l'unico gol in Premier League contro il Manchester United FC nella gara vinta 4-1 all'Old Trafford il 14 marzo 2009.

• Ai quarti finale di Coppa America, l'uruguaiano Walter Gargano ha segnato ai calci di rigore contro l'Argentina, in cui militavano Agüero, Carlos Tévez e Pablo Zabaleta. Tévez ha sbagliato il tiro dal dischetto, mentre Lavezzi e Edinson Cavani sono rimasti in panchina nelle rispettive squadre. Lavezzi e Zabaleta hanno vestito la maglia del San Lorenzo nel 2004/05.

• Aleksandar Kolarov e Goran Pandev sono stati compagni di squadra all'S.S. Lazio dal 2007 al 2009. Nel 2004, quando è arrrivato Pandev, Mancini aveva appena lasciato la panchina biancoceleste. Lo stesso è accaduto all'Inter, squadra successiva dell'attaccante macedone.

• Edin Džeko ha già segnato un gol in Champions League a Manchester, nella gara tra VfL Wolfsburg e United (1-2) del 30 settembre 2009.