Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

UEFA.com segue il Tre Fiori

UEFA.com va dietro le quinte del primo turno preliminare di UEFA Champions League per conoscere i sogni del Tre Fiori che può sperare di condividere il palcoscenico europeo con le big del calcio.

UEFA.com segue il Tre Fiori
UEFA.com segue il Tre Fiori ©UEFA.com

Nel primo dei nostri approfondimenti sul dietro le quinte, UEFA.com indaga come la UEFA Champions League influenzi le squadre agli antipodi di FC Barcelona e Manchester United FC.

Solo un mese dopo l'incoronazione del Barcellona come campione d'Europa a Wembley, le prime quattro squadre iniziano il cammino verso la fase a gironi di UEFA Champions League 2011/12 partecipando al primo turno preliminare. Il coefficiente più basso nel primo sorteggio stagionale a Nyon era quello dei campioni di San Marino dell'SP Tre Fiori, determinati a godersi appieno l'esperienza.

Dalla repubblica europea più piccola i giocatori del Tre Fiori hanno dovuto prendersi tempo libero dal lavoro per prepararsi al doppio contronto con i campioni di Malta della Valletta FC il 28 giugno e 6 luglio. Il loro obiettivo era passare un turno della competizione europea più prestigiosa per la prima volta.

"Ci sono giocatori professionisti che non arrivano mai a giocare partite del genere", ha detto il capitano del Tre Fiori Nicola Canarezza a UEFA.com. "Vedi la Champions League in TV, quando giocano Inter, Milan o Barcelona, e fare la stessa cosa – uscire dal tunnel, andare in campo, incontrare gli arbitri  – è semplicemente incredibile. Ti dà energie inimmaginabili".

Alla vigilia dell'andata al quartier generale della federcalcio sammarinese (FSGC) a Serravalle, l'importanza di quanto fatto dal Tre Fiori per la comunità locale è stata evidente durante un ricevimento nella Città di San Marino. Il capitano reggente Filippo Tamagnini ha accolto giocatori e dirigenti del club, oltre che i rappresentanti in UEFA Europa League di SP Tre Penne e AC Juvenes-Dogana, a Palazzo Pubblico.

"Grazie a quanto fatto dai nostri atleti, il nostro piccolo stato di San Marino è conosciuto e rispettato in tutto il mondo", ha detto Tamagnini. "Negli ultimi anni San Marino è riuscito a migliorare la propria reputazione a livello di sport internazionale. Questo solo grazie agli sforzi e alla dedizione dei nostri atleti, che portano avanti i valori dello sport, mostrando rispetto per i loro avversari e per le regole".

Per Michael Simoncini del Tre Fiori, questo evento ha segnato delle novità rispetto alle solite esperienze a Palazzo Pubblico – il centrocampista offensivo vi lavora infatti come guardia. L'attaccante Federico Amici è forse un esempio ancora più fulgido di come la partecipazione del Tre Fiori alla UEFA Champions League possa cambiare le cose. Il bagnino della spiaggia di Rimini a maggio ha assistito alla finale Barcellona-Manchester United con gli amici; ora spera di lasciare la propria impronta sulla principale competizione europea per club.

In alto