UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Distribuzione premi in Champions League

Le squadre che partecipano alla fase a gironi di UEFA Champions League riceveranno un premio minimo di 7,2 milioni di euro, come previsto dal sistema di distribuzione tra i club.

Le 32 squadre in gara possono aggiudicarsi premi cospicui
Le 32 squadre in gara possono aggiudicarsi premi cospicui ©UEFA.com

Le squadre che partecipano alla fase a gironi di UEFA Champions League riceveranno un premio minimo di 7,2 milioni di euro, come previsto dal sistema di distribuzione delle entrate in vigore per la stagione 2010/11.

I 32 club che disputano la fase a gironi di Champions League avranno diritto a un bonus di partecipazione di 3,9 milioni di euro, più un premio di 550.000 euro per ogni partita disputata. Inoltre, nello stesso turno, le squadre si aggiudicheranno 800.000 euro per ogni vittoria e 400.000 euro per ogni pareggio.

Viene altresì premiato il passaggio dei turni, con un premio di 3 milioni di euro per chi raggiunge gli ottavi, 3,3 milioni per i quarti di finale e 4,2 milioni per le semifinali. I vincitori della finale del 28 maggio 2011 a Wembley porteranno a casa un premio di 9 milioni di euro, mentre alla squadra sconfitta andranno 5,6 milioni di euro.

Per esempio, se una squadra vince tutte e sei le partite della fase a gironi, guadagna 15 milioni di euro (12 per i risultati nella fase a gironi e 3 per la qualificazione agli ottavi).

Le squadre partecipanti si aggiundicheranno anche una quota di mercato in base al valore commerciale dei diritti televisivi nazionali, al numero di partite giocate in UEFA Champions League questa stagione e alla posizione nello scorso campionato. Inoltre, avranno diritto a trattenere tutto gli incassi registrati ai botteghini.

Le 20 formazioni che hanno disputato gli spareggi di qualificazione hanno ricevuto un premio di 2,1 milioni di euro ciascuna.