Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Percorso Campioni, in ballo un posto in paradiso

Le dieci squadre inserite nel Percorso Campioni hanno espresso cautela, ma anche emozione in vista di un possibile approdo alla fase a gironi di UEFA Champions League. Leggi tutte le reazioni al sorteggio.

Percorso Campioni, in ballo un posto in paradiso
Percorso Campioni, in ballo un posto in paradiso ©Ján Mintál

Mentre MŠK Žilina ed FC Sheriff tenteranno di raggiungere per la prima volta la fase a gironi di UEFA Champions League, molti dei club inseriti nel Percorso Campioni hanno già preso parte alla massima competizione continentale per club. UEFA.com ha raccolto le reazioni al sorteggio per gli spareggi delle dieci squadre che hanno vinto i rispettivi titoli nazionali: emozione e cautela i sentimenti prevalenti.

Rosenborg BK - FC København
Erik Hoftun, direttore sportivo Rosenborg

Sarà emozionante. Abbiamo pescato la squadra che susciterà il maggiore interesse. E' una cosa molto positiva che la Scandinavia avrà sicuramente una squadra nella fase a gironi di UEFA Champions League questa stagione. Affrontiamo un'ottima squadra che può batterci. Volevamo giocare il ritorno in casa, ma adesso dovremo pensare ad ottenere subito un buon risultato al Lerkendal.

Ståle Solbakken, allenatore Copenhagen 
C'erano due squadre che volevamo evitare alla vigilia. Una di queste era il Salisburgo, l'altra il Rosenborg! Ci aspettiamo due gare molto equilibrate. Sarà importante giocare il ritorno in casa e avremo bisogno di un Parken Stadium pieno a sostenerci. Per la gara di andata il Lerkendal sarà sicuramente pieno. Considerando la forma attuale del Rosenborg in campionato ci aspettiamo una sfida difficile, ma anche una bella esperienza.

FC Salzburg - Hapoel Tel-Aviv FC
Huub Stevens, allenatore Salisburgo

Non volevamo un viaggio così lungo, ma non possiamo farci molto adesso. Sarà un compito difficile. Il calcio israeliano ha già dimostrato di poter ottenere ottimi risultati. Già dall'anno scorso tutti sanno quanto sono forti le loro migliori squadre. Maccabi Haifa e Hapoel Tel-Aviv l'hanno chiaramente dimostrato.

Douglas da Silva, difensore Hapoel
Giunti a questo punto, tutte le squadre vogliono accedere alla fase a gironi e la lotta sarà più dura che mai perché la post in palio è alta. Non dobbiamo sottovalutare i campioni d'Austria, sono felice di disputare la gara di ritorno in casa davanti al nostro pubblico.

FC Basel 1893 - FC Sheriff
Thorsten Fink, tallenatore Basilea
Lo Sheriff sarà avversario difficile da superare. Di certo non li sottovaluteremo. Se ha battuto la Dinamo Zagabria è sicuramente una squadra molto forte. Ci preparemo scrupolosamente. Il nostro obiettivo, però, è quello di raggiungere la fase a gironi e credo che ci riusciremo – dobbiamo prepararci e giocare al meglio per farlo. Per ora non sappiamo molto di loro, solo che hanno battuto la Dinamo. Siamo favoriti, ma il lavoro è tutto da portare a termine e giocare la prima partita in casa non è un vantaggio per noi.

Andrey Sasnitski, allenatore Sheriff
Il Basilea è una squadra temibile e due stagioni fa ha preso parte alla fase a gironi. Non partiremo favoriti, ma questo è positivo per noi dal punto di vista della pressione psicologica. Abbiamo superato la Dinamo Zagabria nel tuno precedente, in una sfida durissima, perciò non abbiamo alcun timore, siamo determinati a tenere testa ai campioni di Svizzerra.

AC Sparta Praha (CZE) - MŠK Žilina (SVK)
Jozef Chovanec, allenatore Sparta
Saranno due partite dure, non c'è dubbio, ma Zilina non è distante da Praga e molti dei nostri tifosi potranno sostenerci in trasferta e aiutarci a raggiungere la fase a gironi di ChampionsLeague. Sarà un momento decisivo per noi.

Pavel Hapal, allenatore Žilina
Lo Sparta è un'avversaria fortissima e sarà una sfida speciale tra due formazioni rivali dell'ex Cecoslovacchia. Mi aspetto due partite combattute e una grande attenzione da parte dei mezzi di informazione. Non vedo l'ora che arrivi il momento di scendere in campo.

FK Partizan (SRB) - RSC Anderlecht (BEL)
Aleksandar Stanojevic, allenatore Partizan
L'Anderlecht è un famoso club europeo che gioca in un campionato impegnativo come quello belga. Non ho molte informazioni su di loro ma inizieremo a studiarli da oggi. Vorrei anche vederli in Belgio dal vivo. E' difficile dire cosa vogliamo dalla gara di andata ma una vittoria, sia 5-4 o 1-0, sarebbe un buon risultato, mentre lo 0-0 non sarebbe male in vista del ritorno. Vogliamo solo dare tutto e raggiungere la fase a gironi per la seconda volta nella nostra storia. E' un piacere essere in questa competizione e vogliamo restarci.

Ariël Jacobs, allenatore Anderlecht
Il Partizan è una delle squadre più difficili che ci poteva capitare. Non li abbiamo ancora visti giocare dal vivo, quindi è difficile dire che tipo di squadra sono, ma sicuramente sarà dura per noi. Il nostro staff tecnico li vedrà in azione per la prima volta questo fine-settimana.

In alto