Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

L'Omonia e il peso della tripletta

Nelle ultime due fasi a gironi di UEFA Champions League, Cipro è sempre stato rappresentato da una squadra, ma secondo Elias Charalambous l'Omonia non si farà schiacciare dal peso delle responabilità.

L'Omonia e il peso della tripletta
L'Omonia e il peso della tripletta ©Getty Images

Secondo Elias Charalambous, capitano dell'AC Omonia, il fatto che nelle ulime due fasi a gironi di UEFA Champions League Cipro abbia sempre avuto una rappresentante non aggiungerà pressione alla squadra nei preliminari del torneo.

Il club di Nicosia ha conquistato il primo titolo nazionale degli ultimi sette anni e lunedì parteciperà al sorteggio per il secondo turno preliminare di UEFA Champions League. Sono dunque sei le gare che separano l'Omonia dal traguardo raggiunto nelle scorse due stagioni da Anorthosis Famagusta FC e APOEL FC. "Il nostro obiettivo è qualificarci per la fase a gironi e riuscirci sarebbe fantastico - ha spiegato Charalambous a UEFA.com -. Se ovessimo fallire, non sarebbe comunque una tragedia".

"Non sarà facile, ma ci impegneremo al massimo - ha proseguito il difensore -. Anorthosis e APOEL hanno ottenuto risultati straordinari, ma non bisogn dimenticare che fino a due anni fa l'idea che un squadra cipriota potesse qualificarsi per la fase a gironi era semplicemente inconcepibile". L'Anorthosis, invece, è riuscito nell'impresa nel 2008/09, superando il Panathinaikos FC e costringendo al pareggio sia Werder Bremen (due volte) che FC Internazionale Milano.

L'anno scorso l'APOEL ha ottenuto tre pareggi e ha perso il terzo posto nel proprio girone e la possibilità di accedere alla UEFA Europa Leaue solo in virtù dei peggiori risultati ottenuti negli scontri diretti contro il Club Atlético de Madrid, futuro vincitore del torneo. L'Omonia, tradizionalmente la squadra più blasonata di Cipro, è invece rimasta a guardare finora. "C'erano molte pressioni su di noi la scorsa stagione, dovevamo vincere il titolo nazionale a tutti i costi - ha spiegato Charalambous -. L'Omonia è la squadra più prestigiosa del paese  per i notri tifosi è stata dura aspettare sette anni per tornare a festeggiare. Propio per questo, il successo ci ha regalato emozioni straordinarie".  feeling.

"La società ha costruito una squadra molto competitiva con giocatori ciprioti e stranieri - ha aggiunto il giocatore 29enne -. Molti di noi sono nazionli e c'è grande professionalità all'interno dello spogliatoio. Il nostro allenatore [Takis Lemonis] è un perfezionista e non trascura neppure i minimi dettagli. Il calcio cipriota è cresciuto molto nel recente passato e anche la nazionale ha dimostrato di poter giocare alla pari contro i pesi massimi".

L'Omonia conoscerà il nome della propria avversaria lunedì, quando verrà effettuato il sorteggio per i primi due turni preliminari di UEFA Champions League presso la sede UEFA di Nyon, in Svizzera. UEFA.com trasmetterà l'evento in diretta streaming  partire dalle 12.00CET. Le partite sono in programma il 13/14 e il 20/21 luglio.

In alto