UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Il coraggio che piace a Guardiola

Il tecnico del Barcellona non nasconde la sua felicità per la finale conquistata a spese del Chelsea: "Attaccheremo anche contro il Manchester". Grande delusione per Hiddink: "Dovevamo chiuderla prima".

Il coraggio che piace a Guardiola
Il coraggio che piace a Guardiola ©Getty Images

Il tecnico dell'FC Barcelona, Josep Guardiola, non prova nemmeno a nascondere la sua felicità dopo il gol di Andrés Iniesta che ha portato la sua squadra alla finale di UEFA Champions League al termine di un'intensa semifinale contro il Chelsea FC a Stamford Bridge. Grande delusione, invece, per Guus Hiddink, dopo che i Blues sono andati così vicini a guadagnarsi la rivincita della finale persa lo scorso anno contro il Manchester United FC.

Josep Guardiola, tecnico del Barcellona
Abbiamo provato a vincere, tenere il pallone e creare occasioni. Non ne abbiamo avute molte – mi aspettavo un Chelsea più aperto ma non c'erano spazi. Ho molta fiducia nella mia squadra, ci abbiamo provato fino alla fine pur giocando in dieci. Il Chelsea ha avuto occasioni in contropiede ma ha giocato in maniera molto guardinga, anche se è normale quando affronti un giocatore sempre pericoloso come [Lionel] Messi. Abbiamo dimostrato forza e coraggio. Sono molto felice per Andrés, è un grande calciatore che rappresenta il Barcellona in molti modi diversi. E' molto criticato perché non segna moto, ma credo che da stasera le cose cambieranno.

Lo United è campione in carica, una squadra incredibile con un tecnico di grande esperienza. Credo che si difenderanno e ripartiranno in contropiede. Noi attaccheremo, sarà una grande partita. Loro hanno alcuni buoni giocatori e una grande squadra, ma anche noi. Proveremo a vincere e forse ci meriteremo il trofeo. [Daniel] Alves e Eric Abidal saranno squalificati, ma oggi abbiamo giocato senza [Rafael] Márquez e [Carles] Puyol. [Yaya] Touré non giocava in difesa da dieci anni ma oggi è stato bravo. Avremo giocatori diversi in finale, ma lo stile di gioco sarà lo stesso– possesso palla e continua ricerca di occasioni per segnare.

Ovviamente sono felice di come stanno andando le cose. Onestamente non mi aspettavo questi risultati alla prima stagione in panchina. Adesso dobbiamo vincere il campionato, poi la finale di Coppa di Spagna contro il Bilbao e poi pensare a quella contro lo United.

Guus Hiddink, tecnico del Chelsea
Sono ancora molto deluso, ma sono carico di adrenalina e devo calmarmi per analizzare cosa è successo. Abbiamo giocato un'ottima partita, soprattutto dal punto di vista tattico, però dovevamo chiuderla. Abbiamo avuto due o tre occasioni e se le avessimo sfruttate adesso non ci sarebbero tutte queste discussioni. Si è sempre di parte ma a volte devi concedere il beneficio del dubbio all'arbitro. I giocatori sbagliano, gli allenatori sbagliano e anche gli arbitri sbagliano. Così funziona questo gioco.

Sarebbe stato bello raggiungere un'altra finale, la ripetizione di quella dell'anno scorso. Nello spogliatoio c'è molta delusione per non aver portato a termine il lavoro. Posso capire le emozioni che provano i giocatori in questo momento.