Vučinić mette i Gunners nel mirino

La posta in palio è di quelle che fanno "venire il mal di testa a pensarci troppo". Lo ha ammesso alla vigilia l'attaccante montenegrino: "L'importante è la voglia di portare a casa un risultato positivo".

Vučinić mette i Gunners nel mirino
Vučinić mette i Gunners nel mirino ©Getty Images

La posta in palio è di quelle che fanno "venire il mal di testa a pensarci troppo". Lo ha ammesso alla vigilia Mirko Vučinić, attaccante su cui Luciano Spalletti punta tantissimo per scardinare la difesa dell'Arsenal FC nel ritorno degli ottavi di UEFA Champions allo stadio Olimpico.

Salva-risultato
Sabato ci ha pensato lui poco dopo essere entrato dalla panchina a raddrizzare la partita contro l'Udinese Calcio. Per il 25enne attaccante momtenegrino sono nove i gol stagionali in campionato, che vanno ad aggiungersi ai tre già messi a segno in UEFA Champions League. Dopo essere già andato a bersaglio contro il Chelsea FC nella fase a gironi, adesso mette i Gunners nel mirino: “E' una partita molto importante - spiega -, però cerco di non viverla più di tanto. Se ci penso troppo mi viene mal di testa".

Nessuna promessa
Considerate le molte assenze in casa giallorossa, Vučinić sente addosso molto peso sulle spalle ma non vuole fare promesse: "Non credo di essere il trascinatore della squadra, ho sempre bisogno dei miei compagni per segnare. Non prometto niente, l’importante è scendere in campo con la voglia di portare a casa un risultato positivo”.

Conta solo vincere
Vučinić non riesce a prevedere come sarà l'andamento della partita. All'attacco, ma con pazienza, sembra voler spiegare: "La cosa più importante è passare il turno, a prescindere se segni nei primi dieci minuti o negli ultimi dieci. A volte riesci a fare tre gol in dieci minuti, a volte fatichi. Ma l'importante è passare il turno".