Aragonés alla prova Arsenal

Il tecnico del Fenerbahçe SK vuole centrare la prima vittoria nel Gruppo G contro i Gunners, per prolungare la striscia positiva dei turchi allo Stadio Şükrü Saracoğlu.

Aragonés alla prova Arsenal
Aragonés alla prova Arsenal ©Getty Images

Il Fenerbahçe affronterà "una delle migliori formazioni al mondo", l'Arsenal FC, e se Luis Aragonés vorrà regalare ai turchi il primo successo nel Gruppo G e prolungare così l'imbattibilità interna della squadra, dovrà preparare l'incontro in maniera impeccabile. 

'Vincere a tutti i costi'
Il Fenerbahçe è imbattuto in casa da 15 turni nelle competizioni europee, ma lo 0-0 ottenuto contro l'FC Dynamo Kyiv nell'ultima gara giocata ad Istanbul ha sancito l'ultimo posto nel girone dei turchi, che per rilanciarsi dovranno battere la capolista Arsenal. "Dobbiamo vincere a tutti i costi - ha dichiarato Aragonés -. Giocheremo davanti al nostro pubblico e scenderemo in campo con la giusta mentalità. Dimostreremo a tutti di voler essere vincenti anche in UEFA Champions League".

Semih al rientro
Il Fenerbahçe ha ottenuto il primo successo esterno in campionato sabato scorso, quando Semih Şentürk, al rientro dopo un infortunio alla caviglia, ha siglato a tempo scaduto la rete del 3-2 sul campo del Kocaelispor. L'attaccante della nazionale turca per il momento non è ancora devastante come lo era stato a UEFA EURO 2008™, ma potrebbe comunque ricoprire un ruolo importante contro i Gunners. "Semih è un giocatore importante per noi, soprattutto quando attacca gli spazi" ha spiegato Aragonés, che sembra intenzionato ad affiancargli Daniel Güiza. 

Analisi tattica
Nonostante il 4-0 inflitto all'FC Porto alla seconda giornata, Aragonés è convinto che l'Arsenal non sia esclusivamente una squadra a trazione anteriore. "Non credo che i Gunners badino soltanto ad attaccare - ha ribadito -. Giocano con cinque centrocampisti e una sola punta, cercando di sfruttare al meglio il contropiede. Spesso, difendono addirittura con nove uomini. In ogni caso, preferisco concentrarmi sulla mia squadra".

Infermerie piene
Entrambe le formazioni dovranno fare i conti con numerosi infortuni. Il Fenerbahçe sarà privo di Deivid, Gökçek Vederson, Josico ed Emre Belözoğlu, mentre il terzino destro Gökhan Gönül potrebbe recuperare. L'Arsenal, da parte sua, dovrà rinunciare a Kolo Touré, che lunedì ha accusato un problema alla spalla, oltre che a William Gallas e Bacary Sagna. Arsène Wenger potrà però disporre di Nicklas Bendtner e Johan Djourou, tenuti a riposo in occasione del 3-1 ottenuto sabato in campionato sul campo dell'Everton FC. 

L'esperienza di Silvestre
Mikaël Silvestre, vincitore della UEFA Champions League con il Manchester United FC la scorsa stagione, dovrebbe partire ttitolare al centro della difesa, mentre la fascia di capitano sarà affidata all'estremo difensore Manuel Almunia, vista l'assenza di Gallas. "Un giocatore esperto come Silvestre fa sempre comodo in squadra - ha dichiarato Wenger, che non sottovaluta gli avversari nonostante il difficile avvio di stagione -. Il  Fenerbahçe non è partito bene quest'anno ma è una squadra ricca di giocatori di qualità. Dovremo fare in modo di non farci schiacciare".