Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Sfida all'insegna dell'equilibrio

D'accordo i due tecnici sulla disamina tattica: primo tempo meglio il Milan, ripresa a favore del Lione.

Finisce in parità la sfida dello Stade Gerland dove Olympique Lyonnais e AC Milan si annullano a vicenda, Meglio i rossoneri nel primo quarto d'ora, poi sono i francesi ad avere un maggior possesso palla e dominio territoriale. Ma al 90' il risultato sembra rispecchiare i valori in campo.

Carlo Ancelotti, tecnico AC Milan 
Abbiamo affrontato una squadra temibile, che anche fuori casa sa farsi valere grazie alla sua velocità. Le possibilità di qualificazioni restano 50-50. Abbiamo disputato una partita nella norma. Nel primo sono i francesi sono stati prudenti, nella ripresa piu spregiudicati. Comunque anche nel secondo tempo, pur soffrendo un po' per il nostro calo fisico, non abbiamo subito quasi nulla. (Alberto) Gilardino è importante perché ha la presenza e l'atteggiamento giusti per aiutare gli inserimenti dei centrocampisti quando ripartiamo. Sono sicuramente più contento del gioco che non del risultato perchè l'1-1 sarebbe stato meglio. ma va bene anche così.

Gerrard Houllier, tecnico Olympique Lyonnais
Penso sia stata una partita divisa in due. Nel primo meglio il Milan, poi siamo cresciuti noi. Siamo riusciti ad aumentare la velocità smettendo di inseguire i rossoneri. Da quel momento in poi siamo andati meglio. Le due squadre sono molto simili anche se il Milan ha qualcosa di più in fase realizzativa. Per il ritorno ritroviamo Juninho: ha grandi capacità realizzative, quindi per noi rappresenterà un valore aggiunto. Il Milan comunque ha fatto vedere tanto del suo potenziale nel primo tempo, ma nella ripresa anche noi siamo venuti fuori bene.

Paolo Maldini
Mi fa piacere essere tornato a giocare dopo così tanto tempo anche se sicuramente sulla destra non il mio ruolo preferito. A livello di infortunio mi sento benissimo, la forma invece non è ancora ottimale. L'esperienza comunque è molto importante e a noi non manca di certo. Quando non prendi gol guadagni in sicurezza. Il Lione è una squadra che fa sempre gol, quindi questo risultato è buono. Negli ultimi anni il mio ruolo è stato quello di centrale. ma dentro mi è sempre rimasta quella voglia di attaccare e ogni tanto non mi dispiace giocare sulla fascia sinistra.

In alto