Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Conto alla rovescia per Parigi

Il nuovo trofeo della UEFA Champions League verrà presentato il 10 marzo a Parigi con una cerimonia ufficiale.

Con FC Internazionale Milano-AFC Ajax in programma la settimana prossima, venerdì (ore 12) al sorteggio di Parigi per i quarti della UEFA Champions League prenderanno parte nove squadre di sei paesi. È la prima volta che il sorteggio si svolge nella città che ospita la finale.

Difesa mancata
In occasione della tradizionale cerimonia di restituzione della coppa, farà inoltre la sua prima apparizione in pubblico il nuovo trofeo della Champions League, dopo che il Liverpool FC ha conquistato il diritto a conservare la vecchia coppa grazie alle cinque vittorie nella storia del torneo (l’ultima l’anno scorso a Istanbul sull’AC Milan). L’uscita dei campioni in carica per mano dell’SL Benfica conferma però la consuetudine per cui nessuna squadra è riuscita a ripetersi in anni consecutivi in Champions League da quando la competizione è stata rinnovata nella stagione 1992/93.

Abituate ai quarti
I campioni portoghesi si sono qualificati ai quarti per la prima volta dal 1994/95, mentre gli spagnoli del Villarreal CF, alla loro prima apparizione nella più importante competizione per squadre di club, stanno percorrendo un cammino davvero eccezionale. AC Milan, Juventus ed FC Barcelona sono invece abituate ad arrivare così in alto, mentre l’Olympique Lyonnais si conferma a questi livelli ormai per il terzo anno di fila. L’Arsenal FC, che ha eliminato il Real Madrid CF negli ottavi, è l’unica formazione a rappresentare l’Inghilterra.

Nove vittorie
Il nuovo trofeo, su cui sono incisi i nomi delle 50 squadre campioni, verrà presentato da Francisco “Paco” Gento, membro del Real Madrid CF che vinse la prima finale della storia proprio al Parco dei Principi di Parigi nel 1956 (4-3 sullo Stade de Reims Champagne) e unico giocatore ad aver sollevato la coppa sei volte (per il Real i trofei sono nove in tutto). La cerimonia si svolgerà alle 12 presso la Salle des Fêtes del municipio della capitale transalpina.

In pubblico
Gento verrà raggiunto sul palco dal capitano del Liverpool Steven Gerrard. I due, che abbracciano cinquant’anni di storia della competizione, consegneranno la nuova coppa al CEO UEFA Lars-Christer Olsson, che a sua volta la metterà nelle mani del sindaco di Parigi Bertrand Delanoë. A quest’ultimo l’onere e l’onore di custodirla ed esibirla al pubblico sino alla finale del 17 maggio allo Stade de France, continuando così una tradizione che dura dal 1997.

Nessuna testa di serie
Dopo la cerimonia si svolgerà il sorteggio per i quarti di finale e le semifinali di Champions League. Non sono previste teste di serie e le squadre della stessa nazione potranno ritrovarsi una contro l'altra. Olsson presenterà la cerimonia insieme a Laurent Blanc, ambasciatore della finale di quest’anno, che allo Stade de France ha vinto la Coppa del Mondo FIFA 1998 con la maglia della Francia. Blanc ha poi trionfato anche a UEFA EURO 2000™.

In alto