Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Il Milan fatica ma vince, Bayern ko

I rossoneri si sbloccano solo nel finale contro l'Empoli, tedeschi sconfitti dall'Amburgo.

L’ AC Milan ha dovuto lavorare duramente per conquistare i tre punti in palio sabato, ma nonostante ciò sarà fiducioso di poter superare il FC Bayern München a San Siro mercoledì. Anche il tecnico tedesco, Felix Magath, rimane ottimista, nonostante il fatto che la sua squadra abbia subito la prima sconfitta in campionato nel nuovo stadio.

AC Milan 3-0 Empoli FC
I rossoneri hanno vinto 3-0 in casa con l’Empoli sabato, ma il risultato finale non riflette l’andamento della partita in quanto i toscani hanno tenuto a bada i padroni di casa per la maggior parte della gara. Filippo Inzaghi ha messo a segno la rete di apertura da distanza ravvicinata a soli 13 minuti dal termine. Dopo il gol iniziale il Milan ha dilagato. Shevchenko ha raddoppiato quattro minuti dopo e successivamente Inzaghi ha deviato un calcio di punizione dell’ucraino proprio in chiusura, dando così l’impressione di una netta vittoria. Il risultato finale non ha però nascosto la deludente prestazione del Milan e il tecnico Carlo Ancelotti ha dichiarato: “Al termine del primo tempo avrei voluto cambiare tutti. Abbiamo giocato davvero male, troppo lentamente, in modo troppo passivo. Nella ripresa, invece, abbiamo premuto con continuità”.

“Non ho ancora deciso quale sarà la formazione che affronterà il Bayern, ma ho alternative in tutti i reparti”, ha concluso Ancelotti. Non ho molte scelte in difesa in quanto Paolo Maldini e Cafu sono ancora infortunati, ma Stam è di nuovo disponibile dopo il turno di squalifica. Il centrocampista Massimo Ambrosini non ha giocato con l’Empoli, ma sia lui che il portiere Dida dovrebbero farcela per mercoledì. Alessandro Nesta, Serginho, Andrea Pirlo e Kaká dovrebbero tutti giocare dopo essere rimasti a riposo con l’Empoli.

FC Bayern München 1-2 Hamburger SV
La rete messa a segno nel finale da Nigel de Jong è stata fatale per il Bayern, che ha così subito la sua prima sconfitta nella nuova Fußball Arena di Monaco dopo 13 vittorie consecutive. Sembrava che la capolista di Bundesliga avesse ormai riequilibrato le sorti dell’incontro. A sette minuti dal termine, infatti, Mehmet Scholl aveva pareggiato la rete messa a segno da Guy Demel nel primo tempo. A un minuto dal fischio finale è però andato in gol De Jong, decretando così la seconda sconfitta in campionato del Bayern dopo quella subita all’andata proprio contro l’Amburgo.

“Abbiamo perso con l’Amburgo nel girone di andata, ma non per questo la squadra è poi andata male – ha detto Magath -. Ci siamo anzi messi tutti alle spalle e se la storia si ripete saprò assorbire senza traumi questa sconfitta”. La giornata è stata negativa non solo sul piano del risultato. L’attaccante iraniano Ali Karimi ha riportato un infortunio al piede che potrebbe bloccarlo per alcune settimane. Si aggiunge così agli infortunati Owen Hargreaves e Roque Santa Cruz. Sabato erano assenti anche Bixente Lizarazu (gamba) e José Paolo Guerrero (influenza), sostituiti rispettivamente da Philipp Lahm e Roy Makaay. Oliver Kahn ha fatto invece il suo rientro dopo essersi ripreso da un infortunio alla gamba.

In alto