Il miglior Milan della stagione

Ancelotti elogia la prestazione dei rossoneri, Daum ammette la superiorità degli avversari.

Irresistibile prestazione di Andriy Shevchenko autore di quattro gol ad Istanbul che hanno spinto l'AC Milan alla vittoria in casa del Fenerbahçe SK. Una prestazione maiuscola per la squadra di Carlo Ancelotti che dimentica così l'amarezza per la finale della Champions League smarrita lo scorso maggio.

Carlo Ancelotti, tecnico AC Milan
Forse questa sera abbiamo visto il miglior Milan della stagione. Dal punto di vista ambientale e della classifica, questa partita era molto delicata. Shevchenko ha dimostrato ancora una volta quanto vale. Sono soprattuto contento per giocatori, come Vogel o Rui Costa, che soffrono perchè non giocano con continuità, ma quando sono chiamati in causa si fanno sempre trovare pronti. In questo ultimo periodo abbiamo disputato diverse buone gare, a parte il passo falso di Firenze. Sapevamo che questo girone si sarebbe deciso all'ultima giornata e cosi sarà.

Christoph Daum, tecnico Fenerbahçe
Il Milan ci è stato superiore in tutti i 90' e mi devo complimentare con gli uomini di Ancelotti. L'unico aspetto positivo della serata è stata la civiltà e l'ospitalità che ha dimostrato il popolo turco. Vorrei poter giocare più partite di questo livello, perchè in campionato commettendo simili errori riusciamo comunque a vincere, contro queste squadre no. Non voglio essere troppo critico con i miei ragazzi, ma sono profondamente deluso. Dopo il secondo gol ci siamo disuniti e abbiamo smarrito la concentrazione. E non capisco proprio perchè.

Dario Šimić
E' molto difficile quando non giochi con continuità, devi avere tanta fede e lavorare duro sperando di avere l'occasione giusta per dimostrare il tuo valore. Sono contento di aver giocato. Resto comunque dell'idea che la nostra difesa sia la migliore al mondo. Può capitare di avere problemi, come ci è successo di recente, ma non cambio il mio giudizio.

Andriy Shevchenko
Mi riempie di orgoglio il paragone con van Basten. Non è mai facile segnare 4 gol in una sola gara, ma stasera avrei potuto fare addirittura di meglio. Comunque stasera l'importante era conquistare i tre punti: abbiamo giocato molto bene e con intelligenza. Venire qui dopo Firenze non era facile. Comunque desidero ringraziare la squadra e il nostro psicologo, che mi hanno sempre aiutato.